Headlines nonsolofole

BUON FERRAGOSTO!

Morando punta alla decontribuzione al 50% per i giovani assunti

Ucciso per gelosia, orrore a Napoli: ritrovato il cadavere, il corpo fatto a pezzi

Russia, Putin: “Entro settembre via 755 diplomatici Usa”

BUON FERRAGOSTO!

Posted in: Comunicati stampa | Comments (0)

Salva

Rating 3.00 out of 5

nonsolofole @ agosto 15, 2017

Morando punta alla decontribuzione al 50% per i giovani assunti

Posted in: Economia - Lavoro | Comments (0)

MILANO – Secondo il viceministro all’Economia, Enrico Morando, bisognerà puntare alcuni miliardi di risorse sui giovani per un taglio drastico dei contributi per i nuovi assunti per i primi due anni, cui far seguire un taglio strutturale più contenuto per chi viene stabilizzato in maniera definitiva. A colloquio con l’Adnkronos ha spiegato che sarà questa la “priorità assoluta” della prossima manovra di bilancio, dove – sebbene Calenda si sia detto scettico sulla possibilità di confermare in blocco gli sgravi – dovrebbe esser confermato il credito d’imposta per la ricerca, il superammortamento per le imprese e le agevolazioni ai contratti di secondo livello, oltre che tenere i conti in linea con le indicazioni di Bruxelles. “Dopo le misure adottate con le precedenti manovre (80 euro, Sia, e quattordicesima pensionati) che hanno migliorato le condizioni delle fasce più deboli ad eccezioni dei giovani – ha spiegato Morando – è giunto il momento di intervenire massicciamente e univocamente per migliorare l’occupazione dei giovani. La mia idea è che per ogni giovane che vie assunto occorre prevedere per i primi due anni una fiscalizzazione degli oneri contributivi dell’ordine del 50%. Passati i due anni in capo a quel giovane deve rimanere una riduzione strutturale dei contributi di 4 punti percentuali da dividere al 50% tra impresa e lavoratore”. More on page 367346

Rating 3.00 out of 5

nonsolofole @ luglio 31, 2017

Ucciso per gelosia, orrore a Napoli: ritrovato il cadavere, il corpo fatto a pezzi

Posted in: Campania, Cronaca | Comments (0)

E’ stato ritrovato in tarda sera dopo un pomeriggio convulso di voci e smentite e di ricerche compiute dai carabinieri il corpo di Vincenzo Ruggiero, il venticinquenne gay il cui cadavere era letteralmente sparito dopo l’omicidio compiuto da Ciro Guarente, il dipendente civile della Marina, che l’altroieri ha confessato il delitto.

Secondo una prima ricostruzione legata a un blitz compiuto dalle forze dell’ordine nella serata di domenica a Ponticelli, periferia orientale di Napoli, il corpo della vittima sarebbe stato fatto letteralmente a pezzi. More on page 367344

Rating 3.00 out of 5

nonsolofole @ luglio 31, 2017

Russia, Putin: “Entro settembre via 755 diplomatici Usa”

Posted in: Esteri, News | Comments (0)

ROMA – Saranno 755 i diplomatici americani che dovranno lasciare la Russia. E’ la risposta, annunciata oggi dal presidente Vladimir Putin, alle nuove sanzioni contro la Russia approvate due giorni fa dal Senato americano. Il presidente russo ha motivato la ritorsione contro Washington parlando ai media russi. “E’ venuto il momento di mostrare agli Usa che non lasceremo le loro azioni senza risposta”, ha detto Putin, “senza alcuna provocazione, hanno assunto nuove decisioni che peggiorano le nostre relazioni bilaterali. Possiamo mettere in campo anche altre misure per rispondere agli Usa, ma ad oggi sono contrario”. More on page 367342

Rating 3.00 out of 5

nonsolofole @ luglio 31, 2017

Il petrolio dell’Isis finisce in Italia: la Guardia di Finanza indaga sulle ‘navi fantasma’

Posted in: Cronaca | Comments (0)

di GIULIANO FOSCHINI e FABIO TONACCI

IL GREGGIO dei pozzi petroliferi dello Stato Islamico può essere finito in Italia. E, dunque, nelle nostre automobili, nei nostri motori, nelle nostre case. Quel che finora è stato poco più che un sospetto, un’ipotesi investigativa plausibile ma assai difficile da dimostrare, si sta pian piano consolidando, tanto da finire in un report riservato del Nucleo Speciale di Polizia Valutaria della Guardia di Finanza, datato febbraio 2017, sul terrorismo islamico. “È possibile ritenere che le importazioni di petrolio da zone sottoposte al controllo delle organizzazioni terroristiche abbiano come terminali anche le principali raffinerie italiane”. E, di conseguenza, “disarticolare ogni possibile frode nel settore degli olii minerali può avere una valenza strategica nel contrasto al finanziamento al terrorismo”. Ma quali sono gli indizi? Quali rotte seguono i contrabbandieri? More on page 367340

Rating 3.00 out of 5

nonsolofole @ luglio 31, 2017

Non facciamo più figli nel mondo occidentale

Posted in: Editoriali - Opinioni | Comments (0)

