Archive for the ‘Esteri’ Category

Caso Jacob Blake, il padre: “Mio figlio è ammanettato al letto d’ospedale”

venerdì, Agosto 28th, 2020

KENOSHA – Il caso di Jacob Blake ha molto in comune con quello di George Floyd, e una differenza, Blake è vivo. Colpito alle spalle da 7 pallotole sparate da un agente di polizia di Kenosha, il 29enne ha subìto lesioni multiple, è sopravvissuto ma non potrà più camminare. “Ha perso l’uso delle gambe”, aveva detto il padre di Jacob. E mentre le proteste continuano in Wisconsin così come a Washington, il padre chiede aiuto: “Mio figlio è ammanettato al letto”.

Non può neanche muoversi, non potrebbe farlo neanche se volesse. Perché ha le manette?

Ha visitato Jacob al Wauwatosa, ospedale del Wisconsin, dove suo figlio ha subito un intervento chirurgico che non ha impedito restasse paralizzato. È stato lo zio, Justin Blake, a raccontare la sua disperazione alla Cnn: era “affranto” nel vedere che suo figlio era stato ammanettato. “Il danno oltre la beffa”, ha continuato lo zio della vittima. “È paralizzato e non può camminare e lo hanno ammanettato al letto. Perché?”.

Jacob Blake, il padre: “Hanno sparato a mio figlio sette volte, come se non avesse importanza”

Rating 3.00 out of 5

Elezioni Usa, Trump: “La scelta è tra il sogno americano e il socialismo. Fermeremo le folle inferocite nelle città”

venerdì, Agosto 28th, 2020

NEW YORK. «Nessuno sarà sicuro, nell’America governata da Joe Biden». Questo è il messaggio più importante che il presidente Trump ha lanciato ieri sera, chiudendo la Convention repubblicana. Il capo della Casa Bianca ha puntato a demolire il suo avversario democratico, dicendo che distruggerebbe l’essenza stessa degli Stati Uniti. Ma il tema con cui ha cercato di conquistare gli elettori moderati e indecisi, aldilà delle promesse contenute nell’agenda per i prossimi quattro anni, è stato soprattutto quello della legge e dell’ordine, minacciati dagli scontri come quelli di Kenosha provocati dalle proteste razziali.

Siccome i media sono alleati del suo rivale e non raccontano chi è davvero, Trump ha deciso di farlo lui in persona, citandolo 41 volte in un discorso durato 70 minuti. «Abbiamo passato quattro anni – ha detto – ad aggiustare i danni provocati da Joe Biden durante gli ultimi 47», cioè il periodo in cui è stato senatore e vice presidente. Ora bisogna impedirgli di tornare alla Casa Bianca, perché sarebbe «il cavallo di Troia dell’agenda socialista più estremistica mai presentata dal candidato di un partito».   Trump accetta la nomination: “Biden distruggerà l’America”

Chi si aspettava che Trump chiudesse la Convention sollevandone il tono, magari cercando di riunificare l’America davanti ad emergenze come gli scontri nelle strade, o l’uragano Laura che ha fatto almeno 6 morti in Louisiana, si illudeva. Il capo della Casa Bianca, seguendo peraltro il suo temperamento abituale, ha scelto invece di usare il discorso più importante della campagna elettorale per demolire l’avversario, piuttosto che spiegare le ragioni per cui gli americani dovrebbero assumerlo per altri quattro anni. Gli effetti già si notano, perché i sondaggi segnalano una riduzione del vantaggio di Biden a livello nazionale, e negli stati decisivi per vincere il collegio elettorale. Adesso si tratta di vedere se i democratici sapranno reagire, oppure si lasceranno devastare.

Rating 3.00 out of 5

Shinzo Abe, il premier del Giappone si dimette per «problemi di salute»: è la seconda volta

venerdì, Agosto 28th, 2020

di Irene Soave

Shinzo Abe, il premier del Giappone si dimette per «problemi di salute»: è la seconda volta

Aveva già concluso così il suo primo mandato, nel 2007: la sua colite ulcerosa, con la quale lotta da che aveva 13 anni, era peggiorata a tal punto da impedirgli di lavorare. Oggi Abe Shinzo, il premier giapponese, chiude allo stesso modo il suo secondo mandato: il dazio di un anno nero — pandemia, Olimpiadi rinviate, crollo della sua «Abenomics» si deve essere fatto sentire sulla sua salute, e dopo che la nazione si era allarmata per i due check-up medici a cui si è sottoposto nell’ultima settimana ha fatto sapere con un annuncio alla tv pubblica che si dimetterà.

