Archive for the ‘Ambiente’ Category

Inverno, Immacolata sotto la pioggia e la neve: da lunedì 10 arriva il freddo in tutta Italia

martedì, Dicembre 4th, 2018

Immacolata sotto la pioggia e la neve. Fino a venerdì ci sarà bel tempo su tutta Italia con temperature ancora più alte della media, ma in serata arriverà la pioggia su gran parte del centro Nord. In serata pioverà anche a Roma e in Sardegna. Si tratterà di una classica perturbazione atlantica che diventerà più forte con il passare delle ore. “Soprattutto l’8 dicembre – come spiega il fondatore del Ilmeteo.it Antonio Sanò – le piogge interesseranno tutto il Nordest con neve oltre i 1000 metri, che sarà anche copiosa raggiungendo i 20 centimetri. Su centro Sud e Sicilia potranno verificarsi dei temporali.

Ma il bel tempo tornerà. “I venti che arrivano da da nord – Maestrale, Tramontana e Bora – spazzeranno via la perturbazione e domenica avremo cielo azzurro al nord con tanta neve sui confini della Val d’Aosta e dell’Alto Adige sui versanti esteri – spiega Sanò -.Venti di phoen soffieranno verso Piemonte e Lombardia e rimarrà qualche acquazzone al Centro sud, soprattutto su Abruzzo, Puglia, Basilicata, Calabria e nord della Sicilia. In Sardegna domenica sarà una splendida giornata anche se ventosa”. (altro…)

Rating 3.00 out of 5

Clima, lʼallarme dellʼIss: “Abbiamo solo 20 anni per salvare il pianeta” | La Banca Mondiale stanzia 200 miliardi

lunedì, Dicembre 3rd, 2018

“Due generazioni, ovvero 20 anni, per salvare il pianeta dai cambiamenti climatici e dagli effetti devastanti che questi avranno sulla salute dell’uomo e dei territori”. A lanciare l’allarme è il presidente dell’Istituto superiore di Sanità, Walter Ricciardi: “E’ questo il tempo che ci rimane per mettere in atto misure concrete. Già oggi le morti in Europa legate ai cambiamenti climatici sono migliaia l’anno, ma saranno milioni nel prossimo futuro”.

Nel giorno in cui prende il via ufficiale a Katowice (Polonia) la Conferenza internazionale sul clima Cop24, Ricciardi ha spiegato che “si corre il serio rischio che i nostri nipoti non possano più stare all’aria aperta per gran parte dell’anno a causa dell’aumento delle temperature: il pericolo concreto è che le ondate di calore, che nel 2003 hanno fatto 70mila morti, possano passare da periodi limitati dell’anno a oltre 200 giorni l’anno in alcune parti del mondo”.

“Danni non visibili subito ma devastanti” – Il fatto, ha avvertito, è che “i danni sulla salute dai cambiamenti climatici non sono visibili all’istante ma sono devastanti. Si tratta, in un certo senso, di un Olocausto a fuoco lento”. Già attualmente, rileva Ricciardi, “l’Organizzazione mondiale della sanita’ parla di 7 milioni di morti legate ai cambiamenti climatici ed in Italia ben il 12% dei ricoveri pediatrici in ospedale sono connessi all’inquinamento”.

“I politici prendano decisioni rapide” – Secondo Ricciardi, i politici dovrebbero “prendere delle decisioni rapide, dopo che anche all’ultimo G20 non si è arrivati ad un documento finale netto. Le speranze sono ora nella Cop24”.

