Archive for the ‘Salute’ Category

Nuova terapia genica: trasforma i linfociti in killer del cancro

giovedì, ottobre 19th, 2017

Dagli Stati Uniti arriva una grande rivoluzione che può realmente contribuire a sconfiggere il tumore.

La Food and Drug Administration ha, infatti, autorizzato una nuova classe di terapia genetica per trasformare le cellule del sistema immunitario (linfociti) del paziente in spietati killer del cancro. La terapia, chiamata “Yescarta” e prodotta dalla Kite Pharma, è stata autorizzata per gli adulti affetti da neoplasie maligne del tessuto linfatico (il linfoma non-Hodgkin) che sono già stati sottoposti ad almeno due trattamenti chemioterapici senza alcun beneficio. (altro…)

Rating 3.00 out of 5

Scadono i brevetti, arriva un’ondata di farmaci low cost

lunedì, ottobre 16th, 2017

di MICHELE BOCCI

L 2017 è l’anno d’oro dei generici e il 12 novembre sarà la sua data simbolo. Quel giorno scadrà il brevetto del Cialis, il blockbuster dei medicinali di fascia C, cioè con prescrizione ma a carico dei pazienti. Nessun’altra molecola di quella categoria incassa così tanto dagli italiani, circa 146 milioni l’anno. Il noto farmaco contro la disfunzione erettile è solo uno dei 13 che in questi mesi hanno visto o vedranno cadere i diritti legati al marchio, con conseguente calo del prezzo. Anti ipertensivi e anti colesterolo, farmaci contro l’osteoartrosi e l’ipertrofia prostatica benigna, oppure prodotti costosissimi dispensati solo in ospedale e altri ancora: il loro giro d’affari è di oltre un miliardo di euro, quasi completamente a carico del servizio sanitario nazionale visto che si tratta di medicinali rimborsati, in fascia A. La stima è che l’ingresso del generico abbatta i prezzi di circa il 60%. Il calcolo su quale sarà il risparmio è piuttosto facile: 600 milioni di euro.

Cialis è ormai da un pezzo il nome di uno dei farmaci più conosciuti, secondo come notorietà solo al Viagra, che per l’appunto affronta lo stesso problema di salute, anche se il primo ha un effetto di 36 ore contro le 4 del concorrente. Oggi in Italia se ne vendono circa 1,7 milioni di confezioni. (altro…)

Rating 3.00 out of 5

Chikungunya, Usl accerta un caso nel Modenese

giovedì, settembre 14th, 2017

L’azienda Usl di Modena ha accertato un caso di Chikungunya per un residente di Casinalbo, frazione di Formigine. Il Comune del Modenese ha quindi attivato il piano di emergenza sanitaria con disinfestazione della zona interessata. La Chikungunya è una malattia virale caratterizzata da febbre acuta e trasmessa dalla puntura di zanzare infette. Nell’agosto 2007 sono stati notificati i primi casi autoctoni in Emilia-Romagna.

Lazio, Zingaretti: “Non ci sarà carenza di sangue” – “Come sapete è stato adottato un provvedimento: ovviamente il Centro nazionale sangue ha garantito la fornitura di sangue per coprire quello che ci sarà in meno, inevitabilmente, a seguito di questo blocco. Quindi non ci saranno problemi per la rete sanitaria”. Lo ha detto il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, in merito al blocco delle donazioni di sangue disposto dalla Asl Roma 2 per il caso Chikungunya. (altro…)

Rating 3.00 out of 5

Anzio, è allarme chikungunya: sospese le donazioni di sangue

venerdì, settembre 8th, 2017

Un focolaio di chikungunya spaventa Anzio.

Nella cittadina in provincia di Roma, a partire dagli inizi di agosto, si sono verificati tre casi confermati di infezione autoctona. Per contenere la diffusione di questa malattia virale trasmessa dalla puntura di zanzare infette, e prevenire la trasmissione attraverso trasfusioni, il Centro nazionale sangue raccomanda di sospendere cautelativamente dalla donazione i residenti nel Comune di Anzio, ma anche in altre aree regionali in caso in cui emergano all’anamnesi dei donatori sintomi riconducibili a quest’infezione.