Alla notizia della possibile estinzione del pappagallo neozelandese (detto anche pappagallo Alitalia perché fatica a volare), gli amanti della natura insorsero giustamente per sensibilizzare l’opinione pubblica. Invece, dopo la rivelazione dei ricercatori dell’università di Gerusalemme che il maschio occidentale ha smarrito la metà dei suoi spermatozoi, nessun amante dell’umanità è sembrato preoccuparsi. La macchina dell’informazione ha digerito e sputato il ferale annuncio in meno di ventiquattr’ore e in nessuna città europea o nordamericana si segnalano sit-in di protesta o quantomeno code nei reparti di andrologia. Non è la prima volta che in Occidente ci troviamo alle prese con il problema delle culle vuote. Ma è la prima volta che sembriamo non considerarlo un problema. L’imperatore Augusto fu visto battere la testa contro un muro del Senato quando comprese che Roma era diventata così sterile da non essere in grado di sostituire i quindicimila soldati scomparsi nella battaglia di Teutoburgo contro i trisavoli della Merkel, mentre appena due secoli prima era riuscita a rimpiazzare in un batter di ciglia le quasi centomila perdite subite dai cartaginesi, trisavoli dei migranti. More on page 367338

Rating 3.00 out of 5

nonsolofole @ luglio 31, 2017

Il calendario dell’esodo, ecco i weekend da bollino “rosso e nero”

Posted in: Cronaca | Comments (0)

Programmata e ardentemente desiderata è scattata l’ora “x” delle vacanze per buon parte degli italiani. L’estate è entrata nel clou nell’ultimo weekend di luglio. Autostrade per l’Italia ha definito sabato 29 la prima giornata da “bollino rosso”. Code si sono registrate sulla A22 del Brennero, al Traforo del Monte Bianco e sulle principali arterie intorno alle aree metropolitane delle principali città. Attivato come di consueto in tutto il fine settimana il blocco dei mezzi pesanti (con una massa superiore alle 7,5 tonnellate).

 

 

Il temuto “bollino nero”

La giornata peggiore di tutta l’estate sarà sabato 5 agosto quando è previsto il temuto «bollino nero» che dovrebbe interessare sia la mattina sia il pomeriggio in entrambe le direzioni di marcia. L’ideale sarebbe mettersi in viaggio verso sera oppure domenica 6 agosto quando tornerà il bollino rosso. More on page 367336

Rating 3.00 out of 5

nonsolofole @ luglio 31, 2017

Gli investigatori: Adele uccisa da un cocktail di droga e alcol

Posted in: Cronaca | Comments (0)

La coppia. Adele De Vincenzi, 16 anni, e il fidanzato Sergio Bernardin, 21 anni. Il giovane è stato arrestato con l’accusa di spaccio aggravato e morte come conseguenza di altro reato

marco fagandini, tommaso fregatti
genova

«Nostro figlio era innamoratissimo di Adele, è disperato. Ci teneva a questa ragazza, in maniera incredibile. L’aveva portata spesso in paese e anche da noi. Siamo distrutti per quello che le è successo e per la sua famiglia». More on page 367334

Rating 3.00 out of 5

nonsolofole @ luglio 31, 2017

Voto nel sangue in Venezuela: 12 morti. Maduro esulta, l’opposizione: falsi i dati dell’affluenza

Posted in: Esteri | Comments (0)

Dopo la guerriglia in strada, la guerra dei numeri. In seguito al voto per l’Assemblea costituente, il governo venezuelano parla di un’affluenza pari al 41,5%, con oltre otto milioni di persone alle urne. Dati smentiti dall’opposizione, che ha boicottato il voto, accusando Maduro di fornire numeri falsi: «Non ci sono stati più di due milioni di voti, l’astensione è stata dell’87%», hanno detto. Molti hanno fatto notare che i dati forniti dal governo superano anche i voti ottenuti da Chavez nelle presidenziali del 2012 (7,4 milioni) e dallo stesso Maduro in quelle del 2013 (7,5 milioni). Sui social network, domenica, l’opposizione aveva pubblicato numerose foto di seggi semi deserti, chiedendo ai venezuelani di non recarsi alle urne.

 LA CONDANNA ALL’ESTERO

La comunità internazionale ha rifiutato l’esito del voto. Messico, Colombia, Perù e Argentina avevano annunciato alla vigilia che non avrebbero riconosciuto i risultati. More on page 367332

Rating 3.00 out of 5

nonsolofole @ luglio 31, 2017

L’affondo di Renzi su Fincantieri: “Governo debole di fronte a Macron”

Posted in: Politica | Comments (0)

francesca schianchi
inviata a marina di pietrasanta

«Da me una parola contro Macron non l’avrete mai. Il presidente francese fa il suo interesse nazionale: il problema piuttosto è un governo italiano debole».

 Se non vogliono essere un attacco al premier Paolo Gentiloni – «facciamogli un applauso» – le prime parole del segretario del Pd Matteo Renzi sulle tante occasioni di scontro tra Italia e Francia degli ultimi giorni assomigliano però a una critica all’irresolutezza italiana.

Da qualche giorno il leader del Pd pensava a come intervenire. Dopo il vertice parigino sulla Libia da cui Roma è stata esclusa e la marcia indietro del capo del governo libico al-Sarraj sulle nostre navi nelle acque di Tripoli, poi parzialmente rientrata, venerdì mattina Renzi avrebbe dovuto rilasciare un’intervista in radio. L’ha annullata all’ultimo minuto, per evitare di lasciarsi andare a commenti infuriati su Parigi e ancor di più a polemiche con Palazzo Chigi. More on page 367330

Rating 3.00 out of 5

nonsolofole @ luglio 31, 2017

Marquee Powered By Know How Media.