A Katowice al via il Cop24 –  I 200 paesi riuniti in Polonia per cercare di mettere in atto l’accordo di Parigi devono “fare molto di più” per limitare gli impatti senza precedenti dei cambiamenti climatici. L’appello arriva dall’Onu nonostante un clima poco propizio alla riuscita dell’impresa ambiziosa. La 24a Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (Cop24) si è ufficialmente aperta a Katowice, in Polonia, nel mezzo delle miniere di carbone, con l’allarme rosso recentemente pubblicato dall’IPCC, l’autorevole gruppo di esperti su questi temi. Disastri meteorologici, impatto sulla salute o sui raccolti agricoli, livelli record di CO2 nell’atmosfera, “l’impatto dei cambiamenti climatici non è mai stato maggiore”, ha dichiarato Patricia Espinosa, responsabile per il Clima dell’Onu. Il vertice di Katowice, dove è confermata la presenza di solo venti leader, potrebbe dare un segnale al resto del mondo. Gli osservatori temono che la maggior parte degli Stati, incoraggiati a rivedere i loro impegni per il 2020, aspetteranno un altro summit convocato dal segretario generale delle Nazioni Unite nel settembre 2019 a New York per mostrare i loro obiettivi. (altro…)

Rating 3.00 out of 5

Aree contaminate: in Italia 6 milioni di persone a rischio

lunedì, Novembre 26th, 2018

di Milena Gabanelli

Nei terreni e nelle falde dei 1.469 ettari di costa che bagna la città di Crotone è stata riscontrata, nel 2002, la presenza di zinco, piombo, rame, arsenico, cadmio, mercurio, ferro, idrocarburi, benzene, nitrati, frutto perlopiù, di uno smaltimento abusivo, sistematico e incontrollato di montagne di rifiuti industriali. Dopo sedici anni, 9 commissari e 121 milioni di euro stanziati, la bonifica è ancora in alto mare.
Quante sono e dove stanno le aree a rischio sanitario

Il caso di Crotone, diventato emergenza, è solo uno fra migliaia: l’Ispra ne ha contati 12.482. Siti potenzialmente contaminati, distribuiti su tutto il Paese, con un record di 3.733 casi in Lombardia. Mentre i siti in cui l’inquinamento è stato considerato talmente grave da comportare un elevato rischio sanitario, e per questo definiti «di Interesse Nazionale» (Sin), sono 58. L’interesse, a partire dal 1998, era quello di bonificarli. Oggi per la maggior parte resta ancora da capire la portata della contaminazione. Parliamo di aree industriali dismesse, in attività, aree che sono state oggetto in passato di incidenti con rilascio di inquinanti chimici, e aree in cui sono stati ammassati o interrati rifiuti pericolosi. (altro…)

Rating 3.00 out of 5

Violente trombe dʼaria al Sud: feriti nel Crotonese, crolla la facciata di una chiesa nel Leccese

domenica, Novembre 25th, 2018

Il maltempo continua a colpire l’Italia, con violente trombe d’aria che hanno interessato la Calabria e la Puglia. Una di queste si è verificata in località Passovecchio, nel Crotonese, dove sorgono alcuni centri commerciali. Alcune persone, investite dagli oggetti sollevati dal vento, hanno riportato ferite lievi. Una di loro ha riportato alcune lesioni per le quali si è fatta medicare nell’ospedale della città calabrese.

Le persone che si trovavano nell’area esterna dei centri commerciali si sono dovute rifugiare in un’area riparata. Alcune automobili lasciate in un parcheggio hanno riportato danni. Il forte vento ha anche danneggiato alcuni pali della pubblica illuminazione e della segnaletica stradale.

Tromba d’aria anche nel Catanzarese – Una tromba d’aria si è abbattuta anche tra i comuni di Botricello e Cropani Marina, tra le province di Catanzaro e Crotone. Alcuni alberi lungo la statale 106 jonica sono stati abbattuti. La forza del vento ha divelto i tetti di alcuni edifici e danneggiato una serie di serre. Nessuna segnalazione, al momento, di danni a persone. (altro…)

