Archive for the ‘Cronaca’ Category

Le Iene, la bomba su Rosa e Olindo: “Strage di Erba, si riapre tutto”. Cassazione, la clamorosa decisione

martedì, novembre 13th, 2018

Si riapre il caso di Rosa Bazzi e Olindo Romano, i due coniugi condannati all’ergastolo per i 4 omicidi di Erba dell’11 dicembre 2006. La Cassazione, come annuncia il sito delle Iene, ha deciso a sorpresa che “l’analisi delle prove mai analizzate si può fare”. Niente incidente probatorio, come da ricorso respinto lo scorso 12 luglio, ma indagini a carico della difesa dei due condannati da comunicare all’accusa. La stessa trasmissione di Italia 1, come del resto Libero, in questi mesi ha sollevato più di un dubbio sulle indagini che hanno portato alla condanna di marito e moglie per l’efferato omicidio di Raffaella Castagna, il figlio Youssef Marzouk (2 anni), della madre Paola Galli e della vicina Valeria Cherubini.
(altro…)

Rating 3.00 out of 5

Carlo Nordio: “Quali magistrati vanno subito cacciati”, smontate le balle M5s sulla prescrizione

martedì, novembre 13th, 2018
di Pietro Senaldi

«Da che sono andato in pensione, lavoro di più». Sembrava quasi impossibile. Ma il procuratore Nordio non mente: due editoriali alla settimana sul Messaggero, più l’ articolo nelle pagine di Cultura il sabato, l’ impegno alla Fondazione Venezia, quello alla giuria del premio letterario Campiello, la prossima inaugurazione a Mestre del museo Emme9, un’ opera da cento milioni. «E il tutto senza più la segretaria. Per me, che sono disordinato, abbandono il telefono dove capita e non sono abituato a organizzarmi non è semplice». Meglio parlare di giustizia allora, tema caldo, tanto per cambiare.

L’addio alla prescrizione è stato legato alla riforma del processo penale: equivale a dire che non si farà mai?
«Vuol dire che – nella migliore delle ipotesi – arriverà tra qualche anno.
Una riforma seria richiede tempi di elaborazione, e di discussione parlamentare, incompatibili con le date indicate.
E poi non si sa neppure che riforma vogliono. Mi creda, la prescrizione non sarà abolita, anche perché farlo sarebbe contrario all’articolo 111 della Costituzione, secondo il quale il processo deve concludersi entro termini ragionevoli».

Di che tipo di riforma avrebbe bisogno il nostro processo penale?
«I codici di procedura penale sono di due tipi. Quello inquisitorio e scritto, che avevamo fino al 1988, e quello accusatorio orale anglosassone, che abbiamo introdotto nell’ 89, adattandolo alle nostre tradizioni, cioè pasticciandolo. Quindi abbiamo bisogno di un codice coerente, che torni al passato o svolti definitivamente verso il sistema inglese, che io prediligo e vorrei copiassimo. Ma temo avremo un altro pastrocchio, se mai ci sarà». (altro…)

Rating 3.00 out of 5

L’Unità di Gramsci finisce a Lele Mora: “Sarò io il direttore”

lunedì, novembre 12th, 2018

La nuova Unità, il giornale fondato da Antonio Gramsci e per anni legato al Pci e ai partiti della sinistra, potrebbe finire nelle mani di Lele Mora.

È lui stesso a confermare a Stasera Italia le indiscrezioni circolate nei giorni scorsi.

“Ci sono degli investitori stranieri – non europei, non italiani – che credono nella mia persona – ha detto – L’Unità è già stata comprata da due gruppi di ‘signori’ che hanno abbastanza soldi e hanno un buon investimento da fare: uno dei due è un mio amico e mi ha chiesto se volevo dirigere il giornale”. (altro…)

Rating 3.00 out of 5

Roma, referendum Atac: affluenza al 16%, non raggiunto il quorum | Polemiche sulle operazioni di voto

lunedì, novembre 12th, 2018

Il referendum sulla liberalizzazione dei servizi di trasporto pubblico a Roma non raggiunge il quorum. Alle urne si è recato oltre il 16% degli aventi diritto, un dato non sufficiente per il quorum del 33,3% richiesto dal Campidoglio. Di diversa opinione i Radicali, promotori della consultazione, secondo cui “il quorum non c’è” grazie al nuovo statuto del Comune di Roma, approvato proprio il giorno in cui è stato indetto il referendum, che non lo prevede.

