Archive for the ‘Comunicati stampa’ Category

COMUNICATO STAMPA GIORNATA MEMORIA: INIZIATIVA PSICOLOGI PER COMMEMORARE SHOAH

lunedì, Gennaio 25th, 2021

Associazione ReDiPsi organizza webinar proponendo riflessioni tra psiche e arte

MILANO, 25/01/2021 – Si terrà mercoledì 27 gennaio il webinar dedicato al settantaseiesimo anniversario dell’apertura dei cancelli di Auschwitz. L’iniziativa promossa dall’Associazione ReDiPsi – Reti di Psicologi per i Diritti Umani, intende celebrare il Diritto alla vita, sancito dall’articolo 3 della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, approvata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 10 dicembre del 1948.

 All’evento saranno presenti ospiti di eccezione, accomunati dall’acuta sensibilità nei confrontidel rispetto della vita, dell’uguaglianza, della libertà, della sicurezza e dei diritti umani fondamentali, nonché della memoria storica. Nel corso della serata si alterneranno le riflessioni di:
Pietro Barbetta, Psicologo, Psicoterapeuta e fondatore di ReDiPsi;

 Manuela Tomisich, Psicologa, Psicoterapeuta e fondatrice di ReDiPsi.

Giacinto Di Pietrantonio, Docente di Storia dell’Arte all’Accademia Brera di Milano, Critico e Curatore d’Arte;

Corrado Levi, Artista crossover, docente, critico e collezionista.

Modereranno l’incontro Gabriella Scaduto, Psicologa, Psicoterapeuta e Presidente di ReDiPsi; Riccardo Bettiga, Psicologo, Psicoterapeuta, Garante Regionale dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza.

Porterò per la prima volta nella mia vita, la testimonianza di figlia di un deportato nei campi di concentramento. Sono convinta che attraverso la riflessione sui racconti in famiglia, i figli nati nel dopoguerra hanno potuto costruire una attualizzazione del passato che reagisce e impronta l’esperienza del presente“, afferma Manuela Tomisich. Nell’epoca della scomparsa dei testimoni diretti, ci chiediamo come trasmettere la memoria della Shoah, attraverso le opere, in un mondo in cui i testimoni diretti stanno scomparendo? Come dare al futuro una prospettiva che, come la parola scritta di Primo Levi, venga segnata nel marmo, abbia stabilità oltre le generazioni, come l’opera d’arte?”, aggiunge Pietro Barbetta.

Rating 3.00 out of 5

COMUNICATO STAMPA: Recovery: Gozi (Re), in Italia siamo al caos

sabato, Gennaio 23rd, 2021

Serve trasparenza, chiarezza ed efficacia. Governo prenda esempio da ciò che funziona in Europa
“Mentre il governo francese continua a lavorare per garantire che il recovery plan produca effetti rapidi ed efficaci, in Italia è il caos”. Lo afferma Sandro Gozi, deputato europeo di Renew Europe, che aggiunge: “In Francia, ogni mese, il governo pubblica un “tableau de bord” con una panoramica dei progetti finanziati, gli obiettivi attesi e una mappa della Francia per aiutarci a situarli. Grazie a questo sistema semplice e leggibile, si può facilmente capire come, quando e dove vengono ridistribuite le risorse del Recovery: occupazione giovanile, transizione ecologica, competitività, aiuti ai commercianti, ecc. Giusto per dare un esempio, France Relance ha finanziato 141.145 progetti per migliorare l’isolamento termico delle case e 485.000 contratti di apprendistato che sono stati firmati dall’inizio del 2020″.
“In Italia, invece, è una confusione totale. L’adozione della prima bozza del Recovery – continua Gozi – è senza dubbio una buona notizia, ma non basta adottarla. Bisogna che sia efficace. Non ci sono obiettivi chiari e le modalità di attuazione rimangono vaghe. Nonostante il governo abbia finalmente rivelato su quali pilastri si baserà il piano e quanti fondi verranno allocati  per ogni pilastro, non abbiamo scadenze precise ed esempi concreti di quali progetti verranno finanziati. Dobbiamo ancora capire come la sua attuazione avrà un impatto positivo sulla crescita, l’occupazione e la transizione ecologica”.

