Archive for the ‘Cultura’ Category

La “prima” di Open, esordio per il giornale online di Enrico Mentana

martedì, Dicembre 18th, 2018

È cominciata alle 6.30 di oggi, 18 dicembre, l’avventura editoriale di Open, il giornale nato direttamente sul web per iniziativa di Enrico Mentana. Nella homepage i primissimi contributi editoriali dalla redazione, sulla manovra, sul voto dei giovani per l’Europa, sull’identità sessuale e sul caso Dj Fabo.

Rating 3.00 out of 5

Più sicurezza non solo a parole

venerdì, Novembre 30th, 2018

Più volte nelle ultime settimane il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha annunciato l’invio di nuovi poliziotti nelle questure e nei commissariati di tutta Italia. Ha dovuto chiarire che questo avverrà entro il prossimo febbraio perché «il governo si è impegnato ad assumere ottomila uomini delle forze dell’ordine» ma per farlo deve trovare i soldi. Questo non gli ha però impedito di usare uno dei suoi slogan preferiti: «Dalle parole ai fatti». Appena due giorni fa lo stesso Salvini si è schierato al fianco del commerciante di Arezzo che ha sparato e ucciso un ladro entrato nel suo negozio, rassicurandolo perché «con la nuova legge sulla legittima difesa non sarà processato».

In realtà anche con le nuove norme un accertamento dei giudici sarà comunque necessario. Ma il punto da affrontare è proprio questo: quando le persone sono legittimate a usare un’arma per difendersi, vuole dire che il sistema sicurezza non funziona. Perché è giusto che i cittadini debbano essere protetti, ma a questo deve pensare lo Stato. Altrimenti si arriva alla giustizia «fai da te», alla vendetta privata. Bisogna impedire ai ladri di entrare nelle case, ma devono essere i poliziotti e i carabinieri a farlo. E dovrebbe essere proprio il ministro dell’Interno a rivendicarlo, anziché esortare i commercianti ad armarsi. Spetta a lui trovare il modo di dare seguito alla promessa fatta più volte, e ribadita nelle ultime ore, di dotare gli oltre ottomila Comuni italiani di un sistema di videosorveglianza in tutte le aree ritenute maggiormente a rischio.
(altro…)

Rating 3.00 out of 5

Pompei, spunta affresco hot di Leda e il cigno. La meraviglia e il mito

lunedì, Novembre 19th, 2018

Pompei, 19 novembre 2018 – Pompei “a luci rosse”. Questa mattina è stato ritrovato nel Parco archeologico un meraviglioso affresco, dove viene rappresentato l’amore fisico e passionale tra Leda, la belissima regina di Sparta, e Zeus, il re degli dei che pur di averla e sedurla ha deciso di trasformarsi in un meraviglioso cigno bianco. La scoperta è avvenuta nella camera da letto di una grande casa in via del Vesuvio, l’ultima meraviglia affiorata dagli scavi. La notizia viene anticipata all’Ansa dal direttore del Parco Archeologico, Massimo Osanna.

Ma le scene osé non finiscono qui. Nella stessa casa infatti è stato scoperto anche un Priapo nell’atto di pesarsi il fallo. Un’immagine che si è costretti a vedere se si vuole fisicamente entrare nella camera da letto dell’affresco di Leda. E ad attenderci ci sarà lei, la meravigliosa regina di Sparta, che sembra voler incrociare, ammiccante e licenziosa, lo sguardo di chiunque entri in quella stanza. (altro…)

Rating 3.00 out of 5

Lele Mora: “Sarò il direttore dell’Unità”. L’editore: “Smentisca, sporgeremo querela”

mercoledì, Novembre 14th, 2018

Nel corso della puntata di «Stasera Italia», in onda ieri sera su Retequattro, Lele Mora ha annunciato che diventerà ufficialmente il Direttore del quotidiano “L’Unità”: «Ci sono degli investitori stranieri, non europei, non italiani, che credono nella mia persona. “L’Unità” è già stata comprata da due gruppi di “Signori” che hanno abbastanza soldi e hanno un buon investimento da fare: uno dei due è un mio amico e mi ha chiesto se volevo dirigere il giornale. È già fatta, partiremo subito con un giornale online». Mora ha raccontato che «alla presentazione di un libro di Morricone ho incontrato Giorgio Assumma, che è un grande avvocato, che mi ha detto: `Perché non prendi anche me a fare il Direttore con te de L’Unità?´ Avere Assumma vuol dire che, se mi prendo qualche querela, sono già tutelato! Dobbiamo ancora sederci attorno a un tavolo e formare la squadra, ma ho intenzione di prendere dei buonissimi nomi».
(altro…)

Rating 3.00 out of 5

Beethoven, la Quinta Sinfonia mai vista: la versione animata è un capolavoro

lunedì, Novembre 5th, 2018

Un viaggio nella partitura della Quinta Sinfonia di Beethoven, seguendo le note sullo spartito attraverso i protagonisti in slittino. E’ l’animazione, realizzata interamente a mano, pubblicata su YouTube dal canale DoodleChaos. ”Ci ho messo tre mesi”, ha spiegato Mark Robbins, l’autore del video, che ha utilizzato l’applicazione online Line Rider. (altro…)

Rating 3.00 out of 5

L’Italia ”da De Gasperi a questi qua”: Filippo Ceccarelli presenta il suo nuovo libro

giovedì, Novembre 1st, 2018

Filippo Ceccarelli presenta a Repubblica Tv il suo nuovo libro Invano, il potere in Italia da De Gasperi a questi qua (Feltrinelli), una storia d’Italia in mille pagine attraverso le maschere della politica italiana. Per capire chi siamo e come ci siamo arrivati. In studio, Concetto Vecchio.

