Headlines nonsolofole

Pioggia di realizzi in Europa, Milano tiene con Moncler e Leonardo

Rinunce e grandi esclusioni: da Alfano alla Bindi ecco chi perderà il seggio

Milena Gabanelli: «Riparto dal Corriere, dai social e dall’online». Lunedì arriva Dataroom

Elezioni 2018, simulazione sui seggi. Centrodestra a un passo dalla maggioranza assoluta

Pioggia di realizzi in Europa, Milano tiene con Moncler e Leonardo

Posted in: Economia - Lavoro | Comments (0)

–di

Chiusura negativa per le Borse europee (segui qui l’andamento delle Borse) nonostante il rimbalzo di Wall Street in avvio seduta. Sui listini del Vecchio Continente hanno prevalso i realizzi dopo la corsa registrata nel primo scorcio dell’anno, mentre rimangono i dubbi sulle future mosse della Banca centrale europea anche se l’agenzia di rating S&P mette in conto un rialzo dei tassi europei solamente nella seconda parte del 2019. Milano ha terminato le contrattazioni sulla parità (+0,08%), facendo meglio degli altri listini del Vecchio Continente, che invece hanno terminato la seduta con il segno meno.

Banche contrastate , torna in primo piano nodo Npl
A Piazza Affari l sono tornate in primo piano le azioni delle banche, dopo che l’Eba ha pubblicato la mappatura dei rischi aggiornata al terzo trimestre 2017. L’autorità bancaria ha indicato che procede l’attività di riduzione degli Npl, anche se permangono ancora gravi impedimenti, legati ai processi giudiziari lunghi e costosi e alla mancanza di liquidità sui mercati secondari. Equita ha puntato l’indice sul fatto che in Italia il taglio dei crediti in sofferenza sia stato effettuato più che altro da singoli istituti. «Il gap rispetto alla media dell’Unione europea è diminuito in modo significativo – hanno commentato gli esperti – ma si concentra su Unicredit (+0,99%), Intesa Sanpaolo(+0,46%) e Credem (-0,77%). Gli esperti della sim sono convinti che il regolatore chiederà ulteriori sforzi nei prossimi anni. Sul finale Banca Pop Err ha perso l’1,95%,Banco Bpmdell’1% eUbi Banca lo 0,55%.

Fca sale sul finale , nel giorno delle immatricolazioni europee
Fiat Chrysler Automobiles ha più volte cambiato la direzione di marcia e alla fine ha chiuso in rialzo dello 0,4%, nel giorno in cui sono emersi i numeri sulle immatricolazioni di dicembre in Europa. More on page 373213

Rating 3.00 out of 5

nonsolofole @ gennaio 17, 2018

Rinunce e grandi esclusioni: da Alfano alla Bindi ecco chi perderà il seggio

Posted in: Politica | Comments (0)

Se non è un addio, è un arrivederci. A mai più, a tra cinque anni o chissà, anche meno se il rischio stallo nella complicata formazione di una maggioranza sfocerà in nuove elezioni.

Chi per la famiglia, chi per anzianità di mandati, chi per evitare la debacle in un selettivo round elettorale e conservare, così, un jolly: a un mese e mezzo dal voto si allunga la lista dei protagonisti della Seconda Repubblica che lasciano lo scranno senza riprovarci. Almeno per ora. Con una sola granitica, certezza, che diventa ilrefrain di queste ore: «La politica si fa anche da fuori». Fuori dai palazzi. A dare il via alle defezioni è stato il recordman di incarichi e ministeri accumulati in un quinquennio, resistendo alle turbolenze del parlamento in equilibrio precario tra scissioni e cambi di maggioranza. More on page 373211

Rating 3.00 out of 5

nonsolofole @ gennaio 17, 2018

Milena Gabanelli: «Riparto dal Corriere, dai social e dall’online». Lunedì arriva Dataroom

Posted in: Spettacoli -Eventi -TV | Comments (0)

Al via il 22 gennaio su Corriere.it Dataroom, la nuova sfida di Milena Gabanelli. Numeri e dati per spiegare argomenti complessi in pochi minuti. Tra Corriere e Facebook | Corriere TV

Al via il 22 gennaio sul sito del Corriere Dataroom, la nuova sfida di Milena Gabanelli.
La giornalista ritorna con un progetto nuovo e inedito che porta sui social e sul web la profondità e l’efficacia delle grandi inchieste giornalistiche che l’hanno resa famosa.

