Archive for the ‘Lazio’ Category

Mafia, duro colpo al “clan dei Casamonica”: 31 arresti, 6 ricercati

martedì, luglio 17th, 2018

E’ di 31 arresti e di 6 persone ricercate il bilancio di una maxi operazione dei carabinieri del Comando provinciale di Roma contro il “clan dei Casamonica”. Le misure cautelari in carcere, emesse dal gip di Roma su richiesta della locale Dda, sono state eseguite tra la Capitale, Reggio Calabria e Cosenza. Gli arrestati sono accusati di aver costituito un’organizzazione dedita al traffico di droga, estorsione, usura, con l’aggravante del metodo mafioso. (altro…)

Rating 3.00 out of 5

Stadio Roma, Cassazione: imprenditore Parnasi deve restare in carcere

giovedì, luglio 12th, 2018

Deve restare in carcere Luca Parnasi, l’imprenditore al centro dell’inchiesta sulla realizzazione del nuovo stadio della Roma. Lo ha stabilito la sesta sezione penale della Cassazione, rigettando il ricorso della difesa, che chiedeva l’annullamento dell’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip. Nell’udienza a porte chiuse la procura generale aveva chiesto di dichiarare inammissibile il ricorso.

Stadio Roma, Cassazione: imprenditore Parnasi deve restare in carcere

Parnasi è detenuto dal 13 giugno con l’accusa di aver creato un sistema corruttivo ‘trasversale’ nella Capitale. Nel ricorso in Cassazione gli avvocati Emilio Ricci e Giorgio Tamburrini lamentano la carenza di motivazioni sulle esigenze cautelari; la difesa aveva depositato l’istanza nei giorni successivi all’arresto, scegliendo di non fare ricorso al tribunale del riesame ma chiedendo direttamente alla Cassazione di verificare se fossero fondate e adeguatamente motivate le esigenze alla base della misura cautelare in carcere. (altro…)

Rating 3.00 out of 5

Capitale ostaggio dei rom, “Salvini aiuto, pensaci tu”

lunedì, giugno 18th, 2018
Capitale ostaggio dei rom, "Salvini aiuto, pensaci tu"

Seicento insediamenti nomadi abusivi, più di 4.000 persone outlaw: una bomba pronta a scoppiare fra le mani della città. L’avanzata dei rom al comando di Roma è da allarme rosso. A fine 2013 Il Tempo ne documentò 127 in totale, cifra contenuta in un dossier riservato della polizia municipale. Oggi il dato si è quasi triplicato. Con situazioni segnalate che rischiano di degenerare. A nulla sono serviti gli appelli, rimasti inascoltati, dei residenti scesi perfino in strada più e più volte a manifestare contro la convivenza obbligata con l’illegalità. Dallo smaltimento a rischio dei rifiuti allo spaccio di droga, al degrado dilagante delle discariche a cielo aperto passando per le lotte fra clan delle varie comunità. La mappa choc attraversa tutti i Municipi, tratteggiando un fenomeno dai contorni sfuggenti dal centro alla periferia, complicato da identificare nei dettagli. (altro…)

Rating 3.00 out of 5

Schianto col motorino, addio alla campionessa di sincro Noemi Carrozza

domenica, giugno 17th, 2018

Sbalzata sull’asfalto dissestato dopo aver perso il controllo del motorino. È morta così Noemi Carrozza, stella del nuoto sincronizzato, che a settembre avrebbe compiuto 21 anni. L’incidente stradale è avvenuto venerdì intorno alle 14.40 sulla via Cristofoto Colombo, all’altezza di villa di Plinio. Proprio lì dove la strada è segnata dalle radici degli alberi che spaccano l’asfalto venendo in superficie, dove periodicamente perdono la vita centauri e automobilisti anche a causa delle velocità oltre il limite consentito.

Noemi è molto probabilmente un’altra vittima della via che porta al mare della Capitale, Ostia. Anche se le dinamiche dell’incidente sono ancora da accertare, una testimone, che si trovava appena dietro lo scooter Derby di Noemi, ha raccontato che la ragazza avrebbe perso il controllo del mezzo per poi cadere sull’asfalto. Il manto dissestato o un malore: queste le prime ipotesi su cui sta lavorando la polizia locale di Roma Capitale e il X Gruppo Mare, accorsa sul posto per i primi rilievi. (altro…)

Rating 3.00 out of 5

Stadio della Roma, nove arresti per corruzione fra politici e imprenditori

mercoledì, giugno 13th, 2018
Edoardo Izzo
Roma

Il nuovo stadio della Roma è sotto indagine. Nove persone, tra politici e imprenditori, sono finite in manette questa mattina nell’ambito di un’inchiesta dei carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale, coordinata dalla procura di Roma.

L’indagine dei carabinieri, coordinata dal procuratore aggiunto Paolo Ielo e dal pm Alberto Pioletti, ipotizza il reato di associazione a delinquere finalizzato al compimento di reati quali la corruzione nell’ambito di un’inchiesta sulla realizzazione del nuovo stadio di Tor di Valle della Roma calcio.
(altro…)

Rating 3.00 out of 5

Falso SOS esplosioni in metro a Roma, panico e rabbia tra i passeggeri: “Evacuati dopo 20 minuti”

venerdì, giugno 8th, 2018

Paura tra i passeggeri della metro B di Roma. Diversi utenti hanno contattato il 112 segnalando di aver sentito esplosioni nella stazione Policlinico. Secondo quanto emerso, non ci sarebbero state esplosioni ma un guasto alla linea aerea della metro che avrebbe provocato fumo e scintille. Rabbia tra i passeggeri: “Dopo venti minuti fermi con i vagoni stracolmi, ci hanno fatto evacuare camminando sul binario”, ha raccontato una ragazza.

