Archive for the ‘Puglia’ Category

Lampade, cavi e scrivanie: le spese pazze per la nuova sede della Regione Puglia

sabato, novembre 10th, 2018

Oltre un milione di euro solo per le plafoniere dell’illuminazione. Più di 270mila euro per ben mille scrivanie.

E ancora: spese quasi raddoppiate per il gruppo elettrogeno, quasi 300mila euro per installare 19,6 chilometri di cavi e altre modifiche aggiunte in corso d’opera, dalle lampade ai parcheggi.

La nuova sede della Regione Puglia continua a far discutere. Dopo l’inchiesta mandata in onda domenica scorsa dalla trasmissione “Non è l’arena”, il Movimento 5 Stelle pugliese rilancia con un’integrazione all’esposto già presentato nelle scorse settimane. Un altro esposto è stato inoltrato anche dal Codacons. E il presidente regionale, Michele Emiliano, prova a rispondere: secondo quanto riportato dal Corriere della Sera il governatore PD ha bloccato il potere d’acquisto e istituito un Collegio di vigilanza. La prima riunione dell’organo è stata trasmessa integralmente su Youtube. (altro…)

Rating 3.00 out of 5

Terremoto:scossa in Puglia,magnitudo 3.5

venerdì, novembre 9th, 2018

(ANSA) – BARI, 9 NOV – Una scossa di terremoto è stata avvertita in Puglia, in particolare a Bari e nei comuni limitrofi. Secondo i dati dell’Ingv la magnitudo è di 3.5. Diverse persone sono scese in strada e numerose sono state le chiamate alle forze dell’ordine e ai vigili del fuoco. Al momento non si registrano feriti o danni. L’epicentro è stato registrato dagli strumenti dell’Ingv a 5 km a nord est di Altamura.

Rating 3.00 out of 5

“Tap, l’opera è legittima”, arriva il dossier di Costa: verso il via libera definitivo al gasdotto

venerdì, ottobre 26th, 2018

l ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, ha inviato oggi al premier Conte la valutazione sul Tap, considerando l’opera legittima sul piano formale. Il ministro tiene comunque a sottolineare che tale giudizio esula dal suo “pensiero personale” e dal “convincimento politico, se l’opera sia giusta o no”.

Il lavoro di valutazione, spiega Costa, è durato ininterrottamente per più giorni, durante i quali sono state esaminate oltre mille pagine di documenti e c’è stata anche una nuova interlocuzione con Ispra su alcuni aspetti delle varie fasi della procedura. “E’ bene sottolineare che parliamo di un procedimento già autorizzato e concluso nel 2014, su cui si è espresso il Consiglio di Stato con sentenza 1.392 del 27 marzo 2017 confermandone  definitivamente la legittimità.

Tuttavia, come è stato detto, abbiamo ascoltato tutte le osservazioni provenienti dal territorio, sia dai portavoce del Movimento 5 Stelle sia dal comune di Melendugno. Abbiamo valutato se tutte le autorizzazioni fossero state emesse a norma di legge. Il risultato di questo lavoro è ora nelle mani del Presidente del Consiglio per le opportune valutazioni che il governo dovrà esprimere”, spiega il ministro Costa.

Tap, quando Di Battista promise: “Quest’opera la blocchiamo in 2 settimane”

(altro…)

Rating 3.00 out of 5

Gasdotto Tap, 36 ore per decidere. La ministra Lezzi: “Abbiamo le mani legate”. No Tap ai 5S: “Dimettetevi”

martedì, ottobre 16th, 2018

Ancora 24-36 ore per decidere sulla sorte del gasdotto Tap. Anche se il sentiero per arrivare a uno stop appare “molto stretto” e si fa sempre più vicino il via libera ai lavori per “i costi troppo alti” in caso di blocco. Prende ancora tempo il governo al termine dell’incontro avuto dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte, dalla ministra del Sud Barbara Lezzi e dal ministro dell’Ambiente Sergio Costa a Palazzo Chigi con il sindaco di Melendugno, Marco Potì, e alcuni esponenti e parlamentari pugliesi del M5S per fare il punto sul progetto, da sempre avversato dai pentastellati.

