Headlines nonsolofole

Nasce DP, il partito degli scissionisti Pd, e Speranza dice: “Priorità il lavoro”

RadaR, Giannini: “Primarie il 30 aprile, ma ora Gentiloni governi sul serio”

Roma, accordo Comune-Parnasi- Pallotta: sì allo stadio a Tor Di Valle

Fuoco in Hotel. Confermate 10 vittime. Le immagini

Nasce DP, il partito degli scissionisti Pd, e Speranza dice: “Priorità il lavoro”

Posted in: Politica | Comments (0)

Democratici e progressisti è il nuovo partito che nasce a sinistra del Pd. “L’articolo 1 della Costituzione, ‘L’Italia è una Repubblica fondata sul lavoro’, è il tratto identitario più bello della nostra comunità”, così Roberto Speranza presenta la nuova formazione politica nata dalla scissione dal Pd. E aggiunge: “Noi siamo questo, è il nostro simbolo, il nostro progetto per l’Italia”.

“Oggi è il primo passo di un percorso che richiederà un confronto largo – riprende -. È il primo passo di una storia bella che ha come obiettivo quello di riconnettere il popolo del centrosinistra. È un nuovo inizio, un primo passo ma siamo ottimisti. Faremo una cosa informale, senza effetti speciali e fuochi d’artificio che ne abbiamo avuto abbastanza”.

More on page 360839

Rating 3.00 out of 5

nonsolofole @ febbraio 25, 2017

RadaR, Giannini: “Primarie il 30 aprile, ma ora Gentiloni governi sul serio”

Posted in: Politica | Comments (0)

La decisione della direzione Pd sulla data delle primarie rende impossibili le elezioni anticipate a giugno. Per il governo è sicuramente un dato positivo: Gentiloni potrà lavorare con calma almeno fino all’estate, senza più l’assillo del voto.

RadaR di Massimo Giannini

riprese Sonny Anzellotti

montaggio Elena Rosiello

Rating 3.00 out of 5

nonsolofole @ febbraio 25, 2017

Roma, accordo Comune-Parnasi- Pallotta: sì allo stadio a Tor Di Valle

Posted in: Cronaca | Comments (0)

di GIOVANNA VITALE

Accordo raggiunto per la realizzazione dello stadio della Roma a Tor di Valle: è quanto è emerso dall’incontro tra la sindaca Raggi – in Campidoglio dopo le 9 ore trascorse al San Filippo Neri – il costruttore Luca Parnasi e il ds della Roma Mauro Baldissoni, in rappresentanza del presidente James Pallotta. Prima di questa riunione Raggi aveva visto i consiglieri M5s della maggioranza per confrontarsi. L’accordo che è emerso prevede il taglio del 50 per cento delle cubature previste dal progetto originario (il 60% in meno per la parte relativa al Business Park).

LEGGI: VIA LE 3 TORRI, I DETTAGLI DELL’ACCORDO

Intorno alle 18 Virginia Raggi aveva lasciato l’ospedale dove era stata sottoposta a una serie di accertamenti, e l’incontro decisivo con i proponenti dello stadio della Roma, era slittato di un paio d’ore rispetto alla tabella di marcia. La sindaca era andata al San Filippo Neri in mattinata a causa di un lieve malore avvertito nella propria abitazione. La prima cittadina, che aveva annullato una conferenza stampa prevista per le 11, aveva in un primo momento messo in dubbio la sua presenza al vertice con il dg giallorosso Baldissoni e il costruttore Parnasi, ma dopo avere ricevuto rassicurazioni dai medici circa il suo stato di salute, ha voluto confermare l’appuntamento. More on page 360834

Rating 3.00 out of 5

nonsolofole @ febbraio 25, 2017

Fuoco in Hotel. Confermate 10 vittime. Le immagini

Posted in: Esteri | Comments (0)

di AntonioChiera

Fuoco In Cina Nanchang hotel. 10 le persone morte – A fuoco in albergo a S Chinaotel in Cina Nanchang, diverse persone intrappolate – Il numero preciso di persone intrappolati in hotel non si sa, non si sa, è quello che è successo in un hotel di Nanchang, capitale della provincia orientale di Jiangxi, interessato da un vasto incendio scoppiato questa mattina. Lo riferisce l’agenzia Xinhua, spiegando che le fiamme si sono sviluppate al secondo piano dell’albergo HNA Platinum Mix Hotel, nel Honggutan New District della città, dove stavano lavorando Vigili del Fuoco e Volontari