“Ho sentito due esplosioni ho pensato a un attentato“, ha raccontato un altro testimone. Il Servizio di emergenza ha immediatamente attivato forze dell’ordine, pompieri e 118. (altro…)

Rating 3.00 out of 5

Roma, in fiamme bus in via del Tritone: fumo nero e traffico in tilt, una ragazza ustionata a un braccio

martedì, maggio 8th, 2018

Mattinata di paura nella centralissima via del Tritone: un autobus Atac della linea 63 diretto verso largo Chigi ha improvvisamente preso fuoco per un corto circuito. Le fiamme hanno subito avvolto parte del mezzo pubblico e poi si sono estese al resto del bus distruggendolo completamente. Terrore in tutta la zona anche per le esplosioni di finestrini, gomme e serbatoi di carburante dell’aria condizionata. Alta la colonna di fumo visibile in tutta la zona, ma non ci sono feriti gravi, né intossicati: solo una giovane commessa di un negozio della via è stata portata al San Giovanni in codice giallo per una lieve ustione al braccio, che si è procurata nel tentativo di abbassare la saracinesca, e per lo choc. Danneggiato anche il negozio, evacuata la Rinascente per precauzione, il ministro Minniti è arrivato subito sul posto, dove si è fatta vedere anche l’assessore capitolino ai Trasporti Meleo.

Rating 3.00 out of 5

Il dossier choc: ecco dove si apriranno le prossime voragini

mercoledì, marzo 28th, 2018

di Enrico Salvatori

A Roma, mentre passeggiamo in centro, potremmo improvvisamente inabissarci fino a 25 metri sottoterra. No, non è un film di fantascienza, ma un fenomeno ben noto ai geologi detto sinkhole o «porta dell’inferno». Si tratta di grandi voragini – nel resto del mondo profonde anche 100 metri – che si aprono improvvisamente inghiottendo auto, case e persone e di cui il territorio romano, secondo gli scienziati della terra, è tra le aree al mondo maggiormente interessate.

Queste “nostre” voragini, spiegano dall”ISPRA, sono strettamente connesse alla rete di cavità sotterranee prodotta dalle attività umane come reti idrauliche, cave e catacombe, in più di duemila anni di storia della città. La presenza di queste cavità, connessa alle perdite d’acqua, produce il collasso degli strati più superficiali del terreno con l’effetto in superficie della formazione di voragini. Negli ultimi quindici anni si è registrato un incremento di questi fenomeni di sprofondamento, soprattutto con la maggiore frequenza di eventi piovosi brevi e di forte intensità. Fatto che, come abbiamo visto dalle cronache, produce un maggiore rischio per la popolazione e per le infrastrutture, con danni alle strade, ai sottoservizi e al patrimonio archeologico.

Ora però la politica non ha più scuse, perché grazie ad una mappa di suscettibilità agli sprofondamenti realizzata da Giancarlo Ciotoli e Stefania Nisio dell’ ISPRA, è possibile valutare le probabilità che un evento di collasso del suolo si verifichi in un determinato spazio all’ interno del territorio di Roma capitale. (altro…)

Rating 3.00 out of 5

Le strade di Roma devastate dalle buche, boom di clienti dai gommisti: “Lavoro triplicato”

martedì, marzo 27th, 2018

YOU TUBE

Rating 3.00 out of 5

Pomezia, M5s scarica il sindaco ribelle: i consiglieri si dimettono. Fucci: “Irresponsabili

sabato, marzo 17th, 2018

di CLEMENTE PISTILLI

Da incorruttibile a nemico pubblico numero uno, da campione dell’universo pentastellato da esibire in ogni occasione a contestatore da abbattere. Triste parabola quella di Fabio Fucci all’interno del Movimento 5 Stelle. Il sindaco di Pomezia, il primo che è riuscito a issare una bandiera del M5s su un municipio del Lazio, appare destinato anche ad essere il primo in Italia a finire a casa per dimissioni di massa da parte della sua maggioranza.

Una decisione ufficializzata questa sera, al termine del consiglio comunale nella città del litorale romano, dai consiglieri pentastellati ormai in rotta di collisione con il primo cittadino che si è ribellato alla regola dei due mandati e per ricandidarsi ha deciso di farlo con una civica.

Dopo una consiliatura passata sui banchi dell’opposizione, quando la città fondata da Mussolini era retta dal centrosinistra, Fucci venne eletto sindaco il 10 giugno 2013. Pomezia divenne il primo centro del Lazio conquistato dal Movimento 5 Stelle. E i risultati ottenuti dal primo cittadino entusiasmarono Beppe Grillo e i big del M5S. Non c’era incontro importante in cui non venisse fatto salire Fucci sul palco e in cui non venisse sbandierato il “sistema Pomezia”. Popolarità che raggiunse l’acme quando, nelle intercettazioni compiute dagli investigatori impegnati nell’inchiesta Mafia Capitale, emerse una conversazione in cui Salvatore Buzzi, ras delle coop, definì il sindaco di Pomezia un incorruttibile. Ecco dunque che con Virginia Raggi sindaca di Roma e sindaca della Città Metropolitana, la ex Provincia, a Palazzo Valentini quest’ultima chiamò come suo vice proprio Fucci. (altro…)

Rating 3.00 out of 5
Marquee Powered By Know How Media.