Pioniera e protagonista del video giornalismo in Italia, Milena Gabanelli sceglie oggi la via del «data journalism» per portare il suo stile e il rigore nelle piazze virtuali, dove si forma, e informa, la classe dirigente di domani. L’obiettivo è creare consapevolezza e individuare proposte concrete che possano aiutare a modificare i comportamenti.
More on page 373209

Rating 3.00 out of 5

nonsolofole @ gennaio 17, 2018

Elezioni 2018, simulazione sui seggi. Centrodestra a un passo dalla maggioranza assoluta

Posted in: Politica | Comments (0)

La simulazione: Camera e Senato

Fonte: YouTrend/Agi, media dei sondaggio al 12 gennaio

Roma, 17 gennaio 2018 – Il 4 marzo si tornerà alle urne e tra il 28 e il 29 di questo mese i partiti dovranno presentare le liste dei candidati. La nuova legge elettorale, il Rosatellum bis, è un sistema elettorale ‘misto’, con una componente maggioritaria uninominale e una proporzionale plurinominale. Verranno, perciò assegnati 232 seggi alla Camera e 116 al Senato con il sistema uninominale e i restanti 386 e 193 rispettivamente a Montecitorio e Palazzo Madama con il proporzionale. Le prossime elezioni si giocheranno nei collegi uninominali e la simulazione di questa settimana lo conferma. L’ultima Supermedia dei sondaggi YouTrend/Agi vede un significativo vantaggio della coalizione di centrodestra, che con il 37% ha circa 10 punti di vantaggio su entrambi gli inseguitori (Pd e alleati da un lato, M5S dall’altro). More on page 373207

Rating 3.00 out of 5

nonsolofole @ gennaio 17, 2018

L’effetto opposto

Posted in: Editoriali - Opinioni | Comments (0)

di ANDREA CANGINI

Se è vero che delle specie animali quella umana è l’unica che non impara mai nulla dai propri errori, verissimo è che tra i diversi tipi della specie umana svetta per perseveranza la sottospecie dei tecnocrati europei. E più in generale l’establishment globale. L’abbiamo visto con Donald Trump negli Stati Uniti, con Brexit nel Regno Unito, con Mateusz Morawiecki in Polonia, con Heinz Christian Strache in Austria… C’è persino mancato poco che, a furia di dipingerla come il diavolo, una come Marine Le Pen diventasse presidente della Repubblica francese. No, con tutta evidenza la demonizzazione non paga. Anzi, secondo l’antica regola dell’eterogenesi dei fini, tende a produrre effetti opposti a quelli auspicati. E si capisce. Il sentimento di ostilità nei confronti delle istituzioni europee non è frutto di un pregiudizio, ma è figlio dell’esperienza storica. Non c’è stata crisi politica, economica o sociale che abbia visto la cosiddetta Europa accreditarsi come possibile soluzione. More on page 373205

Rating 3.00 out of 5

nonsolofole @ gennaio 17, 2018

Meteo oggi, Italia nella bufera. Fermi i traghetti, neve al Nord

Posted in: Ambiente | Comments (0)

Maltempo a Fregene, il mare si mangia la costa

(Foto Ansa)

Roma, 17 gennaio 2018 – Italia nella morsa del maltempo. Come annunciato dalle ultime previsioni meteo, a causa della perturbazione fredda che da Nord sta scivolando verso il Meridione, raffiche di vento forte battono oggi la Penisola con conseguenze rilevanti soprattutto per i trasporti via mare. I vigili del fuoco sono a lavoro in molte regioni per liberare le strade da alberi, tegole e tettoie cadute. Intanto in Lombardia e Piemonte si registrano bufere di neve con grossi disagi per la circolazione.

EOLIE – In Sicilia, a causa delle avverse condizioni meteorologiche, le partenze del mattino sulle tratte Trapani-Egadi, Milazzo-Eolie e Palermo-Ustica, effettuate dalla compagnia Siremar, sono state annullate.

GOLFO DI NAPOLI – Interrotti quasi del tutto i collegamenti nel golfo di Napoli . Da Capri l’ultima tratta per la terraferma è stata quella delle 6.40. Ferme anche tutte le linee che collegano le isole di Ischia e Procida con il capoluogo, mentre al momento sono regolari i traghetti per PozzuoliMore on page 373203

Rating 3.00 out of 5

nonsolofole @ gennaio 17, 2018

Maria Elena Boschi, il sindaco di Arezzo: “Le farò causa per danno dʼimmagine”

Posted in: Politica | Comments (0)

La sottosegretaria Pd Maria Elena Boschi è originaria di Arezzo. Ora il sindaco di centrodestra della città toscana le intenterà causa, a lei e al padre, “per il colossale danno di immagine procurato alla reputazione nazionale e internazionale” della cittadina. Lo ha annunciato lo stesso primo cittadino Alessandro Ghinelli. Secondo una perizia di un centro specializzato, l’impatto del caso Etruria avrebbe procurato ripercussioni per milioni di euro.

