Archive for the ‘Toscana’ Category

L’accusa ai Renzi: coop finte coi parenti

mercoledì, Febbraio 20th, 2019

di STEFANO BROGIONI

Firenze, 20 febbraio 2019 – Mittente: Tiziano Renzi. Destinatari: l’avvocato Luca Mirco, il genero Andrea Conticini, la moglie Laura Bovoli. Oggetto: contratto per il 10% a ‘todobien’. «Secondo me occorre predisporre un contratto che preveda questo compenso in base ad un lavoro potenzialmente contestabile anche se il contratto deve essere apparentemente non punitivo… Chiaramente per i clienti che Eventi6 passerà come realizzazione alla cooperativa Marmodiv.. quindi aderiamo alle loro condizioni. Contemporaneamente creiamo una nuova cooperativa e la mettiamo pronta. Presidente Spiteri, soci Paolo e Carlo. Quando abbiamo preso in mano i lavoratori facciamo il blitz cambiamo il presidente e chiudiamo Marmodiv per mancanza lavoro che nel frattempo dall’oggi al domani lo dirottiamo alla nuova. Ditemi se come strategia può andare sostanzialmente baci in bocca fino a gennaio e poi una calorosa stretta di mano». 
Dal computer di «Lalla», la madre dell’ex premier, è spuntata un’email che per gli investigatori della guardia di finanza è un po’ la summa del «sistema Tiziano»: un «modus operandi criminogeno», scrive la procura guidata da Giuseppe Creazzo nella richiesta di arresti, già applicato in passato, a vantaggio dell’ammiraglia Eventi6, e che, nel novembre del 2015, si sta replicando alla Marmodiv, l’ultima, in ordine cronologico, della galassia Renzi mandata al disfacimento. 

Rating 3.00 out of 5

False fatturazioni, i genitori di Renzi agli arresti domiciliari | Lʼex premier: “Provvedimento assurdo”

martedì, Febbraio 19th, 2019

La guardia di finanza ha posto agli arresti domiciliari Tiziano Renzi e Laura Bovoli per i reati di bancarotta fraudolenta e false fatturazioni. I genitori dell’ex premier Matteo sono accusati, assieme a un terzo soggetto, di aver provocato il fallimento di tre cooperative dopo averne svuotato le casse e ricavato in maniera illecita svariati milioni di euro. “Provvedimento assurdo, ma ho fiducia nella giustizia italiana“, ha affermato Matteo Renzi.

Con i genitori dell’ex premier sono indagate altre cinque persone, tra cui Roberto Bargilli, ex autista del camper di Matteo Renzi durante le primarie del Pd del 2012. Gli altri sono gli amministratori delle cooperative che avrebbero agevolato il sistema ritenuto illegale dai giudici.

Rating 3.00 out of 5

Firenze, arresti domiciliari per i genitori di Renzi

lunedì, Febbraio 18th, 2019

A Tiziano Renzi e Laura Bovoli contestata l’emissione di fatture inesistenti

Arresti domiciliari per i genitori di Matteo Renzi. Nei confronti dei due, e di un terzo soggetto, viene contestata l’emissione di fatture inesistenti.

REP.FIRENZE

Rating 3.00 out of 5

“Viadotto a rischio collasso”: E45, nell’ordinanza del Gip lo spettro del ponte Morandi

giovedì, Gennaio 17th, 2019

di Salvatore Mannino / Sergio Rossi

Arezzo, 17 gennaio 2019 – «Quel ponte è a rischio collasso». Lo scrivono i tecnici e il viadotto è ora sotto sequestro su disposizione del gip di Arezzo. È il ponte Puleto sulla E45 tra Toscana e Romagna, cinque campate per 200 metri di lunghezza. Era stato un poliziotto in pensione, mentre cercava funghi, a notare lo stato comatoso di un pilone: era novembre e il video da lui girato servì alla procura per far partire l’indagine con una consulenza affidata agli ingegneri Fabio Canè e Antonio Turco.

Il verdetto è stato impietoso ed è riassunto nell’ordinanza del gip: «La situazione rappresenta una criticità estrema per la maggior parte degli elementi strutturali e di servizio». La raccomandazione, raccolta dal gip, «è di prendere in seria considerazione la necessità di interrompere il traffico». E non c’è da perdere nemmeno tempo perché «il perdurare del carico» può «provocare il collasso della struttura».

Ricorda il gip – critico nei confronti di Anas accusata di «inerzia» – che uno dei tecnici dichiara: «Se io fossi il responsabile di Anas, in scienza e coscienza chiuderei il traffico». Così da ieri alle 14 dal ponte Puleto non si passa più. Carabinieri, forestali, operai dell’Anas hanno apposto gli inevitabili sigilli: chiusa la disgraziatissima superstrada in entrambe le direzioni, tra gli svincoli di Canili e Valsavignone, al confine tra le province di Arezzo e Forlì Cesena.

Rating 3.00 out of 5

Pisa, vasto incendio nel bosco vicino a Calci: evacuato un centinaio di persone

martedì, Settembre 25th, 2018

Un vasto incendio è divampato nel bosco di Calci, in provincia di Pisa. Il rogo, di origine dolosa, brucia in più punti e a causa delle forti raffiche di vento avanza velocemente verso le abitazioni. Sul posto sono giunte varie squadre dei vigili del fuoco per cercare di domare le fiamme. Un centinaio di persone è stato evacuato in via precauzionale. “Operare per lo spegnimento è impossibile”, ha affermato il sindaco Massimo Ghimenti.

