Archive for the ‘Comunicati stampa’ Category

COMUNICATO STAMPA :SILVIO LUCIANI A SANREMO 2021

giovedì, Marzo 4th, 2021

L’HAIR STYLIST SILVIO LUCIANI A SANREMO 2021

Nonostante le rigide misure anti Covid, il parrucchiere di Lanciano è

il ‘personal’ del personaggio rivelazione Gio Evan

LANCIANO (03/03/21) – Nonostante le rigide misure anti Covid, che prevedono un numero limitatissimo di presenze a Sanremo, l’hair styilist lancianese Silvio Luciani anche quest’anno è nella Città dei Fiori per la 71esima edizione della kermesse.

Quest’anno, infatti, è consentita la presenza di un solo stylist per artista, e Silvio Luciani cura in esclusiva l’immagine (capelli, barba e make-up) di Gio Evan, personaggio rivelazione del Festival, tra i più eclettici e originali del parterre di artisti.

Silvio Luciani – che già negli anni scorsi era stato a Sanremo (oltre ad aver calcato alcune delle più prestigiose passerelle televisive, di moda e di spettacolo) fa parte del team DIFFITALIA Group (art director Paolo Demaria e Patrizia Anno), che da diversi decenni segue il backstage di Sanremo curando i look dei cantanti e la collaborazione con le case discografiche.

Il ‘debutto’ a Sanremo di Gio Evan c’è stato ieri, mercoledì 3 marzo, con il brano “Arnica”, che ha composto nel testo e nella musica. Evan arriva al festival nella categoria ‘big’ a coronamento di un percorso estremamente originale e variegato, in cui ha esplorato numerosi linguaggi, tra cui la poesia e la scrittura.

“Sono estremamente felice, e lo sono più del solito – è il commento del parrucchiere frentano – intanto perché con la situazione che stiamo vivendo essere a Sanremo è, per me, motivo di particolare orgoglio e soddisfazione. E poi perché – aggiunge – essere lo stylist di un personaggio eclettico come Gio Evan è davvero stimolante; siamo entrati subito in sintonia sia umanamente che professionalmente, e poi la sua folta e riccioluta capigliatura è per me fonte di ispirazione”.

Rating 3.00 out of 5

COMUNICATO STAMPA:Covid: Psicologi, torna picco stress per italiani

venerdì, Febbraio 26th, 2021

Stressometro”: per 62% livello elevato di stress Lazzari (Cnop): “Dato allarmante, sta diventando strutturale”
Il livello di stress psicologico degli italiani torna ai livelli preoccupanti già vissuti nelle fasi più intense dell’emergenza coronavirus. Secondo quanto emerge dall’ultimo “Stressometro”, realizzato ogni settimana dall’Istituto Piepoli per conto del Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi, infatti, il 62% degli intervistati denuncia un elevato livello di stress, il dato più alto dall’inizio del nuovo anno, ancor più significativo considerando che ben il 39% dichiara un livello “massimo”. L’indicatore, inoltre, evidenzia percentuali uniformi su tutto il territorio nazionale, con picchi nel Sud (67%) e nel Centro Italia (64%), a cui seguono le Isole (61%), il Nord Est (60%) e il Nord Ovest (58%).

A preoccupare maggiormente gli italiani sono i fattori sanitari, economici e lavorativi legati alla pandemia: il sopraggiungere nel nostro Paese delle varianti del Covid-19 spaventa non poco l’opinione pubblica, non solo dal punto di vista della salute ma anche da quello della vita quotidiana, con la paura di nuove restrizioni che cresce di settimana in settimana. “La situazione di grave stress psicologico permane – afferma David Lazzari, presidente del Cnop – ed è sempre più allarmante perché sta diventando strutturale.