Rating 3.00 out of 5

COMUNICATO STAMPA: Salute mentale: a Liceo Virgilio di Roma premio per il contest “Ma Sei Fuori?”

venerdì, Gennaio 22nd, 2021

Salute mentale: a Liceo Virgilio di Roma premio per il contest “Ma Sei Fuori?”
“E’ stata la classe 3a I del Liceo Ginnasio Statale Virgilio di Roma ad aggiudicarsi il premio per il miglior slogan nell’ambito di “Ma Sei Fuori?”, il progetto realizzato in collaborazione tra Fondazione The Bridge e Angelini Pharma per sensibilizzare i giovani contro lo stigma sociale di cui sono spesso vittime le persone affette da fragilità mentali. Lo slogan vincitore “Se la mente si allontana, tu restami vicino”, realizzato dai ragazzi del liceo romano, apparirà in uno spot video, mentre alla scuola sarà destinato un voucher di 2000 euro da utilizzare per l’acquisto di materiale didattico. 
“Siamo molto orgogliosi della straordinaria adesione che abbiamo registrato a questa iniziativa in un momento non semplice per la didattica. Ben 120 scuole di tutta Italia hanno partecipato inviando i loro progetti e non è stato facile scegliere il migliore”, ha detto Rosaria Iardino, presidente della Fondazione The Bridge nel corso della cerimonia di premiazione online alla quale hanno preso parte la Sottosegretaria alla Salute, On. Sandra Zampa, la country manager Italia di Angelini Pharma, Rosita Calabrese, l’attrice e conduttrice televisiva, Andrea Delogu, e l’onorevole Fabiola Bologna, segretario della Commissione Affari Sociali della Camera dei deputati.
“Le malattie mentali sono spesso causa di discriminazione e isolamento sociale – ha continuato Iardino -, le persone affette da questi disturbi sono ancora oggi vittime di pregiudizi che fanno precipitare gli individui e le loro famiglie in una condizione di solitudine, fino alla perdita dei propri diritti umani in termini economici, sociali e culturali”. “Questa iniziativa fa parte di una grande campagna di sensibilizzazione che vuole partire dalle fasce più giovani della popolazione, dove il fenomeno dello stigma nei confronti delle persone affette da problemi mentali è molto presente e alle volte sfocia in episodi di bullismo”, ha concluso.

Rating 3.00 out of 5

COMUNICATO STAMPA :STUDIO FONDAZIONE THE BRIDGE: PERDITA STRUTTURE, POSTI LETTO E PERSONALE IN SSN NEGLI ULTIMI DIECI ANNI

giovedì, Gennaio 7th, 2021

Iardino: “Scelte politiche a livello nazionale hanno esasperato disparità tra Regioni”

Una forte diminuzione delle strutture di ricovero tra il 2007 e il 2017, sia pubbliche (-22%) che private (-11%), la riduzione complessiva di posti letto ospedalieri (-35.797) nello stesso periodo e un continuo calo degli investimenti da parte dello Stato nel Servizio Sanitario nazionale: sono alcuni dati che emergono dallo studio realizzato dalla Fondazione The Bridge sulle politiche sanitarie nazionali e l’impatto sulle Regioni

L’analisi evidenzia come nel nostro Paese si è passati dai 12 posti letto per 1000 abitanti nel 1969 ai 3,5 attuali. Inoltre, il valore del finanziamento ordinario dello Stato al SSN in rapporto al Pil dal 2010 è in continuo calo, con una percentuale di spesa sanitaria prevista per il 2021 intorno al 6,3%, rispetto al 6,8% del 2014. Un dato allarmante, soprattutto se raffrontato ad altri Paesi Europei come Francia e Germania, dove l’investimento di fondi pubblici destinati alla sanità supera i 2.850 euro pro-capite a fronte dei soli 1.844 euro dell’Italia (fonte Istat 2016).

“La nostra analisi – afferma Rosaria Iardino, presidente della Fondazione The Bridge – vuole mettere in evidenza come l’applicazione di alcune norme e politiche sanitarie a livello nazionale abbiano avuto e hanno tuttora un impatto sull’organizzazione regionale. Il concetto di federalismo, che doveva essere caratterizzato dalla solidarietà, si è però trasformato in un sistema a macchia d’olio, dove 21 Sistemi Sanitari Regionali hanno adottato politiche sanitarie differenti e disomogenee”. “A fronte di ciò – continua –, lo Stato, con alcune sue scelte politiche a livello nazionale, ha esasperato le disparità locali adottando, negli ultimi dieci anni, anche importanti tagli lineari che hanno, talvolta, impedito alle Regioni di reagire con efficienza ed efficacia agli impatti sanitari, come si è visto per la pandemia Covid”.