YOU REPORTER

CORRIERE.IT

Rating 3.00 out of 5

nonsolofole @ febbraio 25, 2017

Blocchiamo gli scafisti nelle acque libiche. Ma poi le Ong li aiutano

Posted in: Immigrazione | Comments (0)

Rating 3.00 out of 5

nonsolofole @ febbraio 25, 2017

La manovra è un rompicapo e il governo non ha soluzioni

Posted in: Politica | Comments (0)

Rating 3.00 out of 5

nonsolofole @ febbraio 25, 2017

Wall Street si prende una pausa. Vendite su Mediaset e Vivendi

Posted in: Economia - Lavoro | Comments (0)

–di e

Mentre Wall Street segna il primo stop dopo dieci rialzi consecutivi, aspettando il discorso di Trump al Congresso sulle nuove misure fiscali e di spinta all’economia, i listini europei sono rimasti in altolà per tutta la seduta con l’avvicinarsi dei primi passaggi politici delicati di questo 2017 a cominciare dalle elezioni olandesi di metà marzo: gli indici continentali chiudono la settimana tutti in flessione con Francoforte giù dell’1,2% e Parigi dello 0,9%.

Piazza Affari, appesantita da Saipem e dalle banche, cede l’1,18% nel FTSE MIBe l’1,15% nel Ftse All Share. «Al di là della correzione odierna – spiega Vincenzo Longo, strategist di Ig – si sta allargando il gap tra le Borse europee caratterizzate da cautela e quelle Usa e Asia che continuano a correre. Se l’Europa da una parte mostra indicatori dell’economia reale che potrebbero sostenere i listini, dall’altra paga il sentiment, non negativo, ma di cautela in vista delle evoluzioni politiche e questo favorisce ricoperture su oro e asset considerati poco rischiosi».

Sul Ftse Mib, scatto di Leonardo (+3,8%) grazie ai conti e al nuovo piano. Tonfo di Saipem (-6,8%) sui dubbi per il portafoglio ordini 2018. Male anche Banco Bpm (-6,6%) che per gli analisti continua a scontare timori sull’impatto della riduzione dei crediti problematici. Giù anche Fca (-3,1%). Male a Parigi Vivendi (-4%) dopo i conti 2016 e la notizia dell’indagine a carico dei vertici per la questione Mediaset (-1,2%). More on page 360826

Rating 3.00 out of 5

nonsolofole @ febbraio 24, 2017

Pd, commissione congresso propone primarie il 30 aprile

Posted in: Politica | Comments (0)

ROMA – La questione non è ancora chiusa, ma intanto la commissione per il congresso del Pd ha elaborato, votato e presentato alla direzione la proposta: il 30 aprile primarie, il 7 maggio l’eventuale ballottaggio e l’assemblea nazionale per la proclamazione del nuovo segretario del partito. La proposta ora in direzione per l’approvazione.

La data è dunque passata dopo una mediazione tra le varie esigenze messe in campo. Il confronto tra i rappresentanti dei candidati – il segretario uscente ed ex premier Matteo Renzi, il governatore pugliese Michele Emiliano, il ministro della Giustizia Andrea Orlando e, unica donna, la torinese Carlotta Salerno – non priva di tensioni. Si è lavorato su due date, quella del 23 o quella del 30 aprile, ma quest’ultima alla fine ha prevalso. More on page 360824

Rating 3.00 out of 5

nonsolofole @ febbraio 24, 2017

È reato dire “clandestino”

Posted in: Editoriali - Opinioni | Comments (0)

Rating 3.00 out of 5

nonsolofole @ febbraio 24, 2017

Sospesi dal servizio i tre carabinieri accusati della morte di Cucchi

Posted in: Cronaca | Comments (0)

Rating 3.00 out of 5

nonsolofole @ febbraio 24, 2017

Marquee Powered By Know How Media.