REPTV

Rating 3.00 out of 5

Vaticano, nuova illuminazione per la Pietà: il capolavoro di Michelangelo da 4 punti di vista

martedì, Ottobre 30th, 2018

La Pietà trova un nuovo elemento di fascino. Nella Basilica di San Pietro è stato infatti predisposto un sistema di illuminazione per valorizzare il capolavoro di Michelangelo, con i gruppi di accensione che possono essere regolati in intensità luminosa per consentire di declinare il progetto illuminotecnico in 4 diversi scenari luminosi.

(altro…)

Rating 3.00 out of 5

“Non spegnete la tv, ma accendete la libertà”: l’inedito di Umberto Eco sulla televisione

sabato, Ottobre 27th, 2018

L’intervento che qui anticipiamo, datato 1978, è integralmente contenuto nel volume “Sulla televisione” in uscita per La nave di Teseo

Otto o nove anni fa, quando mia figlia stava iniziando a guardare il mondo dalla finestra di uno schermo televisivo (schermo che in Italia è stato definito “una finestra aperta su di un mondo chiuso”), una volta la vidi seguire religiosamente una pubblicità che, se non ricordo male, sosteneva che un certo prodotto era il migliore al mondo, capace di soddisfare qualsiasi bisogno.

Allarmato sul fronte educativo, cercai di insegnarle che non era vero e, per semplificare i miei argomenti, la informai che le pubblicità di solito mentono. Capì di non doversi fidare della televisione (in quanto, per ragioni edipiche, faceva di tutto per fidarsi di me). Due giorni più tardi stava guardando le notizie, che la informavano del fatto che sarebbe stato imprudente guidare lungo le autostrade del Nord per via della neve (un’informazione che soddisfò i miei più intimi desideri, dato che stavo disperatamente cercando di restare a casa per il fine settimana). Al che mi fulminò con uno sguardo sospettoso, chiedendomi come mai mi fidassi della tv visto che due giorni prima le avevo detto che raccontava bugie.

Mi trovai costretto ad avviare una dissertazione molto complessa di logica estensionale, pragmatica dei linguaggi naturali e teoria dei generi allo scopo di convincerla che ogni tanto la televisione mente e ogni tanto dice il vero. Per esempio, un libro che comincia con “C’era una volta una bambina chiamata Cappuccetto Rosso e così via…” non dice il vero quando sulla sua prima pagina attribuisce la storia della bambina a un signore di nome Perrault. Solo lo psichiatra al quale mia figlia probabilmente si rivolgerà una volta arrivata all’età della ragione sarà in grado, direi, di constatare i danni consistenti che il mio intervento pedagogico ha provocato alla sua mente o al suo inconscio. Ma questa è un’altra storia. (altro…)

Rating 3.00 out of 5

Un’iscrizione a Pompei riscrive la storia: l’eruzione è avvenuta ad ottobre, non ad agosto

martedì, Ottobre 16th, 2018

Un’iscrizione a carboncino supporta la teoria che la data dell’eruzione fosse ad ottobre e non ad agosto. È una delle ultime scoperte venute alla luce dagli scavi nella Regio V di Pompei: la scritta è, infatti, datata al sedicesimo giorno prima delle calende di novembre corrispondente al 17 ottobre. Il merito dell’iscrizione potrebbe essere “un operaio buontempone che lo ha scritto sul muro di una stanza in ristrutturazione”, all’interno di una frase scherzosa. Lo ha detto il direttore generale Massimo Osanna. “E’ un pezzo straordinario di Pompei datare finalmente in maniera sicura l’eruzione. Già nell’800 un calco di un ramo che fa bacche in autunno aveva fatto riflettere, oltre al rinvenimento di melograni e dei bracieri”.

HuffPost Italia
Iscrizione Pompei

“Oggi, con molta umiltà, forse stiamo riscrivendo i libri di storia perchè stiamo datando l’eruzione nella seconda metà di ottobre”. (altro…)

Rating 3.00 out of 5

Racconti, Augias: “Come non abboccare alle false notizie”

venerdì, Settembre 28th, 2018

Gruppi di utenti “coltivati in silos” per evitare il “contagio” delle idee. Così ci vede Giuseppe Riva, docente di psicologia della Comunicazione all’Università Cattolica di Milano. Il suo “Fake News” (il Mulino) è un “manuale di autodifesa dalle false notizie”. L’autore spiega perché è nato il fenomeno, come si è diffuso e su quale vastissima scala può proliferare nel mondo. E cosa possono fare istituzioni, giganti del web e i singoli.

(altro…)

Rating 3.00 out of 5

Marquee Powered By Know How Media.