Archive for the ‘Piemonte’ Category

I vent’anni di abusi del santone di Torino

giovedì, marzo 16th, 2017
federico genta, massimiliano peggio
torino

Si cercano gli adepti, donne che si sono prestate ai riti magici del «maestro», fondatore a Torino di una setta che ha mosso i primi passi vent’anni fa. Tra le soffitte della città trasformate in templi e alcove dell’occulto. Quando è iniziata l’avventura di Paolo Meraglia, paravento di abusi sessuali e violenze psicologiche? Lui è finito in carcere, accusato di stupro di gruppo, per una storia iniziata due anni fa. A denunciarlo è stata forse la più giovane delle sue vittime, Angela, che all’epoca aveva soltanto 16 anni.

 Ma le donne finite nella trappola del santone, cantautore negli Anni 70, sono tante. Almeno una ventina, in base alle testimonianze e ai video già sequestrati dalla polizia di Torino durante le ultime perquisizioni. La madre di uno degli arrestati, indagata ma rimasta a piede libero, racconta di averlo conosciuto nel 2004 sul luogo di lavoro. Lui leggeva le carte e prometteva di «scacciare le negatività» tramite riti che si concludevano sempre con rapporti sessuali. In zona, periferia Sud della città, era già conosciuto. A lui si sono rivolte donne depresse o che non riuscivano ad avere un bambino con i loro compagni.

(altro…)

Rating 3.00 out of 5

La ragazzina 17enne nella rete dell’ex prof santone: 3 arresti a Torino, sedute spiritiche e stupri di gruppo

mercoledì, marzo 15th, 2017

Paolo Meraglia, 69 anni

TORINO «Magie, riti esoterici o sedute spiritiche sono la copertura per chi vuole fare sesso a buon mercato». Ne era convinto il pittore torinese Lorenzo Alessandri, maestro del Surrealismo indicato, fin quando è stato in vita, come il capo dei satanisti italiani (lui ha sempre negato: «Sono cattolico – diceva -, credo in Dio, quindi anche a Lucifero»).

Le sue parole sono la chiave per comprendere l’ultima incredibile vicenda accaduta a Torino, città dalla tradizione esoterica secolare. Tre persone sono state arrestate e venti indagate perché, con la promessa di purificazioni di varia natura, inducevano le loro vittime, donne, qualche uomo e molte ragazzine, a partecipare a riti magici che si concludevano con stupri di gruppo e violenze sessuali. Le vittime sarebbero un centinaio, più di mille i video registrati dai santoni che documentano le liturgie esoteriche. Proprio quei filmati sarebbero stati usati per ricatti ed estorsioni.

Rating 3.00 out of 5

Orrore a Torino: stupro di gruppo durante sedicenti “sedute curative”

martedì, marzo 14th, 2017
Rating 3.00 out of 5

Torino: voragine di 5 metri in strada

martedì, febbraio 28th, 2017

Il cratere si è aperto n viale Thovez | Agenzia Vista/Alexander Jakhnagiev – CorriereTv

Una voragine di 5 metri di diametro si è aperta stamane in viale Thovez a Torino, all’altezza del civico 2, dove passano i tubi della Smat. Molto abbondante la perdita d’acqua, ma per fortuna non si registrano danni a cose o persone. (altro…)

Rating 3.00 out of 5

Gressoney, crolla cascata ghiaccio: 4 scalatori morti e uno ferito

giovedì, febbraio 16th, 2017

La cascata di ghiaccio crollata in un’immagine diffusa dal soccorso alpino (LaPresse)

Drammatico incidente di Montagna in Valle d’Aosta. Quattro gli scalatori sono morti e uno è rimasto ferito a seguito del crollo della cascata di ghiaccio «Bonne année» avvenuto nella tarda mattinata a Gressoney-Saint-Jean.

L’incidente

Le vittime (si tratta di 4 italiani) stavano effettuando una salita quando una parte della parete ghiacciata si è staccata dalla roccia all’improvviso. Secondo quanto riporta il sito di «AostaSera», la persona che si è salvata era più in alto delle altre e quindi aveva superato la zona poi crollata . A staccarsi dalla roccia è stata la parte intermedia della enorme parete di ghiaccio, proprio dove si trovavano le quattro vittime. Il ferito è stato trasportato in elicottero all’ospedale regionale Umberto Parini di Aosta. Non sarebbe in gravi condizioni.

(altro…)

Rating 3.00 out of 5

La carica dei Babbi Natale per i bambini ricoverati

domenica, dicembre 4th, 2016

1 milione di euro raccolto grazie a «Babbo Natale… in Forma» L’abito costa 5 euro, ma i partecipanti lasciano spesso molto di più

noemi penna
torino

Altro che slitta: a Torino Babbo Natale arriva in moto, in bici, di corsa e pure calandosi con la corda. In sedicimila si danno appuntamento oggi davanti all’ospedale Regina Margherita per una iniziativa da record che da sette anni regala un giorno speciale ai bambini ricoverati. E per farlo utilizzeranno ogni mezzo possibile, rigorosamente indossando la divisa d’ordinanza: giubba rossa, barba bianca e cappello con il pon pon.