La motivazione – “Non sono in grado di dare cifre – afferma Ghinelli, intervistato da Klaus Davi – ma sono mesi che, del tutto immeritatamente, il brand Arezzo, sulla stampa italiana e internazionale, nei telegiornali della Cnn, sulla tv tedesca, sui giornali francesi, spagnoli perfino cinesi, viene associato alle vicende della famiglia Boschi, a storie di presunte truffe dei risparmiatori e manipolazioni”. ” More on page 373201

Rating 3.00 out of 5

nonsolofole @ gennaio 17, 2018

Olimpiadi: le due Coree sfileranno assieme nella cerimonia inaugurale

Posted in: Esteri, Sport | Comments (0)

Le due Coree sfileranno insieme sotto la bandiera della Corea unita alla cerimonia di apertura delle Olimpiadi invernali di PyeongChang il 9 febbraio: è uno degli accordi raggiunti, in base a una nota congiunta, nell’incontro tenuto a Panmunjom tra le delegazioni di Nord e Sud. Via libera anche alla squadra unica nel torneo di hockey femminile: Nord e Sud avranno una squadra unica per il torneo femminile.

È previsto invece per sabato 20 gennaio al palazzo del Cio di Losanna un incontro tra lo stesso comitato olimpico internazionale, le delegazioni dei comitati olimpici delle due Coree – guidate dai rispettivi presidenti – e quello del comitato organizzatore delle Olimpiadi invernali di PyeongChang. La riunione sarà presieduta dal presidente del comitato olimpico internazionale Thomas Bach. Durante l’incontro, rende noto un comunicato del Cio, verranno decise le modalità di partecipazione ai Giochi di atleti e funzionari nordcoreani, dal momento che i termini per l’iscrizione sono gi scaduti. Saranno quindi affrontate le questioni legate al protocollo relative a inno, bandiera, cerimoniale e divise.

More on page 373199

Rating 3.00 out of 5

nonsolofole @ gennaio 17, 2018

COMUNICATO STAMPA : ESORDIO PER IL TAVOLO TERRITORIALE CHE SI OCCUPERA’ DEI NUOVI BISOGNI SOCIALI

Posted in: Comunicati stampa, Trentino-Altoadige | Comments (0)

Erano in tanti ieri all’esordio del nuovo tavolo che si occuperà del sociale nella Vallagarina.  Dai rappresentanti dei Comuni, alle cooperative sociali, i referenti per gli anziani quelli per i minori e le famiglie, la disabilità, il volontariato, il distretto sanitario, i servizi scolastici,  sindacati e associazioni dei lavoratori, l’economia solidale, il mondo economico e produttivo, l’agenzia del lavoro, le Apsp…

Dopo il saluto del Presidente della Comunità della Vallagarina Stefano Bisoffi, nella sala Aste di Comunità, alla presenza dei due assessori del sociale: Enrica Zandonai per la Comunità e Mauro Previdi per il Comune di Rovereto, hanno dato il via ai lavori  del Tavolo Territoriale per la Pianificazione Sociale, costituito dalla Comunità della Vallagarina e dal Comune di Rovereto. Si tratta del  primo di una serie di incontri, che fino a giugno 2018, avrà lo scopo di definire, in maniera condivisa e partecipata, il nuovo Piano Sociale di Comunità. Ossia lo strumento con il quale la Comunità definisce i metodi e i contenuti delle politiche sociali. In un momento di grande mutamento e fragilità nella nostra società che si traduce in nuove situazioni di bisogno, approvare un nuovo Piano Sociale significa cercare di dare risposte adeguate ai bisogni emergenti delle famiglie e delle persone; significa anche verificare l’attuale sistema dei servizi sociali presenti sul nostro territorio per capire cosa c’è, cosa manca e cosa va  rafforzato o rivisto. In sostanza il nuovo processo di pianificazione sociale dovrà tener conto delle attuali caratteristiche del contesto socio-economico e dei cambiamenti in atto. More on page 373197

Rating 3.00 out of 5

nonsolofole @ gennaio 17, 2018

Razza di ipocriti

Posted in: Editoriali - Opinioni | Comments (0)

Attilio Fontana, candidato per il centrodestra alle elezioni regionali della Lombardia, ieri è finito nella bufera per una frase detta durante una intervista radiofonica.

Questa: «Basta immigrati, la razza bianca è a rischio». A fare indignare la sinistra e i politicamente corretti non è stato tanto il concetto ma la parola «razza», ritenuta di per sé razzista e quindi impronunciabile. Secondo questi signori che si dicono scioccati dall’uscita di Fontana – non esiste la «razza bianca», di più, non esistono le «razze», cioè le diversità tra gli abitanti delle varie aree della terra. Concetto che fa a pugni con la nostra Costituzione, che all’articolo 3 recita: «Tutti i cittadini hanno pari dignità e sono uguali davanti alla legge senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche». More on page 373195

Rating 3.00 out of 5

nonsolofole @ gennaio 17, 2018

Marquee Powered By Know How Media.