Vasto incendio nel Pisano

Le fiamme sono state avvistate intorno alle 22 sul monte Serra. Il rogo si è sviluppato più o meno nella stessa zona in cui una settimana fa era stato appiccato un altro incendio boschivo non distante dal luogo dove si trovano le antenne di numerose emittenti radiofoniche e televisive. (altro…)

Rating 3.00 out of 5

Grosseto, vinse 5 milioni al gratta e vinci e svenne: donerà i soldi in beneficenza

venerdì, Settembre 21st, 2018

Quel biglietto da 20 euro del gratta e vinci che le ha regalato 5 milioni di euro le avrebbe certamente cambiato la vita in meglio. E dalla gioia, e dalla consapevolezza di ciò, quel 12 settembre, nella tabaccheria di Grosseto dove aveva giocato, era persino svenuta. Ma quando si è ripresa, la fortunata vincitrice, una 50enne sotto sfratto che si arrangia facendo lavori domestici, non ci ha pensato due volte a cosa fare di quell’ingente somma. “Donerò una parte ai più bisognosi”, aveva promesso ai presenti prima di sparire. Per poi ricomparire, qualche giorno dopo, e mantenere quanto detto: “Quel che non ho potuto avere in vita mia voglio che l’abbiano gli altri”. Detto, fatto, come riporta Il Tirreno. A beneficiare di tanta generosità saranno in tanti, anche dei disabili: verrà realizzato il sogno degli stessi tabaccai.

Due, infatti, i desideri che realizzerà la vincitrice: comprarsi una casa e devolvere il resto tra amici, associazioni e bisognosi. E la lista, a quanto pare, è lunga.

Il centro per disabili che sarà costruito grazie alla vincita recordTra i beneficiari, Gianluca d’Ascoli, 42 anni, amico della 50enne e compagno della tabaccaia che assistette alla vincita. A Il Tirreno l’uomo ha riferito i buoni propositi della neomilionaria. “Mi aiuterà – ha detto – a realizzare un mio sogno: un centro per disabili nelle campagne di Grosseto, ristrutturando il casale diroccato di 800 metri quadri, dove lavorava il nonno della mia compagna”. (altro…)

Rating 3.00 out of 5

Pisa, il padre va in fabbrica e dimentica la figlia in auto: muore bimba di un anno

venerdì, Maggio 18th, 2018

Una bambina di un anno è morta dopo aver passato svariate ore rinchiusa in auto. Il padre ha dimenticato la piccola nel seggiolino della macchina dopo aver parcheggiato vicino allo stabilimento industriale dove lavora a San Piero a Grado, nel Pisano. L’allarme è scattato alle 16, ma, una volta arrivati, i soccorsi non hanno potuto far altro che constatarne il decesso. Sotto shock il padre.

La famiglia vive a Pisa, anche se è originaria del Grossetano. L’uomo è un ingegnere ed è attivo da anni nel Pd locale dove ha anche ricoperto l’incarico di segretario di circolo. La figlia, secondogenita, avrebbe compiuto un anno nei prossimi giorni. (altro…)

Rating 3.00 out of 5

Fatture false, a Tiziano Renzi e moglie avviso di conclusione delle indagini

mercoledì, Aprile 18th, 2018

Sono stati notificati gli avvisi di conclusione indagini a Tiziano Renzi, a sua moglie Laura Bovoli e all’imprenditore Luigi Dagostino. I genitori dell’ex premier e l’imprenditore erano stati indagati dalla procura di Firenze nell’ambito di un’inchiesta sull’emissione di alcune fatture false.

Fatture false, a Tiziano Renzi e moglie avviso di conclusione delle indagini (altro…)

Rating 3.00 out of 5

Esplosione al porto di Livorno: due operai morti e uno grave

mercoledì, Marzo 28th, 2018

Un’esplosione si è verificata in un serbatoio nel porto industriale di Livorno. causando la morte di due operai e il ferimento di un altro. Sul posto i vigili del fuoco e gli operatori del 118. La zona nel deposito di oli combustibili è stata completamente evacuata. Gli operai stavano effettuando lavori di manutenzione e il serbatoio era stato svuotato.

Esplosione al porto di Livorno: morti due operai

(altro…)

Rating 3.00 out of 5

COMUNICATO STAMPA: QUANDO LA MODA E’ UN PONTE TRA SCUOLA E IMPRESA.

mercoledì, Marzo 21st, 2018

Palazzo Pucci Fashion Academy | PPFA e Gi Group – divisione Fashion & Luxury – 

dedicano un Open Day riservato alle aziende del comparto pelletteria e alla stampa
venerdI’ 23 marzo dalle ore 10:00 alle 16:00 nella sede di Spazio Reale a Campi Bisenzio (FI). 

Palazzo Pucci Fashion Academy | PPFA
e Gi Group – divisione Fashion & Luxury
VENERDI’ 23 MARZO 2018 | ORE 10.00-16.00
Spazio Reale | Via San Donnino 6 | Campi Bisenzio (FI)

Campi Bisenzio (Fi). Nella sua sede di Spazio Reale, a Campi Bisenzio (Fi), in via San Donnino 6, venerdi’ 23 marzo Palazzo Pucci Fashion Academy | PPFA apre le porte per un Open Day dedicato in esclusiva alle aziende del comparto pelletteria e alla stampa. 

La giornata, organizzata insieme a Gi Group – divisione Fashion & Luxury – sigla la volonta’ della neonata Accademia di mostrare a tutti i protagonisti della filiera della pelletteria la qualita’ del lavoro svolto nella formazione altamente specialistica dei futuri tecnici, di valorizzare l’asse tra creativita’ e pragmatismo e rafforzare il rapporto con le imprese che contraddistingue fortemente la mission dell’Accademia. (altro…)

Rating 3.00 out of 5

Marquee Powered By Know How Media.