Raggi: “I romani vogliono resti pubblica” – “Atac resta dei cittadini. I romani vogliono resti pubblica. Ora impegno e sprint finale per rilanciarla con acquisto 600 nuovi bus, corsie preferenziali, più controlli, riammodernamento metro. Attenzione e rispetto per tutti i votanti”, scrive su twitter il sindaco di Roma, Virginia Raggi. Complessivamente hanno votato circa 386.900 cittadini su 2.363.989 iscritti al voto. Il municipio dove l’affluenza è stata più alta, al 25.25%, è il secondo di San Lorenzo-Parioli. Quello dove si è votato meno è il sesto, quello più periferico di Tor Bella Monaca. (altro…)

Rating 3.00 out of 5

Alessandro Sallusti ridicolizza Alessandro Di Battista: “Giornalisti putt***? Almeno loro onorano le promesse”

lunedì, novembre 12th, 2018

Secondo l’improponibile Alessandro Di Battista i giornalisti sono delle “puttane”. Una porcata alla quale risponde, tra gli altri, anche Alessandro Sallusti su Il Giornale. “Non mi offendo, in fondo quello della prostituta è il mestiere più antico del mondo e il più delle volte è socialmente più utile di quello del politico. E soprattutto più leale e onesto perché la prostituta onora sempre la prestazione pattuita, a differenza del partito di Di Battista e Bonafede che, per esempio, in Puglia chiese i voti promettendo la chiusura dell’Ilva e del Tap e una volta al governo ha fatto l’esatto opposto”.

Rating 3.00 out of 5

Rocco Casalino da Fazio: “Chiedo scusa per le offese ai bimbi down. Ma era teatro”

lunedì, novembre 12th, 2018

Roma – “Condivido che sono considerazioni impensabili. Era una simulazione di intervista e mi è stato chiesto di interpretare un personaggio. A fini didattici ho impersonato questo personaggio”, il portavoce del presidente del Consiglio, Rocco Casalino, intervistato da Fabio Fazio a “Che tempo che fa”, su Rai 1, si difende dalla polemica scatenata dal video in cui, davanti a dei ragazzi, esprime giudizi piuttosto caustici su anziani e down.

“Faccio fatica a vedere il video perchè a distanza di tanti anni mi infastidisce vedermi e sentirmi dire quelle cose. Se qualcuno si è sentito offeso chiedo scusa, ma non penso quello cose. Sono stato in Germania dove ci chiamavano Mangiaspaghetti, sono omosessuale e ho subito discriminazioni. Che si possa fare male a persone per la propria diversità non fa parte della mia natura. Ripeto, si è trattato di una simulazione, ma è altrettanto brutto rivedermi. Ho chiamato il presidente dell’associazione nazionale persone Down e ho spiegato che si trattava di un fraintendimento”, ha aggiunto Casalino.

LA POLEMICA

Rating 3.00 out of 5

Marianna Pepe, due indagati per la sua morte. “L’ex la picchiava”

lunedì, novembre 12th, 2018

Trieste – Ci sono due persone indagate in merito al ‘giallo’ della morte di Marianna Pepe, l’ex campionessa di tiro a segno 39enne trovata senza vita in un appartamento a Muggia.

La sera prima della morte, Marianna sarebbe stata picchiata violentemente dall’ex compagno e, probabilmente, sotto gli occhi del figlio di lei, di cinque anni.