“I pazienti – si legge in un comunicato dell’Istituto Superiore di Sanità – hanno riferito la comparsa dei sintomi nel mese di agosto e nessuno di essi aveva viaggiato all’estero nei 15 giorni che hanno preceduto l’insorgenza dei sintomi. Al momento quindi l’ipotesi più verosimile è che i casi si siano infettati nell’area di domicilio”. (altro…)

Rating 3.00 out of 5

Diffusione e rischi: cosa sappiamo della malaria

giovedì, settembre 7th, 2017

Il contagio avviene in caso di puntura da parte di un insetto. Nel nostro Paese la malattia è stata debellata completamente negli anni ’70.

I casi che vengono registrati sono portati soprattutto da turisti che tornano da viaggi senza aver effettuato la profilassi oppure portati da immigrati giunti in Italia. Ma la piccola Sofia pare sia rimasta vittima di un contagio autoctono da una zanzara anofele. Ecco tutto quello che c’è da sapere sulla malaria.

Come ci si ammala?

La malaria si trasmette principalmente attraverso la puntura della zanzara Anopheles. In pratica la zanzara punge una persona infetta e dopo qualche giorno è in grado di trasmettere l’infezione. Molto raramente ci si infetta anche attraverso un contatto di sangue con una persona infetta oppure tramite una trasfusione di sangue. La malattia è provocata dai parassiti protozoi del genere Plasmodium. Si manifesta con febbre alta.

Dov’è diffusa nel mondo?

La malaria è ancora molto diffusa nell’Africa sub-sahariana. Dalla Nigeria al Ghana, dalla Costa d’Avorio al Senegal fino al Camerun, ma anche nel Sud Est asiatico, come in Indocina e nelle zone tropicali dell’America Latina, che comprendono diverse aree del Brasile. Ogni anno colpisce 500 milioni di persone e ne uccide fino 3 milioni. A seconda della zona e del territorio la forma specifica di malaria che colpisce le persone è differente. (altro…)

Rating 3.00 out of 5

Caso fipronil, i Nas sequestrano migliaia di uova a Viterbo e Ancona

mercoledì, agosto 23rd, 2017

ROMA – Migliaia di uova sono state sequestrate dai carabinieri dei Nas in provincia di Viterbo ed Ancona nell’ambito dei controlli sulla contaminazione da fipronil. Ad Ancona il sequestro ha riguardato 6mila uova e un allevamento con 12mila galline; a Viterbo, 53mila uova destinate a alimentazione umana e 32mila uova destinate all’alimentazione animale. Lo ha riferito il comandante del Nas, generale Adelmo Lusi, nel corso di una conferenza stampa a Roma sulla vicenda. (altro…)

Rating 3.00 out of 5

Vaccini, la verità che sfida il dogma

mercoledì, luglio 26th, 2017
gianluca nicoletti

Facciamocene una ragione: se abbiamo un figlio autistico l’autismo glielo abbiamo passato noi, come il colore degli occhi, qualche tratto del volto e tutto quello che regala argomenti ai vari parenti.

 Non era certo necessario che si muovesse la Suprema Corte a ricordarcelo, ma ora che c’è una sentenza definitiva sarà chiaro che non c’è complotto, non c’è congiura delle multinazionali farmaceutiche, non c’è un giornalista asservito che deve compiacere i suoi padroni, nonostante abbia anche lui un figliolo autistico, dalla punta dei capelli alla punta dei piedi.

Lo spero, ma non escludo di dover leggere domani le solite lettere fac simile per ribadire le libertà di scelta, il diritto costituzionale, la medicina alternativa, la scienza. Quella buona però non quella cattiva che ti dice che nei tuoi geni c’è anche parte dell’autismo di tuo figlio.   (altro…)

Rating 3.00 out of 5

Un pacemaker nel cervello: “Così abbiamo rallentato la Sla”

mercoledì, giugno 21st, 2017

di ELVIRA NASELLI

ROMA – La speranza per i malati di Sclerosi laterale amiotrofica (Sla) arriva da Roma. Perché sono stati i ricercatori del Campus Bio-Medico, il centro ospedaliero universitario nato sui terreni donati da Alberto Sordi, a spingere la stimolazione intracranica oltre i limiti e a rallentare la progressione della malattia per una decina d’anni. Un risultato ben oltre le speranze degli studiosi. È vero, si tratta di studi preliminari. Ma quando dall’altra parte c’è una malattia come la Sla che paralizza progressivamente ogni muscolo, senza alcuna possibilità di cura, ogni progresso è una notizia.

