Archive for the ‘Cronaca’ Category

L’app che ti dice dove si trovano i figli

martedì, maggio 22nd, 2018
francesca sforza

Il controllo parentale – questa la triste resa offerta dal Google traduttore – di cui Alessia Marcuzzi ha offerto un breve saggio mostrando in televisione di sapere dove si trova suo figlio a qualsiasi ora del giorno e della notte, in realtà è un’arte, che nell’antichità veniva esercitata da genitori dotati di carattere, astuzia e tenacia. Erano quelli che non consentivano l’istallazione di segreterie telefoniche perché potevano essere utilizzate per messaggi del tipo «stasera dormo dalla mia amica della palestra, ci vediamo direttamente domani dopo la scuola» e consentire così un black-out filiale di almeno 22 ore. Erano anche quelli che a un certo punto, all’uscita dal cinema o dalla lezione di nuoto, te li ritrovavi alle spalle come falchi pellegrini, mentre pensavi fossero in ufficio o a preparare merende. In assenza di cellulari, consapevoli che la scusa dei gettoni telefonici introvabili era tanto frusta quanto inossidabile, avevano sviluppato una sorta di telepatia per presentire, intuire, subodorare, leggere dettagli apparentemente insignificanti come i chiari indizi di una manovra in corso, non necessariamente illegale, ma comunque passibile di sanzione.

Alessia Marcuzzi: “Geolocalizzo mio figlio Tommaso per sapere dov’è”

(altro…)

Rating 3.00 out of 5

Terremotati snobbati dal M5S. Ma Grillo specula sugli sfollati

lunedì, maggio 21st, 2018

Il tweet di Beppe Grillo arriva in mattinata. E non riguarda il governo, Di Maio o l’accordo con Salvini. Ma i terremotati. “I bambini nati dopo il 2007, a L’Aquila, potrebbero essere definiti la ‘generazione container’ – scrive il comico condividendo un articolo del suo blog – A quasi 9 anni la situazione è invariata, nessun edificio scolastico è stato ricostruito.

Tutto ciò è inaccettabile”.

Ecco. “Inaccettabile”, dice Grillo parlando dei Moduli ad Uso Scolastico Provvisorio realizzati subito dopo il sisma del 2009. Ma fa sorridere che il tweet del fondatore del Movimento Cinque Stelle sia arrivato a poche ore dalla chiusura del contratto giallo-verde, quello votato in maniera bulgara dalla base di entrambi i contraenti. Fa sorridere perché, per quanto il comico si spenda a parole in favore dei terremotati, questi non sono stati praticamente considerati nel programma dell’esecutivo che verrà. Relegati in 10 righe appena di belle parole e infilati all’interno del paragrafo su green economy, ambiente e rifiuti (ma che c’azzecca?). (altro…)

Rating 3.00 out of 5

Allarme dellʼAnci: 350mila carte dʼidentità elettroniche con microchip fallato

domenica, maggio 20th, 2018

Trecentocinquanta mila carte d’identità elettroniche da buttare al macero. Prodotti dal Poligrafico dello Stato, i documenti avrebbero dei chip difettosi che non permettono ai cittadini in loro possesso di superare eventuali controlli alle frontiere per l’espatrio. A lanciare l’allarme a tutti i sindaci d’Italia è stato il presidente dell’Anci, Associazione Nazionale dei Comuni, Antonio Decaro, in una comunicazione ufficiale ripresa da Il Messaggero. Al momento della produzione delle tessere, sarebbe stata caricata una versione non aggiornata del software. Un danno erariale stimato in 50 milioni di euro.

Allarme dell'Anci: 350mila carte d'identità elettroniche con microchip fallato (altro…)

Rating 3.00 out of 5

“Lascio tre milioni di euro a Berlusconi”

domenica, maggio 20th, 2018

Battuta scontata, piove sempre sul bagnato. Evitiamo la seconda battuta che salta in mente, un po’ più maliziosa e poco politically correct. Una signora di 88 anni di origine aquilana, ma con ultima residenza a Palermo, ha deciso di lasciare tutti i suoi beni in eredità a Silvio Berlusconi.

