Lavoro e pensioni, ecco gli aumenti

A questi importi andrebbe poi aggiunto un ulteriore incremento dello 0,2%, che corrisponde al conguaglio dell’inflazione riconosciuta per quest’anno, ma la situazione non cambia perché ogni 500 euro di pensione quest’ulteriore ritocco rende appena 1 euro lordo in più al mese.

Sia per gli stipendi che per le pensioni si tratta comunque di importi ben distanti dai 200 euro netti erogati col bonus di luglio. Questi nuovi importi, ha commentato il segretario generale della Uil Pierpaolo Bombardieri, «sono chiaramente insufficienti a dare sostegno ai redditi dei lavoratori e pensionati. Il nostro studio dimostra che siamo di fronte a una cifra assolutamente esigua, poche decine di euro: un’elemosina. Questo – aggiunge – conferma che tra il “Palazzo” e la vita reale, purtroppo, c’è una distanza enorme: emerge l’incapacità di cogliere la realtà fatta di persone che soffrono». Di qui la richiesta di «destinare maggiori risorse a questa operazione che, quando fu annunciata, giudicammo positiva, ma che attuata così è irrilevante».

LA STAMPA

Rating 3.00 out of 5

Pages: 1 2


No Comments so far.

Leave a Reply

Marquee Powered By Know How Media.