Covid, Speranza: “Non ci sono condizioni per allentare le misure”. Il prossimo Dpcm includerà anche Pasqua

«I ritardi di nuove forniture, che pure ci sono, non ci impediranno di sconfiggere il virus. Ma non ci sono oggi le condizioni epidemiologiche per allentare le misure di contrasto alla pandemia». Lo ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza nelle comunicazioni in Aula al Senato sulle nuove misure contro la pandemia. Nel «ringraziare il Comitato tecnico-scientifico», il ministro della Salute ha affermato che «in ogni caso sono da considerare proposte di modifica della composizione così come la scelta di un portavoce unico». Coronavirus, Speranza: “Siamo a ultimo miglio ma non possiamo allentare misure”

«E’ fondamentale mantenere un approccio di grande prudenza. Con questo livello di incidenza di casi abbiamo 5 regioni con terapie intensive sopra la soglia critica e l’Rt medio è 0.99, secondo ultimo rilevamento. Quindi l’Rt si avvia con le misure attualmente in vigore a superare la soglia di 1» ha aggiunto il ministro della Salute ricordando anche che «C’è l’impegno del governo a congrui ristori per le attività che stanno soffrendo. Questo deve valere per le mie ordinanze che da ora andranno in vigore dal lunedì e per le misure regionali. Il prossimo Dpcm varrà dal 6 marzo al 6 aprile e la bussola sarà la salvaguardia del diritto alla salute». Il Dpcm includerà, dunque, la festività di Pasqua del 5 aprile. Covid, un anno dopo. Che cosa si poteva fare e che cosa è stato fatto: le opinioni di un virologo e un matematico a confronto

Rating 3.00 out of 5

Pages: 1 2


No Comments so far.

Leave a Reply

Marquee Powered By Know How Media.