Rating 3.00 out of 5

Previsioni meteo. Neve, pioggia e trombe d’aria. Allerta in Liguria e Veneto

sabato, Novembre 24th, 2018

Roma  – Tutto come annunciato dalle previsioni meteo: il maltempo è arrivato sull’Italia con una perturbazione carica di pioggia e neve (sulle Alpi). Ed è solo l’inizio di una fase di maltempo che, quasi senza tregua, proseguirà anche durante la prossima settimana. Intanto, il weekend. L’ultimo fine settimana del mese di novembre – dice ilmeteo.it – sarà caratterizzato da brutto tempo su molte regioni italiane. In diverse zone sono attesi anche nubifragi. Gli esperti avvertono che sabato (mentre le ultime piogge abbandoneranno il Nord Est) sul mar Tirreno si andrà formando un vortice ciclonico e piogge e temporali interesseranno Toscana, Umbria e Lazio, Sardegna e Sicilia. Entro sera il tempo peggiorerà ulteriormente sul Lazio con piogge via via più intense, mentre le precipitazioni si estenderanno a tutto il Sud.

Previsioni meteo, weekend di maltempo. “Da martedì nuova irruzione fredda” (altro…)

Rating 3.00 out of 5

Gas serra, allarme Onu: “Nuovo record. Intervenire rapidamente”

giovedì, Novembre 22nd, 2018

Roma, 22 novembre 2018 – I principali gas responsabili dell’effetto serra, e dunque del surriscaldamento del pianeta e del cambiamento climatico, hanno raggiunto un nuovo record: è questo l’ennesimo allarme lanciato dall’Onu che torna a chiedere alla comunità internazionale di intervenire rapidamente. L’anidride carbonica, il metano e il protossido di azoto sono molto al di sopra dei livelli preindustriali, senza alcun segno di un’inversione della tendenza al rialzo, si legge nell’ultimo rapporto della World Metereological Organization. “Senza un rapido taglio dei gas CO2 e degli altri responsabili dell’effetto serra, i cambiamenti climatici avranno impatti sempre più distruttivi e irreversibili sulla vita sulla terra”, ha avvertito il responsabile dell’agenzia Onu, Petteri Taalas. “La finestra di opportunità per agire è praticamente chiusa”.
(altro…)

Rating 3.00 out of 5

Maltempo, violente trombe dʼaria colpiscono il Sud

mercoledì, Novembre 21st, 2018

Una forte ondata di maltempo ha colpito il Sud del Paese. Due trombe d’aria si sono abbattute nella zona del Salento provocando danni a strutture e il ferimento di un uomo. Un’altra tromba d’aria ha invece investito un treno nel Crotonese causando il ferimento di alcuni passeggeri e il momentaneo blocco della linea ferroviaria. A Salerno, infine, una tromba marina si è formata nello specchio d’acqua antistante il porto commerciale.

Treno investito da tromba d’aria a Crotone, feriti – Una tromba d’aria ha investito il treno locale Catanzaro Lido-Crotone all’altezza della stazione di Roccabernarda. Il vento ha sballottato il convoglio che fortunatamente è rimasto sui binari. Diversi finestrini sono andati in frantumi. Tra i passeggeri vi sono alcuni feriti, due dei quali portati in ospedale, ma nessuno, secondo quanto riferito dai vigili del fuoco, in modo grave.

Cade pino sui binari, bloccato treno nel Leccese – In mattinata un’automotrice delle Ferrovie Sud-Est è stata bloccata, tra Parabita e Tuglie (Lecce), dopo essersi scontrata con un grosso tronco di pino secolare scaraventato sui binari dalla tromba d’aria mista a pioggia che si è abbattuta dalle prime ore del mattino nella zona. A bordo del treno non c’erano passeggeri e il conducente non è rimasto ferito. Nell’impatto con l’albero è andato completamente distrutto il carrello anteriore della motrice che viaggiava a bassa velocità.