Per sfuggire alle botte, con il piccolo, Marianna Pepe ha chiesto ospitalità a un amico. A casa di questi la donna avrebbe assunto cocaina e probabilmente farmaci. Poche ore dopo è morta.

IPOTESI MIX LETALE – L’ex campionessa di tiro a segno, e caporalmaggiore dell’Esercito Italiano, è stata trovata morta, a letto, nella notte tra mercoledì e giovedì. Secondo primi esami – come ha riportato il Piccolo di Trieste – la morte potrebbe essere stata causata dall’assunzione contemporanea di farmaci e alcolici, ma sarà l’autopsia – già fissata per martedì prossimo – ad accertare le ragioni esatte del decesso. (altro…)

Rating 3.00 out of 5

Roma, processo Raggi, assolta la sindaca dall’accusa di falso: “Sentenza spazza via due anni di fango”

sabato, novembre 10th, 2018

di MARIA ELENA VINCENZI

Assolta la sindaca Raggi: “Il fatto c’è, ma non costituisce reato” in base all’articolo 530 comma 1 del codice di procedura penale, così ha detto il giudice Roberto Ranazzi durante la lettura della sentenza arrivata dopo meno di un’ora di camera di consiglio. Il pm aveva chiesto la condanna di 10 mesi per falso.

Alla lettura della sentenza, visibilmente commossa, ha abbracciato i tre legali, baciato il marito e stretto le mani al pm Dall’Olio e allo stesso giudice. E dichiara: “Questa sentenza spazza via due anni di fango, andiamo avanti a testa alta per la mia amata città e i miei amati cittadini”.

Caso nomine, Raggi assolta: “La sentenza spazza via due anni di fango. Avanti a testa alta”

(altro…)

Rating 3.00 out of 5

Chiusure domenicali, Sala a Di Maio: “Le facessero ad Avellino, qui a Milano non ci rompano le palle”

sabato, novembre 10th, 2018

Negozi chiusi la domenica? “La facessero ad Avellino, qui a Milano non ci rompano le palle”. Di certo il sindaco Beppe Sala non ha usato giri di parole per rispedire al mittente la proposta che piane al vicepremier Luigi Di Maio.

E’ un attacco, duro e diretto, con parole che, di certo, non appartengono alla diplomazia istituzionale. Si parla del tema delle chiusure domenicali e il sindaco Sala, dal palco di un convegno in Bicocca, lancia una specie di missile contro Di Maio che a settembre aveva promesso: “Entro l’anno approveremo la legge che impone lo stop nei fine settimana e nei festivi a centri commerciali, con delle turnazioni e l’orario che non sarà più liberalizzato, come fatto dal governo Monti. Quella liberalizzazione sta infatti distruggendo le famiglie italiane. Bisogna ricominciare a disciplinare orari di apertura e chiusura”.
(altro…)

Rating 3.00 out of 5

Lampade, cavi e scrivanie: le spese pazze per la nuova sede della Regione Puglia

sabato, novembre 10th, 2018

Oltre un milione di euro solo per le plafoniere dell’illuminazione. Più di 270mila euro per ben mille scrivanie.

E ancora: spese quasi raddoppiate per il gruppo elettrogeno, quasi 300mila euro per installare 19,6 chilometri di cavi e altre modifiche aggiunte in corso d’opera, dalle lampade ai parcheggi.

La nuova sede della Regione Puglia continua a far discutere. Dopo l’inchiesta mandata in onda domenica scorsa dalla trasmissione “Non è l’arena”, il Movimento 5 Stelle pugliese rilancia con un’integrazione all’esposto già presentato nelle scorse settimane. Un altro esposto è stato inoltrato anche dal Codacons. E il presidente regionale, Michele Emiliano, prova a rispondere: secondo quanto riportato dal Corriere della Sera il governatore PD ha bloccato il potere d’acquisto e istituito un Collegio di vigilanza. La prima riunione dell’organo è stata trasmessa integralmente su Youtube. (altro…)

Rating 3.00 out of 5
Marquee Powered By Know How Media.