Archive for the ‘Cronaca’ Category

Ucciso per gelosia, orrore a Napoli: ritrovato il cadavere, il corpo fatto a pezzi

lunedì, luglio 31st, 2017

E’ stato ritrovato in tarda sera dopo un pomeriggio convulso di voci e smentite e di ricerche compiute dai carabinieri il corpo di Vincenzo Ruggiero, il venticinquenne gay il cui cadavere era letteralmente sparito dopo l’omicidio compiuto da Ciro Guarente, il dipendente civile della Marina, che l’altroieri ha confessato il delitto.

Secondo una prima ricostruzione legata a un blitz compiuto dalle forze dell’ordine nella serata di domenica a Ponticelli, periferia orientale di Napoli, il corpo della vittima sarebbe stato fatto letteralmente a pezzi. (altro…)

Rating 3.00 out of 5

Il petrolio dell’Isis finisce in Italia: la Guardia di Finanza indaga sulle ‘navi fantasma’

lunedì, luglio 31st, 2017

di GIULIANO FOSCHINI e FABIO TONACCI

IL GREGGIO dei pozzi petroliferi dello Stato Islamico può essere finito in Italia. E, dunque, nelle nostre automobili, nei nostri motori, nelle nostre case. Quel che finora è stato poco più che un sospetto, un’ipotesi investigativa plausibile ma assai difficile da dimostrare, si sta pian piano consolidando, tanto da finire in un report riservato del Nucleo Speciale di Polizia Valutaria della Guardia di Finanza, datato febbraio 2017, sul terrorismo islamico. “È possibile ritenere che le importazioni di petrolio da zone sottoposte al controllo delle organizzazioni terroristiche abbiano come terminali anche le principali raffinerie italiane”. E, di conseguenza, “disarticolare ogni possibile frode nel settore degli olii minerali può avere una valenza strategica nel contrasto al finanziamento al terrorismo”. Ma quali sono gli indizi? Quali rotte seguono i contrabbandieri? (altro…)

Rating 3.00 out of 5

Il calendario dell’esodo, ecco i weekend da bollino “rosso e nero”

lunedì, luglio 31st, 2017

Programmata e ardentemente desiderata è scattata l’ora “x” delle vacanze per buon parte degli italiani. L’estate è entrata nel clou nell’ultimo weekend di luglio. Autostrade per l’Italia ha definito sabato 29 la prima giornata da “bollino rosso”. Code si sono registrate sulla A22 del Brennero, al Traforo del Monte Bianco e sulle principali arterie intorno alle aree metropolitane delle principali città. Attivato come di consueto in tutto il fine settimana il blocco dei mezzi pesanti (con una massa superiore alle 7,5 tonnellate).

 

 

Il temuto “bollino nero”

La giornata peggiore di tutta l’estate sarà sabato 5 agosto quando è previsto il temuto «bollino nero» che dovrebbe interessare sia la mattina sia il pomeriggio in entrambe le direzioni di marcia. L’ideale sarebbe mettersi in viaggio verso sera oppure domenica 6 agosto quando tornerà il bollino rosso. (altro…)

Rating 3.00 out of 5

Gli investigatori: Adele uccisa da un cocktail di droga e alcol

lunedì, luglio 31st, 2017

La coppia. Adele De Vincenzi, 16 anni, e il fidanzato Sergio Bernardin, 21 anni. Il giovane è stato arrestato con l’accusa di spaccio aggravato e morte come conseguenza di altro reato

marco fagandini, tommaso fregatti
genova

«Nostro figlio era innamoratissimo di Adele, è disperato. Ci teneva a questa ragazza, in maniera incredibile. L’aveva portata spesso in paese e anche da noi. Siamo distrutti per quello che le è successo e per la sua famiglia». (altro…)

Rating 3.00 out of 5

Igor e il mistero della fuga in Brasile «Ignorata la pista del telefonino»

venerdì, luglio 28th, 2017

BOLOGNA Un mistero da risolvere e nuovi dettagli che porteranno guai a chi avrebbe dovuto dargli la caccia e non l’ha fatto. Parliamo dell’uomo conosciuto come Igor il russo che però non si chiama Igor ed è nato in Serbia. Ha ammazzato due persone e ne ha ferito gravemente una terza fra il Bolognese e il Ferrarese, è in fuga dal 1 aprile e malgrado la gigantesca caccia all’uomo organizzata per catturarlo niente da fare: non si trova.

Il mistero

E qui arriviamo al mistero. Siamo a fine giugno quando in Procura, a Bologna, arriva da Roma una nota riservata dello Sco, il Servizio centrale operativo della Polizia. (altro…)

Rating 3.00 out of 5

L’ultimo giorno di Roma con l’acqua

venerdì, luglio 28th, 2017

Roberto Giovannini
roma

A Roma si stanno per chiudere i rubinetti. E sulla crisi idrica della Capitale si è aperto anche un fronte giudiziario: ieri i carabinieri hanno perquisito la sede di Acea e il presidente di Acea Ato2 Paolo Saccani ha ricevuto un avviso di garanzia per «inquinamento ambientale colposo».