A raccontarlo è l’avvocato Andrea Ferrari. «La signora Anna C. si è rivolta al nostro studio qualche tempo fa – ha detto all’Ansa -. La donna, che è morta circa venti giorni fa, ci ha chiesto di preparare un testamento olografo in favore dell’ex Presidente del Consiglio, con cui aveva lavorato come segretaria della Presidenza del Consiglio dei Ministri».
(altro…)

Rating 3.00 out of 5

Nozze Harry-Meghan, le curiosità in cifre del Royal wedding

sabato, maggio 19th, 2018

Tutto pronto per il matrimonio di Harry e Meghan. Aspettando il grande passo scopriamo alcune curiosità: dal vestito della sposa al numero degli invitati. Senza dimenticare che grazie alla torta il ricevimento avrà un tocco italiano

a cura di Antonella Mautone

REPTV

Rating 3.00 out of 5

Pisa, il padre va in fabbrica e dimentica la figlia in auto: muore bimba di un anno

venerdì, maggio 18th, 2018

Una bambina di un anno è morta dopo aver passato svariate ore rinchiusa in auto. Il padre ha dimenticato la piccola nel seggiolino della macchina dopo aver parcheggiato vicino allo stabilimento industriale dove lavora a San Piero a Grado, nel Pisano. L’allarme è scattato alle 16, ma, una volta arrivati, i soccorsi non hanno potuto far altro che constatarne il decesso. Sotto shock il padre.

La famiglia vive a Pisa, anche se è originaria del Grossetano. L’uomo è un ingegnere ed è attivo da anni nel Pd locale dove ha anche ricoperto l’incarico di segretario di circolo. La figlia, secondogenita, avrebbe compiuto un anno nei prossimi giorni. (altro…)

Rating 3.00 out of 5

Como, fatture false e finte coop: scoperta frode da 20 mln di euro

venerdì, maggio 18th, 2018

Una frode fiscale da 20 milioni di euro è stata scoperta dalla Guardia di finanza di Como. Ad attuarla 18 cooperative che, dal 2011 al 2015, hanno emesso e utilizzato fatture per operazioni inesistenti, finalizzate alla creazione di fittizi crediti iva a favore di un consorzio. Al termine degli accertamenti, le Fiamme Gialle hanno denunciato 22 persone e sequestrato 4 immobili, denaro contante depositato in 89 conti correnti e 2 autoveicoli.

Le attività di indagine svolte dalla Compagnia di Olgiate Comasco e dal Gruppo Como, coordinate dal Procuratore della Repubblica di Como, Nicola Piacente, e dirette dal Sostituto Procuratore, Pasquale Addesso, hanno consentito di ricostruire l’articolata frode fiscale. (altro…)

Rating 3.00 out of 5

Nuove trappole al check-in, così lievitano i prezzi per i voli delle vacanze

venerdì, maggio 18th, 2018
luigi grassia
 

Si avvicinano le vacanze e i biglietti aerei rincarano in modo imprevisto, per via di qualche trappola che compare qua e là e che comporta costi aggiuntivi a tradimento. Cominceremo con alcune segnalazioni che riguardano Ryanair – che peraltro non intendiamo mettere alla gogna: è pur sempre la compagnia benemerita che negli anni ha favorito il calo generale dei prezzi dei biglietti. Ci sono arrivate alla «Stampa» lamentele sulla riduzione da 4 a soli 2 giorni, prima della partenza, del tempo a disposizione per fare il check-in online con Ryanair. Questo può non essere un gran problema all’andata, ma invece al ritorno, magari da posti un po’ sperduti, dove la connessione è difficile, avere meno tempo rischia di compromettere l’operazione, e di costringere il malcapitato a pagare un extra per fare in check-in tradizionale in aeroporto. Questa la risposta che ci ha dato Ryanair: «Da mercoledì 13 giugno il check-in online per i clienti che non scelgono i posti riservati sarà disponibile da 48 ore a 2 ore prima della partenza. Questo è il doppio del periodo di check-in di 24 ore offerto da Aer Lingus, British Airways, Lufthansa, Norwegian e Iberia».  Interviene l’Antitrust  