La riunione non ha posto fine all’incertezza sul completare o meno il Tap (Trans Adriatic Pipeline) ovvero il gasdotto trans-adriatico di 878 chilometri che porterà in Europa il gas dell’Azerbaijan approdando nel Salento. Anche se sembra ormai quasi certo il via libera. “Verifiche verranno ancora fatte dal ministro Costa nelle prossime 24-36 ore e prenderemo una decisione. Ma abbiamo le mani legate – ha spiegato Lezzi al termine dell’incontro – dal “costo troppo alto che dovremmo far pagare al Paese” per fermare l’opera, un costo che “per senso di responsabilità non possiamo permetterci”.

“Ci saranno verifiche sulle cartografie” del progetto ha puntualizzato il ministro Costa: “Parlo in particolare di eccesso di potere”. Prima dell’incontro il sindaco di Melendugno Marco Potì, aveva ribadito il suo no: “È un’opera inutile, dannosa e molto pericolosa per le popolazioni e il territorio. Questo progetto si ferma perché Tap ha commesso delle illegalità e illegittimità: ci sono errori progettuali e falsificazione dei documenti, quindi si ferma non per responsabilità politica ma per responsabilità di Tap stessa”. (altro…)

Rating 3.00 out of 5

COMUNICATO STAMPA : A Gallipoli, Vittorio Sgarbi promuove il turismo dell’arte

sabato, ottobre 13th, 2018

L’EVENTO / BONUS FISCALI PER RILANCIARE IL SALENTO E IL PATRIMONO STORICO

A Gallipoli, Vittorio Sgarbi promuove il turismo dell’arte

L’iniziativa dell’Ordine dei Dottori Commercialisti di Lecce e della Fondazione Messapia

LECCE – Promuovere il Salento e rilanciare il turismo. Una vera sfida. I primi numeri del 2018 (+8% gennaio-luglio) sono incoraggianti, dopo un periodo difficile, l’economia legata alla promozione del marketing territoriale, alla valorizzazione dei percorsi culturali e all’attività turistica, sta tornando in primo piano. In tutto il Salento gli albergatori segnalano un aumento degli stranieri, mentre sembra essere in atto un vero boom per quei privati che affittano appartamenti sui siti specializzati, ma anche per agriturismi, bed breakfast e campeggi. Dunque, un rilancio è possibile. L’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Lecce e la Fondazione Messapia, organizzano una due giorni di confronto, il 19/20 ottobre, ore 15.00, a Gallipoli presso il Teatro Schipa sul tema: “Il turismo in Salento tra libera iniziativa economica e pianificazione di percorsi di sviluppo sostenibile”. Ospite d’eccezione Vittorio Sgarbi, il quale visiterà la Citta di Gallipoli e traccerà una proposta sul turismo dell’arte. L’evento, inoltre, è sostenuto dal Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili. La due giorni di Gallipoli mira ad avviare una riflessione sui temi legati alle attività professionali dei commercialisti e sui temi economici e fiscali nell’ambito turistico. (altro…)

Rating 3.00 out of 5

Bari, aggressione squadrista al quartiere Libertà: feriti i manifestanti del corteo anti Salvini

sabato, settembre 22nd, 2018

di FRANCESCA RUSSI

Aggressione squadrista al quartiere Libertà di Bari. A essere colpito con cinghie e tirapugni in acciaio è stato un gruppo di cinque persone che tornava a casa intorno alle 22 dopo la manifestazione antirazzista “Mai con Salvini”. Lo racconta l’europarlamentare barese Eleonora Forenza eletta con la lista L’Altra Europa con Tsipras. “Stavamo tornando dalla manifestazione quando abbiamo incontrato una donna eritrea con un passeggino spaventata perché in via Eritrea, dove c’è la sede di CasaPound, era bloccata da un gruppo di persone – spiega la deputata – spaventata perché in questo quartiere non è facile avere la pelle scura. A quel punto ci siamo allontanati e ci hanno rincorso e ci hanno aggredito con cinghie e cazzottiere: una squadraccia fascista che ci ha inseguito e picchiato, tra passeggini e bambini. Eravamo inermi abbiamo cercato di scansare i colpi”.

