Archive for the ‘Cronaca’ Category

Fango e legni, i rifugi di Igor

sabato, aprile 29th, 2017

MOLINELLA (Bologna) «Avrei giurato che questa storia si sarebbe chiusa in pochi giorni» ammette uno dei predatori. E invece no. La preda — Igor il russo alias Norbert Feher il serbo, 41 anni — è in fuga da un mese dopo aver ucciso due volte e aver lasciato dietro di sé un ferito gravissimo. Ha quasi mille uomini alle calcagna e il vantaggio tutt’altro che secondario di conoscere «molto, molto bene il territorio», come raccontano di lui gli investigatori che in queste settimane di caccia e di indagini hanno messo assieme mille dettagli sul suo conto. Compresi aspetti caratteriali e profilo psicologico. Per esempio si è scoperto che nei suoi quattro anni e mezzo di carcere (dicembre 2010-maggio 2015) la sua unica richiesta al mondo esterno è stata la «Settimana Enigmistica» (in italiano). Oppure che in una delle sue rapine ha chiesto a un uomo 150 euro e gli ha restituito un biglietto da 20 perché quel tizio aveva banconote che per il loro taglio arrivavano a 160 euro. Una personalità doppia, quella di Igor: da una parte stratega capace di sfuggire alla cattura e a volte violento durante le rapine al punto da aprirsi la strada sparando. Dall’altra uomo perennemente alla macchia, sbandato e senza fissa dimora né progetti (nemmeno criminali). Uno che la sera del 29 marzo scorso spara per terra per rapinare della pistola un metronotte e che mentre gliela porta via si informa: «Stai bene? Quando vado via puoi chiamare l’ambulanza».

(altro…)

Rating 3.00 out of 5

Sposati da 69 anni, muoiono mano nella mano a 40 minuti di distanza

venerdì, aprile 28th, 2017

La loro storia d’amore era iniziata a distanza. Entrambi argentini, abitavano troppo lontani l’uno dall’altra: e avevano preso a scriversi delle lettere. Si erano sposati 69 anni fa: e da allora non si sono più separati. Fino alla fine. La storia di Isaac e Teresa Vatkin — che dopo quasi 70 anni di matrimonio sono morti lo scorso sabato a 40 minuti l’uno dall’altra, tenendosi per mano — è stata raccontata dal Daily Herald, uno dei quotidiani di quello Stato, l’Illinois, che era diventato la loro casa. Ed è stata poi ripresa, e comunicata al mondo, dalla Bbc.

Isaac aveva 91 anni, Teresa 89. Sabato, quando entrambi ormai respiravano a fatica, i familiari avevano chiesto al personale dell’Highland Park Hospital di metterli nella stessa stanza, uno accanto all’altra, per poter fare in modo che si tenessero per mano. «Non volevo avessero paura, in quei momenti», ha detto la nipote Debbie Handler. «Ho pensato che se avessero saputo di essere l’uno in compagnia dell’altra, sarebbero stati tranquilli». Ad andarsene per prima, vinta dall’Alzheimer, è stata Teresa. Quaranta minuti dopo, Isaac l’ha seguita. «Sono rimasti innamorati fino all’ultimo secondo», ha detto di loro, nell’orazione funebre, il Rabbi Barry Schechter. «Letteralmente fino alla fine».

(altro…)

Rating 3.00 out of 5

Il canone Rai arriva anche a chi ha chiesto l’esonero. Ecco cosa fare

giovedì, aprile 27th, 2017
Rating 3.00 out of 5

Mafia Capitale, pm chiede 28 anni per Carminati e 26 anni per Buzzi

giovedì, aprile 27th, 2017
Rating 3.00 out of 5

Francia, Emmanuel e Brigitte: la storia d’amore tra lo studente e la prof

martedì, aprile 25th, 2017

Quella tra Emmanuel Macron, candidato alle presidenziali francesi e Brigitte Trogneux è una storia d’amore fuori dal comune. Trentanove anni lui, 64 lei, si conobbero quando Macron era ancora uno studente al liceo di Amiens, in Piccardia e Brigitte la sua insegnante di lettere. Terminato il liceo, Macron partì per studiare a Parigi, ma promise all’amata che sarebbe tornato e l’avrebbe sposata. Il loro amore non fu semplice da vivere. (altro…)