Ryanair è anche sotto indagine da parte dell’Antitrust, a seguito di una denuncia del Codacons, per verificare eventuali pratiche scorrette sui nuovi limiti relativi ai bagagli a mano: solo chi acquista l’imbarco prioritario (da 5 euro) ha diritto a portare in cabina il trolley; tutti gli altri devono lasciarlo agli addetti per il caricamento in stiva; le nuove limitazioni non si applicano a chi ha acquistato un (più costoso) biglietto Plus, Flexi Plus e Family Plus. L’eventuale scorrettezza potrebbe riguardare la vendita di biglietti, senza avvertenza, in data antecedente l’annuncio della nuova regola di trasporto, e più in generale il Codacons considera poco chiare le informazioni date da Ryanair al pubblico. Comunque il Garante si pronuncerà.
(altro…)

Rating 3.00 out of 5

Ilva, operaio muore travolto da fune: indetto sciopero immediato

giovedì, maggio 17th, 2018

Un operaio della ditta di carpenterie metalliche Ferplast dell’appalto Ilva, Angelo Fuggiano, di 28 anni, è morto in seguito a un incidente avvenuto nel reparto Ima, al quarto sporgente del porto di Taranto gestito dal Siderurgico. Secondo fonti sindacali, durante il cambio funi per la macchina scaricatrice DM 6, un cavo sarebbe saltato durante la fase di ancoraggio della parte finale travolgendo il lavoratore.

Vani sono risultati i tentativi di rianimazione da parte degli operatori del 118. Sul posto anche vigili del fuoco, carabinieri, Guardia di finanza e ispettori del lavoro. Un operaio della ditta di carpenterie metalliche Ferplast dell’appalto Ilva, Angelo Fuggiano, di 28 anni, è morto in seguito a un incidente avvenuto nel reparto Ima, al quarto sporgente del porto di Taranto gestito dal Siderurgico. Secondo fonti sindacali, durante il cambio funi per la macchina scaricatrice DM 6, un cavo sarebbe saltato durante la fase di ancoraggio della parte finale travolgendo il lavoratore. (altro…)

Rating 3.00 out of 5

Istat: Italia in declino demografico con sempre più anziani

mercoledì, maggio 16th, 2018

Italiani più vecchi e soli. E’ questo quello che emerge dal rapporto annuale dell’Istat, secondo cui la popolazione totale diminuisce per il terzo anno consecutivo di quasi 100mila persone rispetto al precedente. L’Italia è il secondo Paese più vecchio del mondo: 168,7 anziani ogni 100 giovani. Il Paese appare anche più fragile rispetto all’Ue: il 17,2%, contro il 15,5% della media Ue, si sente privo o quasi di sostegno sociale.

Per il nono anno consecutivo le nascite in Italia sono in calo. L’anno scorso ne sono state stimate 464mila, il 2% in meno rispetto all’anno precedente e nuovo minimo storico. La contrazione delle nascite, rileva l’Istat, ha una forte componente strutturale e interessa tutte le aree ma in particolare il centro Italia con una contrazione del 4,6%. Rispetto al 2008 il calo delle nascite ammonta a oltre 100mila unità, -19%.

Lavoro, maglia nera al Sud – L’Istat rileva che “il Mezzogiorno rimane l’unica ripartizione geografica con un saldo occupazionale negativo rispetto al 2008 (-310mila, -4,8%)”. Quindi il Sud non ha ancora recuperato i livelli pre-crisi. E ancora, al Mezzogiorno la quota di giovani 15-29enni che non studiano e non lavorano, conosciuti con l’acronimo inglese di Neet, è più che doppia rispetto a quella dell’Italia settentrionale. I Neet seppure in calo, a 2,2 milioni nel 2017, sono ancora il 24,1%, dal 16,7% del Nord al 34,4% del Sud. (altro…)

Rating 3.00 out of 5
Marquee Powered By Know How Media.