Rating 3.00 out of 5

Maltempo, allerta arancione sulla Sardegna. Domani bora e acqua alta a Venezia

lunedì, Novembre 19th, 2018

Nuova allerta meteo in Sardegna. Con l’ultimo bollettino diramato dalla Protezione civile regionale il livello di criticità passa da ordinario (giallo) a moderato (arancione) dal sud al nord dell’Isola. Il rischio idrogeologico, dovuto a precipitazioni anche a carattere temporalesco, partirà dalle prime ore di oggi lunedì 19 (a cominciare dalle 3 del mattino) e durerà fino alla mezzanotte. In particolare le zone interessate da questa nuova allerta sono l’Iglesiente, il Campidano, Montevecchio-Pischilappiu, il Tirso, la Gallura e il Logudoro.  Contestualmente viene prorogata l’allerta gialla, sempre sino alla mezzanotte di lunedì, nel territorio del Flumendosa-Flumineddu, nella Sardegna sud orientale. Si prevedono venti forti di burrasca e temporali sulla Sardegna, in estensione, dal pomeriggio, su Umbria, Lazio, Abruzzo e Molise, specie sui settori occidentali. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. Dal primo pomeriggio di oggi si prevedono, inoltre, venti forti o di burrasca, con raffiche di burrasca forte, dai quadranti meridionali su Sardegna, Lazio e Sicilia, in estensione a Calabria, Basilicata, Puglia e, in serata, dai quadranti orientali, alle coste dell’Emilia-Romagna, con possibili mareggiate lungo le coste esposte. (altro…)

Rating 3.00 out of 5

Terremoto a Rimini, scossa di magnitudo tra i 4 e i 4.6

domenica, Novembre 18th, 2018

Terremoto a Rimini, scossa di magnitudo tra i 4 e i 4.6

Una scossa di terremoto di magnitudine tra 4.1 e 4.6 è stata avvertiti a Rimini e Provincia alle 13.48. Lo rende noto su Twitter l’Ingv. Al momento non risultano vittime né danni particolarmente rilevanti. L’epicentro sarebbe a Sant’Arcangelo di Romagna (profondità 43 km), suggestivo borgo sulle prime colline tra Rimini e Cesena e la scossa sarebbe stata avvertita lungo tutta la dorsale, da Padova fino ad Ancona, con gente uscita in strada per la paura.

LIBERO.IT

Rating 3.00 out of 5

Previsioni meteo, neve anche a Milano. Ecco quando

domenica, Novembre 18th, 2018

Roma, 17 novembre 2018 – Ormai non ci sono più dubbi: l’Italia sta entrando a pieno titolo in una fase invernale. Come anticipato nelle ultime previsioni meteo, l’aria fredda proveniente da Nord Est sta causando in queste ore un abbassamento delle temperature, che nelle regioni adriatiche e in parte del Meridione si accompagna anche ad una instabilità delle condizioni del tempo. Altrove l’alta pressione resisterà ancora per un giorno: cederà solo a partire da lunedì, lasciando spazio a una depressione in arrivo dalle Baleari che porterà la neve sul Nord, anche in pianura, fino a interessare Torino e Milano. Ma vediamo la situazione nel dettaglio.

Domani, 18 novembre, ci aspetta una domenica di sole sull’Italia Centro-settentrionale, anche se “farà piuttosto freddo – avverte però ilMeteo.it – a causa dei venti che soffieranno da Nord Est”. Le regioni del Sud, in particolare sul versante adriatico (Abruzzo, Molise e Puglia) saranno invece interessate da precipitazioni di intensità moderata. Qualche fenomeno continuerà a insistere sulle isole maggiori, Sicilia e Sardegna, mentre in Appennino continuerà a scendere la neve sopra i 1100 metri. In generale le piogge si attenueranno in serata, mentre le temperature caleranno in modo progressivo.

Dicevamo, lunedì la svolta.  “L’aria fredda affluita sul Mediterraneo andrà ad alimentare una depressione in spostamento dalle Baleari all’Italia – spiega 3BMeteo.it -. Intorno al suo centro agirà una perturbazione che determinerà un deciso peggioramento su gran parte del Centro e su tratti del Nord, specie al Nordovest e sull’Emilia (la sera), con temperature che saranno abbastanza basse da favorire nevicate a quote collinari”.  (altro…)

Rating 3.00 out of 5
Marquee Powered By Know How Media.