 Il muro contro muro tra Regione e Acea non si sblocca. Da una parte la Regione, che dalla mezzanotte di oggi bloccherà con un’ordinanza – che è imposta dalla legge – i prelievi da parte di Acea delle acque del lago di Bracciano, in grave crisi idrica e ambientale. Dall’altra parte c’è Acea Ato2 (controllata dalla holding di cui il Comune di Roma possiede il 51%), che ribadisce che senza «captare» l’acqua del lago non è possibile rifornire Roma, e il razionamento diventerebbe inevitabile. Paradossale il totale silenzio sulla vicenda del Comune e del sindaco Virginia Raggi, che sta cercando di non essere coinvolta in una vicenda che però riguarda milioni di concittadini.

(altro…)

Rating 3.00 out of 5

Scoperta enorme discarica rifiuti tossici in provincia di Latina: 22 arresti

giovedì, luglio 27th, 2017

ROMA – Una cava dismessa in provincia di Latina trasformata in un’enorme discarica per rifiuti tossici, decine di camion e macchinari utilizzati per il trasporto e l’interramento immediato delle sostanze pericolose. E’ quanto ha scoperto la Polizia al termine di un’inchiesta che ha portato all’arresto di una ventina di persone accusate, a vario titolo, di far parte di un’associazione dedita al traffico illecito di rifiuti pericolosi.

I provvedimenti sono stati emessi dal giudice del tribunale di Roma su richiesta della Dda. A condurre le indagini sono stati i poliziotti del Servizio centrale operativo (Sco), della squadra mobile di Latina e della Polizia stradale di Aprilia. (altro…)

Rating 3.00 out of 5

L’Atac di Roma a un passo dal crac Il direttore Rota: «Sepolti dai debiti»

giovedì, luglio 27th, 2017

Non chiamate Bruno Rota se il vostro sport preferito è il galleggiamento in palude. A 62 anni, con un passato remoto di manager dell’Iri sotto la presidenza di Romano Prodi — di cui resta molto amico — e un passato recente di risanatore dell’Azienda trasporti milanese, Rota non è adatto come foglia di fico. Da marzo è direttore generale dell’Atac, l’azienda municipalizzata di trasporto pubblico di Roma, che ha dieci anni consecutivi di perdite. Da poche settimane il manager originario di Domodossola, formato all’Università Cattolica di Milano, ha tutte le deleghe e si è fatto un quadro chiaro dei debiti. Ora spiega che è urgente agire di fronte a una grande società pubblica in situazione di insolvenza. E anche se Rota non pronuncia il nome, per rispetto verso il Comune di Roma al quale spetta la scelta come azionista, è chiaro che pensa a una procedura fallimentare.

(altro…)

Rating 3.00 out of 5

Incassavano le pensioni dei parenti morti (per mezzo milione di euro): 11 indagati a Cosenza

giovedì, luglio 27th, 2017

I finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria di Cosenza hanno notificato provvedimenti di sequestro nei confronti di persone delegate o cointestatarie di conti sui quali l’Iinps ha erogato e continuava ad erogare indennità di pensione in favore di loro familiari da tempo deceduti, per un importo complessivo di 452.540,31 euro. In particolare, dagli accertamenti svolti su pensionati ultranovantenni è emerso che alcune persone, sebbene decedute, continuavano a percepire indennità di pensione anche dopo la data di morte. A seguito delle interrogazioni effettuate alle banche dati della Guardia di Finanza nei confronti di circa 15.000 soggetti, rientranti negli elenchi forniti dall’Inps, è stato chiesto a tutti i comuni della provincia di Cosenza di comunicare l’esistenza in vita o l’eventuale data del decesso dei soggetti residenti nel proprio territorio.   (altro…)

Rating 3.00 out of 5

Tar, via libera agli aumenti: esodo con stangata al casello

mercoledì, luglio 26th, 2017

Viaggiare in automobile presto costerà di più. Questa volta non è la benzina ad aumentare, ma i pedaggi autostradali.

La stangata è pronta e potrebbe piombare sulla testa degli italiani proprio mentre si accingono all’esodo di agosto. Chi ha in programma di partire per le vacanze in macchina, dunque, dovrà tenere conto della possibilità che in alcune tratte autostradali le tariffe potrebbero salire anche di circa il 10 per cento. Non poco per chi fatica a far quadrare i conti.

Tutto questo a causa di una sentenza del Tar del Lazio che ha accolto il ricorso di una concessionaria autostradale abruzzese, quella dei Parchi del gruppo Toto che ha in concessione la A24 e la A25, contro il congelamento degli aumenti tariffari voluto nel 2014 dall’ex ministro dell’Infrastrutture e dei Trasporti Maurizio Lupi. (altro…)

Rating 3.00 out of 5
Marquee Powered By Know How Media.