Anche per quanto riguarda il personale ospedaliero, la tendenza è sempre orientata verso una significativa e costante riduzione: dal 2007 al 2019 il personale negli ospedali pubblici è diminuito del -7%, i medici del -6% (con un rapporto medici del SSN/1.000 abitanti passato dal 19,1 al 17,6), gli infermieri del -5% (con un rapporto infermieri del SSN/1.000 abitanti passato da 46,9 a 44,3). Una riduzione da addebitarsi principalmente alle misure di contenimento della spesa previste con la Legge 191/2009, sbloccate solo nel 2019, e al cosiddetto “blocco del turnover” definito con la legge n. 296 del 2006.

Rispetto all’Unione Europea, il numero totale dei medici per abitante in Italia è superiore alla media (4,0 rispetto al 3,6 per 1 000 abitanti nel 2017), ma il numero dei medici che esercitano negli ospedali pubblici e il numero di medici di medicina generale è comunque in calo. L’Italia impiega meno infermieri rispetto a quasi tutti i paesi dell’Europa occidentale e il loro numero è notevolmente inferiore alla media dell’UE.

Rating 3.00 out of 5

COMUNICATO STAMPA: L’anno “particolare” del volo in parapendio e deltaplano

giovedì, Dicembre 31st, 2020

Il volo libero giunge agli sgoccioli di un anno che definire “particolare” è giusto un eufemismo, ma con assoluta certezza che tutto tornerà come prima e non solo per chi vive con la passione di esplorare il cielo.

La quarantena, da reclusione e patimento, si è evoluta in occasione di crescita e informazione. Grazie alle modalità di incontro on-line, centinaia di piloti hanno potuto partecipare a riunioni dove sono intervenuti esperti di volo in parapendio e deltaplano. Sono state occasioni di studio, istruzione e riflessione sulle tecniche di volo libero e sulle materie connesse. La stessa assemblea annuale FIVL è avvenuta a distanza.

Ovviamente le restrizioni sanitarie hanno influito sulle attività di volo agonistiche e amatoriali, a partire dalla cancellazione dei campionati europei che si sarebbero dovuti svolgere nel comprensorio del Monte Cucco (Perugia), quelli di deltaplano, e in Serbia, quelli di parapendio. Tutto rimandato al 2022 perché l’anno prossimo si volerà per i titoli mondiali.

Durante lo scorcio estivo, allentate le restrizioni anti epidemia, si è tentato di recuperare almeno i campionati italiani. Operazione fallita e titolo non assegnato nel caso del deltaplano e non per colpa del virus, ma del maltempo che ha imperversato sul sito di volo proprio nella settimana scelta per la gara. È andata meglio allo Spring Meeting in Friuli. Bene anche il salvataggio del campionato di parapendio, trasferito d’urgenza dall’Emilia Romagna al comprensorio di Cuorgnè-Chiesanuova (Torino). All’impresa, perché tale è stata di fatto, hanno lavorato senza badare a risparmi di energie i volontari del club Volo Libero Santa Elisabetta.

Ne è scaturita una bella settimana di voli, con una partecipazione sorprendente e numerosa oltre ogni aspettativa. Scudetto a Joachim Oberhauser di Termeno (Bolzano), già campione mondiale di parapendio in carica insieme a tutta la squadra azzurra, come quella di deltaplano lo è da sei edizioni consecutive.

Rating 3.00 out of 5

BUON NATALE !

giovedì, Dicembre 24th, 2020

NOSOLOFOLE

Rating 3.00 out of 5

COMUNICATO STAMPA Petrolio Italia: nonostante un 2020 nero, si chiude un Bilancio in positività

giovedì, Dicembre 17th, 2020

Nonostante un 2020 investito dalla pandemia da Covid, la gran parte delle aziende di settore hanno tenuto alle criticità che da marzo 2020 si sono presentate sul territorio internazionale. Dalla prima ondata e relativi lockdown dove i consumi di carburanti si sono quasi azzerati, da settembre l’ottimismo delle aziende è cambiato e si è riscontrata una continuità sulle attività di Business e Relazioni con incontri specifici su nuovi Progetti in diverse location.