Rating 3.00 out of 5

RICERCA: CON SPERIMENTAZIONE CLINICA RISPARMIO 700 MLN PER SSN

giovedì, Febbraio 25th, 2021

Presentato oggi Intergruppo parlamentare, presidente ex ministro Lorenzin
Iardino (Fond. The Bridge): “Creare condizioni per maggiore competitività”Lorenzin (presidente Intergruppo parlamentare): “Senza sperimentazione non si fa scienza”
Oltre 700 milioni di euro di vantaggio economico complessivo per il Servizio Sanitario Nazionale, con 2.200 di risparmio per il minore uso di farmaci a fronte di ogni 1.000 euro investiti dalle aziende farmaceutiche nei trial clinici. Sono alcuni dei dati presentati oggi nel corso dell’incontro al Centro Studi Americani sull’importanza della sperimentazione clinica in Italia, organizzato dalla Fondazione The Bridge in collaborazione con l’Intergruppo parlamentare appena costituito.
L’Integruppo sulla sperimentazione clinica, guidato dalla presidente Beatrice Lorenzin (Pd), lavorerà per vigilare sull’attuazione dei decreti mancanti nell’ottica della deburocratizzazione e della semplificazione delle procedure; stanziare adeguate risorse finalizzate all’implementazione del Regolamento Europeo; favorire interventi strutturali per portare ad un incremento del numero degli studi clinici; creare e stabilizzare le infrastrutture di ricerca; implementare percorsi formativi specifici e valorizzare i professionisti che operano nella ricerca clinica presso i centri sperimentali.
Questo anno di pandemia dovuta al Covid-19 ci ha mostrato plasticamente la necessità di promuovere e supportare in maniera concreta e ancor più decisa la ricerca clinica profit e non profit nel nostro Paese. Dobbiamo creare le condizioni per rendere maggiormente competitivi a livello sovranazionale i processi di ricerca clinica e sensibilizzare sul tema dell’attrazione di investimenti, per generare un miglioramento dell’offerta e dell’assistenza sanitaria ai cittadini”. ha affermato Rosaria Iardino, presidente della Fondazione The Bridge.
Avere i farmaci del futuro in anticipo – ha proseguito Iardino – non significa solo anticipare i tempi di potenziali benefici per i pazienti in trattamento ma anche imparare la corretta gestione delle nuove terapie che saranno presto disponibili sul mercato. E significa anche evitare la spesa per farmaci considerati ‘standard’ a carico del Servizio Sanitario Nazionale, ricevere fondi economici potenzialmente utilizzabili per nuove risorse all’interno delle strutture sanitarie e, infine, garantire il confronto aperto con Società scientifiche, aziende farmaceutiche e pazienti per orientare in maniera determinante quelle scelte politiche da cui dipende il futuro del Paese”.

Rating 3.00 out of 5

COMUNICATO STAMPA – DEBATE …: “It’s never too soon!”

lunedì, Febbraio 22nd, 2021

La SNDI Abruzzo apre ora le sue attività al mondo della formazione primaria. 

La sezione Abruzzo della SNDI (Società Nazionale Debate Italia) amplia le sue proposte volte alla promozione della metodologia del debate sul territorio.  In maniera capillare ed efficace, si propone di introdurre il debate nei settori della vita sociale, associativa e formativa del territorio, coinvolgendo sia il mondo della formazione universitaria e secondaria, sia la formazione aziendale di alto livello.  La SNDI Abruzzo apre ora le sue attività al mondo della formazione primaria. Il debate è una pratica didattica, ma soprattutto un gioco di squadra e di abilità, che incentiva alla costruzione di argomentazioni solide per sostenere le proprie tesi, alla ricerca di evidenze e all’esposizione chiara, in pubblico, delle strategie argomentative della squadra.  E’ una attività competitiva ma, soprattutto, ricreativa e stimolante ed è per questo che, con la convinzione che “non è mai troppo presto” per giocare al Debate, è in procinto di partire il corso di formazione sul debate nel I ciclo d’istruzione (It’s never too soon) condotto dalla Prof.ssa Angela Di Bono, che ha suscitato l’interesse dei numerosi docenti iscritti, provenienti da diverse regioni, a riprova del bisogno formativo di strategie innovative e partecipative.