 

Raccolta fondi

La carica dei Babbi Natale è organizzata da Fondazione Forma Onlus, che ogni anno destina i ricavati della vendita degli abiti rossi e le donazioni ad un diverso progetto. «Quest’anno andranno al pronto soccorso, per l’acquisti di apparecchiature in grado di ottimizzare l’assistenza ai bambini che arrivano in codice rosso, in imminente pericolo di vita – spiega la presidentessa Luciana Accorsero -. In questi sette anni abbiamo venduto più di 75 mila abiti e, edizione dopo edizione, è sempre più grande lo stupore per la bella risposta che ha quest’evento». Grazie a «Babbo Natale… in Forma» è stato raccolto già un milione di euro: «L’abito costa 5 euro, ma i partecipanti lasciano spesso molto di più. Poi ci sono tutte le manifestazioni collegate, come la corsa podistica, il noleggio delle bici… una grande filiera solidale, movimentata da 350 volontari», conclude Accornero. (altro…)

Rating 3.00 out of 5

Auguri Toro, compie 110 anni

sabato, dicembre 3rd, 2016

Franz Schoenbrod, il primo presidente granata

francesco manassero
TORINO

Centodieci candeline. E’ la festa del Toro, che oggi compie 110 anni da quando nacque la sera del 3 dicembre del 1906 alle ore 21 per iniziativa di un gruppo di dissidenti juventini capeggiati da Alfred Dick che si era dato appuntamento nel centro di Torino alla birreria Voigt, diventata ora uno dei luoghi di ristoro più prestigiosi della città, il Bar Norman, nonché di culto per tutti gli appassionati granata. Un incontro “carbonaro” al quale parteciparono 23 persone in rappresentanza anche di alcuni soci dell’Fc Torinese, uno dei club pionieristici del calcio di fine ‘800 fondato nel 1894. Una delle ragioni per cui i tifosi del Toro rivendicano la paternità di primo club cittadino, essendo la Juventus nata nel 1897. Quella sera si dettò lo statuto della nuova società e uscì il nome del primo presidente, Franz Schoenbrod. (altro…)

Rating 3.00 out of 5

Bombe carta alle palazzine ex Moi: dopo la notte di paura torna la calma ma non la tranquillità

giovedì, novembre 24th, 2016
federico genta, lodovico poletto
torino

Dopo una notte di altissima tensione e di paura sembra essere tornata la calma, questa mattina, giovedì, al Moi e attorno all’ex villaggio olimpico occupato. Verso le 23 di ieri duecento, forse trecento o più occupanti delle ex case delle Olimpiadi di via Giordano Bruno sono scesi in strada: hanno sradicato cartelli, lanciato bottiglie ribaltato cassoni dell’immondizia . Hanno urlato contro i residenti della zona, se la sono presa con i passanti, inscenando le prima rivolta dei migranti della storia di Torino. E le grida «razzisti», «bastardi», «carogne » sono diventate in attimo cori, una manifestazione in strada che ha bloccato il traffico, richiamato fuori casa la gente che un attimo prima stava andando a dormire. Poi le sirene della polizia hanno squarciato la notte. E la rivolta, quando da poco era passata la mezzanotte, ha cominciato a rientrare. Ma la paura dei residenti no.

Esplode la rabbia degli occupanti dell’ex Moi, notte di paura a Torino

Per capire che cosa sia accaduto bisogna però partire almeno dalle 22, quando ormai la partita Napoli-Dinamo Kiev è terminata, e davanti alla sala scommesse «Match point» di via Giordano Bruno, a trenta metri da piazza Galimberti, a duecento dalle palazzine occupate, esplodono due bombe carta. «Petardoni», dicono i residenti della zona. (altro…)

Rating 3.00 out of 5

Sisma nel Cuneese, magnitudo 3.0

venerdì, novembre 11th, 2016

nel cuneese

Un terremoto di magnitudo 3.0 è stato registrato questa mattina dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (venerdì 11 novembre) avvenuto nella provincia/zona Cuneo, principalmente nel Saluzzese, poco prima delle 6. Coordinate geografiche: 44.65, 7.04 ad una profondità di 13 km.

LA STAMPA

Rating 3.00 out of 5

Foodora, lo sciopero si allarga da Torino a Milano

sabato, ottobre 15th, 2016

paolo coccorese
torino

La protesta dei rider di Foodora da Torino è arrivata anche a Milano. E mentre cresce il numero dei ristoratori solidali con i fattorini in bici che portano cibo a domicilio e che dicono addio all’app, l’azienda si è vista rispedire al mittente la concessione di alzare di un euro la paga per ogni consegna. «Inaccettabile», dicono i rider che si fanno forti di una protesta che fa sempre più rumore.

 

Ieri è stato revocato senza preavviso l’incontro tra la delegazione dei lavoratori e i manager della multinazionale del food delivery. I rider in rivolta, che sabato scorso a Torino hanno organizzato il primo sciopero del mondo delle start-up, pretendono che sia cancellata la retribuzione a cottimo e il ritorno al vecchio contratto con paga oraria, per questo hanno rifiutato l’aumento della paga da 2,70 a 3,70 euro a consegna.

(altro…)

Rating 3.00 out of 5
Marquee Powered By Know How Media.