I consumi di carburante oggi risultano in aumento anche se con margini di vendita minori rispetto alla normale operatività. La perdita maggiore si riscontra nell’erogazione self-service nelle ore serali sino all’apertura mattutina, fascia orario sotto restrizione DPCM.

La fotografia sui mercati esteri mantiene il comparto dell’Oil & Gas internazionale in ripresa, forte anche di incontri in capo alle Compagnie Petrolifere che in questi ultimi mesi del 2020 hanno dato continuità ai Progetti già inizializzati, dimostrazione della politica di ENI in Libia, Egitto Kazakistan, ADNOC negli Emirati Arabi Uniti, SONATRACH in Italia nell’area siciliana di Augusta nonché alcuni progetti in operatività di SAIPEM Mozambico e altri in diverse Aree principalmente focalizzate nel continente Africano.

Rating 3.00 out of 5

COMUNICATO STAMPA – NOMINA PRESIDENTE ITS SISTEMA MECCANICA LANCIANO

lunedì, Dicembre 14th, 2020

LANCIANO (14.12.20) – Il Consiglio di Indirizzo dell’ITS Sistema Meccanica di Lanciano (Ch), nella seduta dell’11 dicembre 2020, ha nominato nuovo Presidente della Fondazione l’Ing. Paolo Raschiatore, già consigliere di IAM (Innovazione Automotive e Metalmeccanica, soggetto gestore del Polo Innovazione Automotive).
La nomina del nuovo presidente, che è esercitata a titolo gratuito, va a consolidare lo stretto rapporto di ITS con il mondo delle aziende che è la vera forza della Fondazione.
“Accolgo con molto piacere questa carica che mi offre l’opportunità di lavorare per le nuove generazioni di tecnici offrendo la mia esperienza pluriennale in azienda in settori fortemente innovativi e tecnologici”. L’Ing. Raschiatore, amministratore di Vision Device s.r.l., è un esempio di imprenditoria tutta abruzzese e fortemente innovativa in linea con le nuove tecnologie abilitanti Industria 4.0.
Inoltre, il nuovo Presidente e tutti i soci salutano il presidente uscente Ing. Gilberto Candeloro, che tanto ha contribuito, durante la sua presidenza, alla crescita, al raggiungimento di buoni risultati ed all’alta qualità dell’ITS.
La Fondazione ITS Meccanica è un’eccellenza abruzzese che forma tecnici di alto profilo professionale nell’ambito della meccatronica messi al servizio delle numerose aziende della filiera automotive e meccanica della regione. In questo momento, nonostante la pandemia, sono 130 i giovani tecnici in formazione alcuni già dislocati nelle maggiori aziende del settore in Abruzzo.
Ultimo riconoscimento a livello nazionale è stato il conferimento del PREMIO NAZIONALE DI ECCELLENZA DUALE 2020 della Camera di Commercio Italo-Germanica AHK insieme alla grande azienda SEVEL S.p.A., per il progetto formativo “manutentori 4.0” che vede la realizzazione ogni anno di un corso ITS dedicato alla formazione di queste importanti figure professionali.  

Rating 3.00 out of 5

COMUNICATO STAMPA «Un piano per una nuova stagione di sviluppo» – il contributo UE per una economia coesiva, digitale e sostenibile

lunedì, Dicembre 7th, 2020

Giovedì 10 dicembre il webinar con Loris Di Pietrantonio, Capo Unità presso la Commissione Europea

LANCIANO (07.12.20) – Secondo appuntamento in programma giovedì 10 dicembre alle 18 sulla piattaforma Youtube promosso da RATI (Rete di Abruzzesi per il talento e l’Innovazione) insieme alla Fondazione HUBRUZZO e all’AIPEC (Associazione degli Imprenditori Italiani per l’Economia di Comunione).

Questa volta ascolteremo e discuteremo in diretta con il dr. Loris Di Pietrantonio – Capo unità e Responsabile presso la Commissione Europea per il coordinamento del Fondo Sociale Europeo Plus (FSE+), autentico “talento abruzzese” nonché socio fondatore di RATI, sul tema «Un piano per una nuova stagione di sviluppo» – il contributo UE per una economia coesiva, digitale e sostenibile.