Rating 3.00 out of 5

COMUNICATO STAMPA :ENI PIANO STRATEGICO – Marsiglia: l’Italia con ENI ha la prima Oil Company a livello mondiale, madrina di sostenibilità

lunedì, Febbraio 22nd, 2021

“Certo non ho parole ed oltre alla felicità personale per i risultati raggiunti, sono contento per tutte quelle aziende che in FederPetroli Italia negli ultimi anni hanno creduto con me in ENI, investendo nelle gare, nelle qualifiche fornitori, nei rapporti e principalmente nell’aver dato fiducia a questa Azienda. L’Italia ora con ENI ha la prima Oil Company a livello mondiale, madrina di sostenibilità. Siamo orgogliosi di tutto questole parole del Presidente di FederPetroli Italia – Michele Marsiglia al termine della presentazione ufficiale della Strategia 2021-2024 e dei Risultati 2020 del Gruppo del Cane a sei zampe.

Continua Marsiglia “Che si sappia che per ora il Core-Business è l’Attività di Esplorazione (E&P) con un Target di 2 miliardi di barili di risorse. L’Azienda con una riduzione di Impatto Ambientale, è diventata un Investment Case a livello mondiale. Positivo lo scenario analizzato dal management su un prezzo del greggio a 50 dollari a barile, questo vuol dire che in un range minore o maggiore, si resterà in equilibrio per l’economia petrolifera internazionale. La richiesta in FederPetroli Italia in questo fine 2020 e inizio 2021 è stata anche quella di intervenire come fornitori in Progetti di Energie Rinnovabili dove ENI si è anticipata da tempo. La decisione strategica del Gruppo di investire in Libia con Progetti su nuove Applicazioni porta un valore aggiunto a Contrattisti ed Aziende partecipate nel business. La Raffinazione resta al top, settore per l’Oil & Gas generale di primaria importanza, anche in tema di Bio-Raffinerie. Anche sotto il profilo azionario ENI ci dà soddisfazioni con un alto valore e rendimento aziendale nonostante la brusca altalena dei prezzi del petrolio”.

Rating 3.00 out of 5

COMUNICATO STAMPA – Convegno psicologi su nuove sfide Ue per diritti umani

venerdì, Febbraio 19th, 2021



Associazione ReDiPsi promuove dialogo su tutela e promozione diritti imprescindibili per Stati Ue

Si terrà lunedì 22 febbraio, alle ore 21, il webinar dedicato alla tutela dei Diritti Umani in Europa, organizzato dall'”Associazione ReDiPsi – Reti di Psicologi per i Diritti Umani“, che vedrà la partecipazione di importanti ospiti esperti di Diritto Umanitario e politica estera. Nel corso della serata si alterneranno gli interventi di: Fausto Pocar, Professore emerito di Diritto Internazionale dell’Università Statale di Milano, Presidente dell’Istituto Internazionale di Diritto Umanitario; Bruno Marasà, già Funzionario Europeo. Esperto di politica estera e comunicazione istituzionale.
Modereranno l’incontro Gabriella Scaduto, Psicologa, Psicoterapeuta e Presidente di ReDiPsi e Riccardo Bettiga, Psicologo e Psicoterapeuta.
“Bisogna parlare sempre di più di diritti umani e della loro tutela, noi psicologi siamo, in prima linea per la loro salvaguardia. La psicologia deve avere un ruolo di stakeholder e dialogare con le altre professioni, e con la politica”, afferma Gabriella Scaduto Presidente di ReDiPSi – Reti di Psicologi per i Diritti Umani. 
“La tutela dei diritti umani è un patrimonio dell’Unione europea. Valori e principi connessi al loro rispetto sono scritti nei Trattati, ma anche nelle normative legislative e negli accordi con i Paesi terzi. Una particolare attenzione per questo tema c’è nel Parlamento europeo. Con il Premio Sacharov, che ogni anno viene conferito a quanti si battono per la libertà di pensiero e la tutela dei diritti umani, il Parlamento conclude un’azione di monitoraggio e intervento permanente. La questione che si pone oggi è quella di aggiornare il catalogo dei diritti umani rispetto ai nuovi conflitti sparsi nel mondo, alle conseguenze delle migrazioni. Anche l’invadenza delle nuove tecnologie, in termini di tutela della privacy e del controllo dei grandi gestori del web pone seri problemi. Infine, non si possono ignorare le recenti violazioni da parte di alcuni Stati membri dell’UE, Polonia e Ungheria in primo luogo”, afferma Bruno Marasà.