«Tornerò a lavorare e proverò a non cedere». Così aveva detto lunedì, ai giornalisti che lo aspettavano sulla porta di casa per interrogarlo sulla sua salute: l’opposizione lo criticava per essersi preso tre giorni di pausa, dopo 147 di lavoro ininterrotto, per farsi visitare. Un lusso da pigri nel Paese del karoshi, termine intraducibile che significa «morire di troppo lavoro» e che per uno studio del 2016 era un rischio concreto per un giapponese su 5. «Non cedere», in giapponese, si dice ganbaru, altro verbo intraducibile e assai diffuso che riassume un’etica del (super)lavoro: alla lettera, «lavorare tenacemente in tempi difficili». È il verbo usato lunedì da Abe. Il suo alleato Amari Akira aveva detto in tv che il premier «ha bisogno di riposo ma non se lo concede, perché si sentirebbe in colpa in questi mesi difficili». Ganbaru: fare più del proprio meglio. «Dobbiamo convincerlo», ha continuato Amari, «a prendere qualche giorno di tregua». Ci sono riusciti, evidentemente, i medici.

Rating 3.00 out of 5

Il vicepresidente Pence rilancia per altri 4 anni alla Casa Bianca: “Basta violenze. Biden un cavallo di troia della sinistra radicale”

giovedì, Agosto 27th, 2020

di MASSIMO BASILE. A cura di ALESSIO SGHERZA

Terza serata della convention repubblica: Trump non si è fatto vedere, lasciando spazio al suo vice. Che in una serata piena di messaggi politici diretti alle donne (“Trump è al nostro fianco nelle nostre lotte”) e alla base del partito, parla delle proteste di questi giorni, schierandosi contro i manifestanti: “Avremo legge e ordine per le strade dell’america e per ogni americano di ogni razza” “Vediamo violenze nelle strade, il presidente Trump sostiene le manifestazioni pacifiche, ma le devastazioni non sono proteste. La violenza deve finire, a Minneapolis, Portland e Kenosha. Troppi eroi sono morti per difendere la nostra libertà per vedere gli americani colpirsi gli uni con gli altri. Noi avremo la legge e l’ordine nelle strade di questo Paese per ogni americano di qualsiasi credo e colore”. 

Con questo messaggio il vicepresidente Mike Pence, da Fort McHenry, Maryland, dove nel 1812 venne issata la bandiera americana con cui si annunciava la vittoria contro gli inglesi nella battaglia di Baltimora, ha rilanciato lo slogan di Trump “law and order”, al fianco della polizia nelle ore in cui il nuovo caso di violenza verso un afroamericano infiamma l’America.

Rep

Se i disordini violenti possono fare rieleggere Donald Trump

di FEDERICO RAMPINI
I Milwaukee Bucks hanno deciso di non giocare gara 5 dei playoff del campionato Nba in segno di protesta e il ragazzo di 17 anni che ha ucciso due manifestanti pacifici afroamericani, è risultato essere stato a un comizio di Trump.

Pence ha ribadito piena fiducia nella polizia: “Uomini e donne che indossano quell’uniforme sono i migliori di noi. Ogni volta escono dalla porta di casa, pensano alla vita degli altri più che alla loro”.

Rating 3.00 out of 5

Incroci pericolosi da Di Maio

martedì, Agosto 25th, 2020

È Roma la prima tappa di un tour tra le capitali europee del ministro degli Esteri cinese Wang Yi. Ad attenderlo a Villa Madama ci sarà Luigi Di Maio, ma in quelle ore davanti al Ministero degli Esteri ci sarà anche Nathan Law, uno dei leader del movimento per la democrazia di Hong Kong, uno dei sei ricercati all’estero per una presunta violazione della nuova legge di sicurezza nazionale imposta dalla Cina. 

Incroci pericolosi, mentre Pechino porta in Europa la propria proposta tecnologica sul 5G, duramente osteggiata negli Usa e nel Regno Unito. Vero è che proprio in queste ore il segretario al Tesoro americano, Steven Mnuchin, e il rappresentate al commercio Robert Lighthizer hanno avuto un colloquio telefonico con il vicepremier cinese Liu He, da cui è emerso che “tutte e due le parti vedono dei progressi e sono impegnate a prendere le misure necessarie per assicurare il successo di un accordo commerciale” fra Cina e Stati Uniti. “Le parti hanno discusso un significativo aumento degli acquisti di prodotti americani ma anche le azioni future necessarie per l’attuazione dell’accordo”.

Una distensione che continua a mancare quando si passa a discutere di Huawei, o di tecnologie per il 5G in generale, o ancora quando si parla delle app TikTok e WeChat. Per questo il Dragone cerca di rafforzare la propria influenza su un Vecchio Continente rimasto ancora in larga parte neutrale nella guerra di parole, sanzioni e dazi tra i due colossi mondiali. Il ministro Wang Yi è in EUropa per rilanciare dossier rallentati o bloccati dalla pandemia del Covid-19, per cui dopo Roma si sposterà in Olanda, Norvegia, Francia e Germania.