Marco Di Fonzo, giornalista Sky, coordina il webinar che vede gli interventi di Costanza Cavaliere (Associazione Nazionale Dirigenti Scolastici), Giorgia Costanlonga (Valutatrice proposte comunitarie – esperta di Erasmus), Raffaella Febbio (Dirigente Adecco), Rita Innocenzi (Dirigente CGIL), Antonio Maffei (Coordinatore ITS).

Il Fondo sociale europeo Plus testimonia la volontà della Commissione Europea di trasformare l’Europa sociale in una realtà unita e robusta. In particolare, il FSE+ mira a potenziare “Istruzione e formazione per anticipare i cambiamenti del mercato del lavoro in un mondo globalizzato”, garantire “Lavoro e pari opportunità per tutti” e promuovere “Inclusione sociale delle persone emarginate e indigenti”.

Per aumentare il suo impatto, il Fondo sociale europeo Plus riunisce altre 3 componenti oltre al FSE: l’Iniziativa per l’occupazione giovanile (IOG); il Fondo di aiuti europei agli indigenti (FEAD); il programma dell’UE per l’occupazione e l’innovazione sociale (EaSI).

La qualità degli interventi consentirà di affrontare in modo efficace e comprensibile una tematica complessa come il Programma comunitario FSE+ divenuta in questa fase molto difficile sul piano sociale oltre che sanitario ed economico.

Rating 3.00 out of 5

Comunicato Stampa – “Maker Faire Rome – The European edition”

mercoledì, Dicembre 2nd, 2020

Dal 10 al 13 dicembre 2020

torna “Maker Faire Rome – The European edition”

Un’edizione ancora più ricca di contenuti e completamente digitale fruibile facilmente grazie a una piattaforma dedicata

Tagliavanti (Presidente CCIAA Roma): “Sono davvero orgoglioso che, anche in quest’anno così difficile, la Maker Faire Rome si svolga: un messaggio di speranza e fiducia verso il futuro. Diamo spazio all’innovazione e raccontiamo, con passione, il Paese che guarda avanti”

Mocci (Presidente Innova Camera): “Innovazione sfida irrinunciabile e decisiva per creare nuovi modelli di lavoro e sviluppo che cambieranno il nostro modo di vivere”

Roma, 2 dicembre 2020 – L’innovazione resta la protagonista assoluta. Favorire il progresso attraverso la condivisione di idee creando un ecosistema virtuoso tra makers, imprese, istituzioni, scuole, università e centri di ricerca è la mission. Oltre 300 stand con idee, prototipi e progetti innovativi sono pronti ad essere svelati e decine di live conference già allestite. I contenuti proposti sono tanti, variegati e di altissima qualità. Ora aspettiamo te!

Anche in un anno molto complesso come quello che stiamo vivendo, “Maker Faire Rome – The European edition” ci sarà e torna protagonista dal 10 al 13 dicembre (https://makerfairerome.eu),ma a causa dell’emergenza sanitariasi svolgerà secondo un format completamente nuovo. Quest’anno l’evento avrà luogo in forma digitale. Grazie a una piattaforma dedicata che non è la semplice traslazione on line della manifestazione fisica, così come si è consolidata nel tempo, verrà mantenuto lo slancio degli attori coinvolti e soddisfatte le aspettative del grande pubblico.

La piattaforma è divisa in diversi canali tematici dedicati ai principali topics di Maker Faire e un canale Main, sempre live, dal quale verranno raccontate nei giorni della manifestazione tante storie d’innovazione. A tal fine sarà operativo un vero e proprio studio televisivo presso gli spazi dell’ex gazometro a Roma dal quale, in diretta, andremo ad incontrare i protagonisti nazionali e internazionali del mondo dell’innovazione là dove lavorano o sperimentano. Tra i tanti collegamenti in diretta i due, imperdibili, con l’Antartide e l’Artide grazie al Cnr e al neo Istituto di Scienze polari sul tema dei cambiamenti climatici e delle ricerche scientifiche che vengono svolte in quegli ambienti particolari. Entreremo, poi, in tanti laboratori universitari e andremo a incontrare tanti inventori là dove operano e sperimentano.

La Maker Faire Rome è promossa e organizzata dalla Camera di Commercio di Roma, attraverso la sua Azienda speciale Innova Camera.

I temi principali

Rating 3.00 out of 5
Marquee Powered By Know How Media.