Rating 3.00 out of 5

COMUNICATO STAMPA: Marsiglia: buon lavoro a Draghi, da noi massima disponibilità a temi di Transizione Energetica

lunedì, Febbraio 15th, 2021

“Buon lavoro al nuovo Governo Draghi, da FederPetroli Italia massima disponibilità a discutere di temi su Transizione Energetica ma non vogliamo perdere più tempo” questi gli auguri e le parole del Presidente di FederPetroli Italia – Michele Marsiglia dopo il giuramento del nuovo Governo.

Sottolinea Marsiglia “Ben venga un nuovo Dicastero della Transizione Ecologica ma non sia solo un accorpamento di competenze. Siamo fermi da anni con Valutazioni di Impatto Ambientale (VIA) ed altri Progetti Strategici, non parlo solo dell’Oil & Gas ma di gran parte di Energia in Italia. Il nostro Paese continua a soffrire di una carenza di energia che di conseguenza comporta un approvvigionamento estero con grandi costi sulle famiglie italiane e sulle aziende, in questo modo continuiamo a perdere competitività internazionale, lavorando in affanno rispetto ai players esteri. Abbiamo bisogno di riscontri concreti su quello che si può o non si può fare e promuovere investimenti per creare lavoro e rilanciare un comparto strategico come l’Energia”

“Priorità al nostro Paese ma anche focalizzazione massima su temi di Politica Estera come Libia, Medio Oriente ed Africa. Non possiamo nascondere che negli ultimi anni tutto è rimasto bloccato. La focalizzazione dell’Oil & Gas internazionale oggi è quello di una Transizione Energetica, c’è bisogno di tempo, di regole certe e di concretezza, confidiamo nel lavoro del Ministro Roberto Cingolani affinché Ambiente ed Industria viaggino su binari paralleli confluendo su una centralità in materia economica” in conclusione la nota di FederPetroli Italia.

Link e foto di riferimento:  http://www.federpetroliitalia.org/?p=1797

——————————————————— FederPetroli Italia Press Office and Media Relations: Email ufficio.stampa@federpetroliitalia.org Website www.federpetroliitalia.org

Rating 3.00 out of 5

COMUNICATO STAMPA:Petrolio, FederPetroli Italia: Euforia? Vero picco in 2^ metà 2021 se tregua da Covid

martedì, Febbraio 9th, 2021

Milano, 8 feb. (LaPresse) “Se la vogliamo interpretare in questo modo, abbiamo ritardato i festeggiamenti ma oggi con il greggio che ha toccato 60 dollari al barile possiamo brindare. Questo dimostra che FederPetroli Italia aveva positivamente valutato gli investimenti sugli Asset già a lockdown annunciato. Lo scorso anno quanto i greggi precipitarono a toccare il segno meno negli Stati Uniti, consigliammo di mantenere posizioni stabili per una ripresa sicura toccando i valori pre-Covid e, così è stato. Nonostante la tendenza a rialzo oggi controlliamo l’euforia, il vero picco ci sarà nella seconda metà del 2021 se l’epidemia darà segnali di tregua. Certamente oggi gli investimenti dell’industria dell’Oil & Gas internazionale hanno il segno positivo“.

Lo dice Michele Marsiglia, Presidente di FederPetroli Italia, a LaPresse, commentando il rialzo delle quotazioni del petrolio.

Rating 3.00 out of 5

COMUNICATO STAMPA: ITS SISTEMA MECCANICA LANCIANO

lunedì, Febbraio 8th, 2021

Fondazione di Partecipazione”Istituto Tecnico Superiore Nuove Tecnologie per il Made in Italy Sistema Meccanica”

Corso Trento e Trieste “Palazzo Degli Studi” N. 72

Il collegamento tra ITS SISTEMA MECCANICA di Lanciano e aziende diventa sempre più stretto anche nella fase didattica. Cinque aziende abruzzesi, Fater e Au.Tec. di Pescara, Taumat di Atessa, Aumatech di San Salvo (Ch) e Vision device di Torrevecchia, hanno aderito con entusiasmo all’iniziativa che porterà gruppi di allievi dell’ITS, dell’IIS Da Vinci De Giorgio di Lanciano (Ch) e dell’IIS Mattei di Vasto, aseguire un percorso di #fablab di diversi mesi che li farà misurare con il mondo dell’Automazione e dell’Industria 4.0.