Rating 3.00 out of 5

A Musocco un 25 Aprile di tensioni Le «anime» della sinistra in corteo

martedì, aprile 25th, 2017

Due fronti per il 25 aprile che cade nel 70° della Costituzione Repubblicana. Da una parte, le tensioni tra centri sociali e forze di estrema destra al Cimitero Maggiore Musocco, dove sono sepolti i partigiani e — al Campo X — i caduti della Repubblica di Salò. Dall’altra, il corteo del pomeriggio, organizzato dal Comitato permanente antifascista, che nel corso delle ore ha raccolto nuove adesioni e dove si ritroveranno le varie anime della sinistra. Con un concentramento di chi lavora ad un’alternativa alla vocazione maggioritaria del Pd. Massiccia, infatti, s’annuncia la presenza di esponenti di Mdp (Movimento democratico e progressista): con l’ex segretario del Pd Luigi Bersani ci saranno il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, Massimo D’Alema e Roberto Speranza oltre al capogruppo di Mdp alla Camera, Laforgia.

Tornando a Musocco, tensioni quasi inevitabili nonostante l’ordinanza decisa dal prefetto Lamorgese al termine del tavolo dell’Ordine pubblico e della sicurezza, che vieta parate d’ogni sorta. Mentre aumentano le adesioni a «Porta un fiore al Partigiano» organizzata da diverse associazioni contro «ogni parata nazifascista», il leader di CasaPound Gianluca Iannone annuncia su Affari Italiani: «Non retrocederemo di un centimetro».

(altro…)

Rating 3.00 out of 5

Meningite, un caso ogni 7 giorni Vaccini low cost: posti esauriti

martedì, aprile 25th, 2017

Di nuovo la meningite. Lo studente 18enne del liceo scientifico Leonardo da Vinci di via Respighi, ricoverato in rianimazione all’ospedale Niguarda da domenica, è in condizioni stazionarie, vigile e con respiro spontaneo. Ma la prognosi rimane riservata. Con il nuovo caso, torna anche la paura: dall’inizio dell’anno i contagi sono stati diciotto (8 di tipo C, 6 B, 1 W e tre di cui non è stato possibile identificare il ceppo). Bisogna sapere, però, che dopo l’allarme di fine febbraio (con un caso ogni 4,5 giorni ), i casi sono rallentati: in base agli ultimi dati dell’assessorato alla Sanità guidato da Giulio Gallera ce n’è uno alla settimana. Numeri meno allarmanti, dunque, anche se continua a colpire il confronto con gli anni precedenti: nel 2016 l’andamento è stato di un malato ogni 9 giorni e mezzo (39 in totale), l’anno precedente di uno ogni 12 giorni (31 in totale). In ogni caso, sarà possibile misurare l’incidenza reale solo alla fine del 2017, perché il periodo invernale è il momento più a rischio.

Rating 3.00 out of 5

“Del Grande è libero”, il blogger è rientrato in Italia

lunedì, aprile 24th, 2017
Rating 3.00 out of 5

Igor il russo “avvistato” in Veneto: la caccia si è trasformata in farsa

sabato, aprile 22nd, 2017
Rating 3.00 out of 5

Genova, brucia la casa nella notte, genitori lanciano figlio da finestra: è gravissimo

sabato, aprile 22nd, 2017

Prigioniera delle fiamme divampate nella notte nella propria casa al secondo piano, una coppia con un figlio di otto anni, è stata costretta a lanciare il bimbo dalla finestra e poi a gettarsi a sua volta nel vuoto per cercare di salvarsi. Il bambino nella caduta ha riportato ferite gravissime, grave anche il padre, mentre le condizioni della donna sono meno disperate perché la sua caduta è stata attutita dalle corde da stendere. E’ successo alle 3 di notte nel centro di Casella, nell’entroterra di Genova.

La mamma pochi minuti prima aveva chiesto aiuto ai vigili del fuoco con una telefonata: “Correte, qui brucia tutto”. Quando i pompieri sono giunti sul posto hanno trovato i tre corpi a terra. Pochi istanti dopo l’edificio, alto due piani e con un bar al pianterreno, è crollato rischiando di travolgere i vigili del fuoco che sono riusciti a mettersi in salvo scappando solo poco prima del cedimento della casa. (altro…)

Rating 3.00 out of 5
Marquee Powered By Know How Media.