Rating 3.00 out of 5

Navalnyj è stato avvelenato, la conferma dall’ospedale di Berlino. L’Ue: “Mosca avvii indagine trasparente”

martedì, Agosto 25th, 2020

dalla nostra corrispondente TONIA MASTROBUONI

BERLINO – Alexej Navalnyj è stato avvelenato. La Charitè, l’ospedale dove l’oppositore anti-Putin è ricoverato da venerdì, ha diffuso un comunicato dopo “approfondite analisi” e ha concluso che c’è stata un'”intossicazione” attraverso una sostanza “appartenente al gruppo degli inibitori da colinesterasi”. Il più famoso dei quali, ha ricordato uno stretto collaboratore di Navalnyj, Leonid Volkov, è il Novachok, agente nervino di produzione russa. 

Russia, atterrato a Berlino l’aereo con a bordo Navalnyj: verrà curato in Germania


Dura la reazione del governo tedesco: il portavoce di Angela Merkel, Steffen Seibert ha fatto sapere in un tweet che, “alla luce del ruolo rilevante che Navalny ricopre nell’opposizione politica in Russia”, la cancelliera e il ministro degli Esteri, Heiko Maas, chiedono che le autorità russe “chiariscano questi fatti approfonditamente e in piena trasparenza”. I responsabili, continua il comunicato congiunto, “devono essere indagati e devono essere ritenuti pienamente responsabili” dell’avvelenamento. 

Rating 3.00 out of 5

Ucraina, l’ex premier Tymoshenko positiva al Covid: è grave

lunedì, Agosto 24th, 2020

di Redazione Online

Ucraina, l'ex premier Tymoshenko positiva al Covid: è grave

L’ex premier ucraina, Yulia Tymoshenko, è risultata positiva al Covid-19 ed è in gravi condizioni con la febbre. Lo riporta il Guardian che cita come fonte Reuters. Tymoshenko, 59 anni, due volte a capo del governo prima della sua sconfitta nelle elezioni presidenziali del 2010, è diventata il primo politico ucraino di alto profilo ad aver contratto il nuovo coronavirus. «Le sue condizioni sono valutate come gravi, la sua temperatura arriva ai 39 gradi», ha detto la portavoce del suo partito Patria, senza riferire se Tymoshenko sia stata ricoverata in ospedale.

Rating 3.00 out of 5

Navalny è arrivato a Berlino

sabato, Agosto 22nd, 2020

Berlino, 22 agosto 2020 – Alexey Navalny è a Berlino. L’oppositore del presidente russo Vladimir Putin è atterrato all’aeroporto di Tegel alle 8.47 locali (anche se in origine lo scalo di arrivo doveva essere Schoenefeld). Dopo lunghe trattative con l’ospedale di Omsk, in Siberia, dove è rimasto ricoverato due giorni in seguito a un sospetto avvelenamento, il dissedente russo (attualmente in coma) è stato infine caricato su un aereo Medevac diretto all’ospedale è stato infine caricato su un aereo Medevac diretto all’ospedale Charité nella capitale tedesca.

I medici giunti dalla Germania hanno anche potuto visitare Navalny, dopo che ieri era arrivato l’ok delle autorità sanitarie russe al suo trasferimento. 

Rating 3.00 out of 5

La Germania già richiude oltre 100 scuole

sabato, Agosto 22nd, 2020

L’anno scolastico in Germania è ricominciato tre settimane fa, anche se il ritorno in classe degli studenti è stato deciso solo da 9 Lander su 16. In questo breve lasso di tempo sono già oltre 100 gli istituti che sono stati chiusi completamente o parzialmente.

A scriverlo è il Corriere della Sera, che spiega che le chiusure sono state necessarie in particolare in Nord Reno Vestfalia, la regione con più contagi, a Berlino (41 istituti in quarantena su 825), ad Amburgo e Francoforte. Le scuole hanno l’obbligo di avvertire le autorità sanitarie quando riscontrano casi e sono poi queste a decidere, di volta in volta, quale misure applicare. Possono decidere di tenere in quarantena anche soltanto alcune classi. Tutti gli alunni e il personale delle scuole tedesche hanno normalmente l’obbligo di mantenere la distanza di sicurezza di un metro e mezzo e di portare le mascherine all’interno degli istituti, ma non durante le lezioni (in Nord Reno Vestfalia obbligatorio anche durante le lezioni).

Rating 3.00 out of 5

Via alla convention democratica Usa: i giochi si aprono via streaming e Biden incassa l’appoggio di numerosi repubblicani che non vogliono più Trump

martedì, Agosto 18th, 2020

Alice Mattei

Michelle Obama alla concention democratica. Handout/DNCC via Getty Images

Tra le cose per cui questa convention pre-elettorale, unica nel suo genere, sarà ricordata, non ci sarà solo il fatto di essere stata condotta completamente via streaming, ma anche il fatto di aver contato tra i suoi relatori numerosi repubblicani (almeno quattro, tra i quali uno di grande peso, come l’ex governatore repubblicano dell’Ohio John Kasich), che hanno scelto di appoggiare il candidato democratico invece di quello del loro partito, sostenendo, come ha fatto Kasich che “l’interesse del Paese è più importante di quello del loro Partito”. Si tratta di un endorsement inedito e, per certi aspetti, pericoloso.

Rating 3.00 out of 5
Marquee Powered By Know How Media.