Aggressione squadrista a Bari, la testimone: “Ci hanno colpiti con spranghe e tirapugni”

(altro…)

Rating 3.00 out of 5

Lecce, traffico di droga a Gallipoli: undici arresti

lunedì, settembre 17th, 2018

I carabinieri di Lecce hanno arrestato undici persone accusate di traffico di droga nella zona di Gallipoli. In manette sono finiti sei cittadini albanesi e cinque italiani, responsabili di migliaia di cessioni di droga. Tra le persone raggiunte dall’ordinanza, anche un pregiudicato ritenuto elemento di spicco della Sacra Corona Unita, nella sua articolazione territoriale operante nel Leccese.

TGCOM

Rating 3.00 out of 5

Ilva, plebiscito degli operai di Taranto per Arcelor Mittal: sì al 94 per cento

venerdì, settembre 14th, 2018

L’Ilva non chiude. I lavoratori del gruppo Ilva hanno detto sì all’arrivo di ArcelorMittal, il colosso mondiale dell’acciaio che dal 15 settembre, attraverso la sua controllata Am Investco Italy, sarà il nuovo proprietario del gruppo siderurgico Italiano e ne avvierà la riconversione. I lavoratori hanno detto “Sì” con un risultato plebiscitario di voti in tutto il gruppo pari al 93% (in numeri assoluti 8.255 votanti), percentuale che sale al 94% nella sola Taranto dove però quelli che non hanno votato sono stati numerosi.

Sui 10.805 aventi diritto al voto (come risulta dal verbale della Commissione Referendaria) al Siderurgico hanno votato solo in 6.866, una percentuale di affluenza pari al 63,5%. I “Sì” a Taranto sono stati 6.452. Responsabile di questo calo di affluenza sarebbero le ferie e la cassa integrazione. Ieri anche a Genova i “Sì” sono stati plebiscitari e hanno toccato il 90%.

Percentuali bulgare anche negli altri siti Ilva: Novi Ligure (89,4%), Racconigi (84%), Milano (86%), Paderno Dugnano (94%), Salerno (93,1%) a Padova/Legnaro i 28 dipendenti Ilva sono stati tutti favorevoli (100%), solo a Marghera i “Sì” hanno segnato un modesto 63%. Esultano i sindacati, ma anche i due ministri – Luigi Di Maio e Carlo Calenda – che, per quanto politicamente avversari, si sono impegnati per far risanare e ripartire la prima acciaieria d’Europa con l’obiettivo che adesso diventi anche la fabbrica di acciaio più innovativa e meno inquinante d’Europa. (altro…)

Rating 3.00 out of 5

Lecce, blitz dei carabinieri contro la Sacra corona unita: 33 arresti

lunedì, luglio 2nd, 2018

I carabinieri del Ros hanno arrestato 33 persone nell’ambito di un’operazione contro i clan leccesi della Sacra corona unita. In manette sono finiti esponenti di due gruppi criminali federati al clan “Tornese” di Monteroni, in provincia di Lecce. Tra le accuse contestate figurano associazione mafiosa, traffico di stupefacenti, estorsione, detenzione e porto abusivo di armi e altri reati aggravati dal metodo mafioso. (altro…)

Rating 3.00 out of 5

Maxiblitz contro i clan baresi: 104 arresti

lunedì, giugno 18th, 2018

 

I carabinieri del Ros stanno eseguendo, a Bari e in altre località del territorio nazionale, un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di 104 presunti affiliati ai clan «Mercante-Diomede» e «Capriati». Il provvedimento scaturisce da un’indagine coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Bari, che ha ricostruito gli assetti organizzativi, le attività criminali e la capacità di infiltrazione dei clan nel tessuto economico e sociale della città e della provincia.

L’imprenditore antiracket affiliato

(altro…)

Rating 3.00 out of 5
Marquee Powered By Know How Media.