Infatti partendo da “problematiche” aziendali concrete verranno progettati e realizzati veri e propri prototipi automatizzati che porteranno gli studenti a partecipare al Premio Nazionale “Olimpiadi Automazione” di SIEMENS 2021, prestigioso concorso indetto dalla grande azienda di automazione e dal MIUR, e all’iniziativa ITS 4.0, programma innovativo promossodal MIUR edall’Università Ca’Foscari di Venezia.  

“Il progetto – afferma Paolo Raschiatore, Presidente della Fondazione ITS – è un bell’esempio di collaborazione tra scuola, ITS e aziende, per lo sviluppo e la sperimentazione di tecnologie abilitanti tipiche di Industria 4.0 con la finalità di aumentare le competenze dei giovani del territorio, oltre ad essere un’occasione di orientamento verso la specializzazione tecnica di cui il mondo produttivo ha bisogno”.

Al kick off meeting, svoltosi il 4 febbraio in parte in presenza nella sede dell’ITS a Lanciano ed in parte a distanza nel rispetto delle norme anti-covid, è stata presentata una prima idea progetto che verrà affrontata in tutti i suoi aspetti “automatizzabili” dalle squadre operative dei ragazzi seguiti da un team di docenti:proff. Antonio Del Casale, Sandro Pompa, Matteo Fitti, delle scuole coinvolte, Prof. Fabrizio Ciancetta dell’Università de L’Aquila e Ing. Francesco Vacca dell’impresa.

Rating 3.00 out of 5

COMUNICATO STAMPA: COVID-19: FONDAZIONE THE BRIDGE, SI STA SMANTELLANDO SSN A FAVORE DEI PRIVATI

lunedì, Gennaio 25th, 2021

MINISTRO SPERANZA AVVII TAVOLO SU FONDI INTEGRATIVI”

“Continuiamo a lanciare, quasi del tutto inascoltati, allarmi riguardo al rischio collasso del nostro Sistema sanitario nazionale per tutto quello che non riguarda il Covid-19. La pur complessa gestione della pandemia e del piano vaccinale stanno portando a un lento ma continuo smantellamento della nostra Sanità pubblica, dove ogni giorno milioni di persone vedono sospesi esami e prestazioni diagnostiche, i loro piani di cura riconfermati senza un opportuno follow-up o, peggio ancora, come nel caso dei pazienti oncologici dove si è passati da cure a infusione a cure orali, con un’efficacia della quale ci saranno evidenze soltanto tra qualche tempo”.

Lo afferma Rosaria Iardino, presidente della Fondazione The Bridge, che aggiunge: “Il nostro sistema universalistico e pubblico, garanzia di accesso alle cure per tutti, si sta trasformando sempre più in un ‘mercato della salute’, in cui soltanto chi è nelle condizioni di pagare una prestazione sanitaria o chi possiede una assicurazione privata può avere la possibilità di curarsi degnamente. Si sta di fatto smantellando la sanità pubblica a totale vantaggio di quella privata”.

“Da anni – continua Iardino – chiediamo a governo e ministero di governare questo mercato. Nell’ultimo Patto della salute siamo riusciti a sostituire il termine complementare con integrativo per i fondi di previdenza, poiché in quello proposto dall’allora ministro Grillo ci fu il tentativo di equiparare le assicurazioni private alla sanità pubblica. Questa modifica che ha aperto all’integrazione ha un valore enorme, e il ministro Speranza aveva promesso un tavolo di analisi. Purtroppo, siamo qui ad attendere ancora che questo lavoro formale si avvii”. 

Rating 3.00 out of 5
Marquee Powered By Know How Media.