Guerra Ucraina-Russia. Onu, paura per Zaporizhzhia: “Un suicidio attaccare la centrale”

A CURA DELLA REDAZIONE WEB

La guerra in Ucraina è al 166esimo giorno. Si rafforzano i timori dell’Aiea per gli attacchi alla centrale nucleare di Zaporizhia, di cui russi e ucraini si accusano reciprocamente mentre il presidente ucraino Zelensky mette in guardia sui referendum indetti dai russi nelle aree occupate. Parlando nella notte a Tokyo, il segretario generale dell’Onu ha esortato a fermare gli attacchi «suicidi» alla centrale e ha affermato di temere che il conflitto sarà «prolungato». Ieri sera il presidente ucraino ha ricevuto l’attrice americana Jessica Chastain, ringraziandola per il sostegno. In ritardo la prima nave con cereali partita da Odessa.

L’Editoriale – Se l’Europa rinuncia a governare la guerra tra Usa, Russia e Cina
Come donare – Specchio dei Tempi

La Diretta

08.00 – Gb, mine antiuomo russe lungo linee difensive nel Donbass
La Russia sta usando molto probabilmente mine antiuomo per scoraggiare la libertà di movimento lungo le sue linee difensive nel Donbass, nell’Ucraina orientale: lo scrive l’intelligence nel suo aggiornamento quotidiano sulla situazione nel Paese. Queste mine, sottolinea il rapporto pubblicato dal ministero della Difesa su Twitter, hanno il potenziale di destinazione un gran numero di vittime sia tra le forze ucraine sia tra la popolazione civile. Inoltre, conclude il rapporto, a Donetsk e Kramatorsk molto probabilmente i russi hanno cercato di usare le controverse mine antiuomo PFM-1 e PFM-1S, soprannominate “mine farfalla” o “pappagalli verdi”, già usate dai sovietici durante la guerra in Afghanistan

07.20 – Altre due navi per cereali salpano dall’Ucraina, dice la Turchia
Altre due navi mercantili sono salpate lunedì dai porti ucraini del Mar Nero, ha detto il ministero della Difesa turco, nell’ambito di un accordo per sbloccare le esportazioni marittime ucraine. La Sacura, partita da Yuzni, sta trasportando 11.000 tonnellate di soia in Italia, si dice, mentre l’Arizona, che ha lasciato Chernomorsk, sta trasportando 48.458 tonnellate di mais a Iskenderun, nel sud della Turchia.

06.30 – Guterres teme un conflitto “prolungato”
Il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres Ucraina che eventi in atto in teme possono trasformarsi in un discorso prolungato: lo ha detto a Tokyo con i giornalisti, secondo quanto riporta la Tass. Il segretario generale delle Nazioni Unite ha detto di essere «molto preoccupato» per la possibilità di un conflitto «prolungato, che sta causando enormi sofferenze e sta avendo un impatto molto negativo sull’economia globale». «La cosa difficile, per un cessate il fuoco, deriva dal semplice fatto che “non è possibile conciliare le posizioni” di Mosca e Kiev«, ha aggiunto.

04.45 – Guterres, stop ad attacchi «suicidi» a centrali nucleari
Il segretario generale dell’Onu ha chiesto, in una conferenza stampa a Tokyo, di sospendere ogni operazione militare «suicida» alle centrali nucleari e in particolare intorno a quella di Zaporizhia, in Ucraina, in modo che l’Agenzia internazionale per l’energia atomica (AIEA) possa accedervi. «Qualsiasi attacco alle centrali nucleari è una cosa suicida», ha detto. «Spero che questi attacchi finiscano. Allo stesso tempo, spero che l’AIEA possa accedere alla centrale» di Zaporijjia, la più grande d’Europa, teatro da venerdì scorso di bombardamenti i cui belligeranti russi e ucraini si sono reciprocamente accusati.

Rating 3.00 out of 5

Pages: 1 2


No Comments so far.

Leave a Reply

Marquee Powered By Know How Media.