Lo studio – descritto su Brain Stimulation , e presentato oggi in occasione della giornata mondiale della Sla – è stato condotto da un’équipe di neurologi che da anni studiano le tecniche di stimolazione cerebrale per rallentare la sclerosi laterale. Stimolazione cerebrale esterna, non invasiva, ma fino a oggi con risultati insoddisfacenti. Poi, l’idea di andare oltre. E utilizzare una tecnica più invasiva, perché prevede che si piazzino due elettrodi lunghi 4 centimetri, dopo aver forato il cranio con un buco di un centimetro, direttamente sul cervello, nelle aree deputate al movimento. Intervento che sembra truculento ma è prassi per i neurochirurghi. Tutto sta a trovare chi ha voglia di sottoporsi ad una prassi così invasiva. (altro…)

Rating 3.00 out of 5

Ottocentomila ragazzi da vaccinare subito, corsa contro il tempo per scuole e Asl

domenica, maggio 21st, 2017

di MICHELE BOCCI

UN NUMERO enorme di bambini e ragazzi da mettere in regola con le vaccinazioni. Scuole, Asl e forse anche Tribunali minorili investiti da una pioggia di casi da risolvere rapidamente per rendere operativo il decreto legge approvato venerdì, che produrrà i suoi effetti già dall’anno scolastico 2017-2018. Il rischio è che in vari uffici e strutture pubbliche si crei il caos. Probabilmente ci vorrà molto tempo perché il nuovo sistema vada davvero a regime.

Ma quanti sono gli aspiranti alunni che rischiano di restare fuori dalle scuole d’infanzia o i cui genitori potrebbero essere sanzionati se non addirittura segnalati a procura e Tribunale minorile? Per avere un dato credibile bisogna basarsi sull’anti morbillo perché ha i tassi di coperture più bassi tra le 12 vaccinazioni adesso “obbligatorie” (a parte l’anti meningite B e C introdotti da poco), cioè intorno all’85% nel 2015. Chi non lo ha fatto, a 13-15 mesi di vita, molto probabilmente ha saltato anche l’esavalente che si fa a 3 mesi e ha coperture assai più alte.

Ebbene, sarebbero ben 800mila i giovani non in regola con l’anti morbillo alle materne, elementari, medie e superiori. Il dato si ricava incrociando le nascite per anno con le coperture a 24 mesi di età. Va detto che qualcuno potrebbe fare questo vaccino e gli altri in ritardo e quindi non essere rilevato in questa elaborazione. L’Istituto superiore di sanità ha però chiarito che questi casi ci sono ma non incidono molto sui numeri finali. (altro…)

Rating 3.00 out of 5

Contro i vaccini bufale via web. Così cresce l’emergenza

mercoledì, aprile 19th, 2017
valentina arcovio
roma

Se il nostro Paese viene considerato una meta pericolosa a causa del rischio morbillo, la colpa è del drammatico aumento dei contagi, conseguenza diretta del calo delle vaccinazioni. Secondo gli ultimissimi dati del ministero della Salute, in questi primi mesi del 2017 sono stati registrati molti più casi di morbillo di quelli segnalati in tutto il 2016.

 Dall’inizio di quest’anno, infatti, sono stati registrati 1.473 casi di morbillo, a fronte degli 886 registrati in tutti 12 mesi dell’anno precedente. Un preoccupante aumento di oltre il 230 per cento, rispetto ai 220 casi registrati lo scorso anno nello stesso periodo. Casi di contagio sono stati segnalati quasi in tutta Italia, ma il 92 per cento di tutti i contagi proviene da sole sette regioni: Piemonte, Lazio, Lombardia, Toscana, Abruzzo, Veneto e Sicilia.
Più della metà rientra nella fascia di età che va dai 15 ai 39 anni. In particolare, la maggior parte dei malati aveva più di 15 anni. E dato certamente più importante è che l’88 per cento delle persone contagiate non era vaccinato.

 

(altro…)

Rating 3.00 out of 5
Marquee Powered By Know How Media.