Archive for the ‘Lazio’ Category

Roma, arriva l’esercito a tappare le buche delle strade

martedì, Dicembre 18th, 2018

Francesco Curridori

Niente da fare. Non sarà l’esercito a tappare le buche della Capitale. Il piano dei pentastellati è fallito dopo la bocciatura da parte della commissione Bilancio del Senato all’emendamento che prevedeva di affidare al Genio militare la riparazione delle strade di Roma.

Oggi era stato il Messaggero a diffondere la notizia di un accordo tra il sindaco Virginia Raggi, il ministro della Difesa Elisabetta Trenta e il vicecapogruppo M5S alla Camera Francesco Silvestri per aiutare la giunta grillina a risolvere la piaga delle buche. Silvestri è, infatti, primo firmatario di un emendamento (ora dichiarato inammissibile) che prevedeva lo stanziamento di 240 milioni di euro in due anni per il rifacimento di oltre 200 km di strade. Tutti lavori che sarebbero stati a carico della Difesa. Secondo i grillini il Genio militare avrebbe dovuto acquistare le macchine asfaltatrici e 60 milioni sarebbero arrivati nelle casse del Comune per il bitume che serve a tappare le voragini.

Rating 3.00 out of 5

Mafia Capitale, Buzzi: «Ho finanziato tutti, solo al Pd ho dato 380 mila euro»

venerdì, Dicembre 14th, 2018

«Da Rutelli in poi ho contribuito a tutte le campagne elettorali, ho finanziato tutti, solo al Pd ho dato 380 mila euro».  Così Salvatore Buzzi, collegato in videoconferenza dal carcere di Tolmezzo, sentito oggi in tribunale a Roma nell’ambito del filone del processo di Mafia Capitale che vede imputato l’ex sindaco di Roma Gianni Alemanno, accusato di corruzione e finanziamento illecito. APPROFONDIMENTI

Confiscati 25 milioni a Diotallevi, boss della Banda della Magliana: anche un attico a Fontana di Trevi

Rating 3.00 out of 5

Partita Lazio-Eintracht, scontri e petardi in piazzale Flaminio: fermati 5 tifosi tedeschi

giovedì, Dicembre 13th, 2018

di LAURA BARBUSCIA E FLAMINIA SAVELLI

Scontri tra tifosi tedeschi e forze dell’ordine. A due ore circa dal fischio d’inizio di Lazio-Eintracht Francoforte, alcune zone di Roma sotto state sotto assedio dei novemila supporter tedeschi giunti nella Capitale per la partita di Europa League in programma all’Olimpico alle 18:55.

Roma, Lazio-Eintracht: gli scontri fra i tifosi tedeschi e la polizia

Condividi   In zona piazzale Flaminio, dove fin dalla mattinata hanno iniziato a riunirsi i sostenitori dell’Eintracht, ci sono stati momenti di tensione con lancio di bombe carta e panico tra i passanti, a cui hanno fatto seguito cariche della polizia che si è trovata costretta a delimitare la piazza, piena anche di bottiglie in vetro a terra nonostante il divieto di vendita scattato già da ieri sera. Alcuni  tifosi tedeschi volevano raggiungere il ponte Duca d’Aosta, vicino al punto di accesso dei supporter laziali, ma sono stati bloccati dalle forze dell’ordine sul Ponte della Musica. Altri invece hanno fatto irruzione nel condominio al civico 3 di piazza Gentile da Fabriano per sfuggire alla polizia. Cinque di loro sono stati fermati dalla polizia.

Rating 3.00 out of 5

Pantheon, tesoro non sfruttato: record di visitatori ma è gratis

giovedì, Dicembre 13th, 2018

Il Pantheon, un tesoro non sfruttato. Il tempio voluto da Augusto e restaurato da Adriano, attrae folle di appassionati, ma perde risorse economiche, visto che non avrà più il biglietto d’ingresso da 2 euro. Un tesoretto non da poco, visto il trend di visitatori che il monumento ha registrato negli ultimi tre anni. Prima, si giocava il trono di spade della cultura capitolina col Colosseo. Ora l’impennata fa la differenza con la casa dei gladiatori.

Con quasi 9 milioni di visitatori da tutto il mondo, stiamo parlando di un tesoretto ideale di 16-18 milioni di euro, che sarebbero finiti ogni anno nelle casse del museo con l’entrata in vigore del nuovo ticket (cifra quanto mai simbolica). In realtà, i fondi sarebbero volati nelle casse del Polo museale del Lazio, che ha la responsabilità del Pantheon (visto che non è un’istituzione a gestione autonoma). Ma quello che è sicuro è che le risorse avrebbero sostenuto in parte tutela e valorizzazione del monumento, fondi preziosi soprattutto per la manutenzione dell’edificio

Rating 3.00 out of 5

Rifiuti, stangata in arrivo a Roma. Braccio di ferro sullo stato d’emergenza

giovedì, Dicembre 13th, 2018

Venti milioni di euro in più all’anno per smaltire i rifiuti di Roma. Ecco la stima del conto da pagare per portare la spazzatura oltre i confini del Lazio dopo il rogo del tmb del Salario. Ma serve anche il coraggio di dichiarare lo stato di emergenza. Il 2019 potrebbe vedere nuovi treni in partenza dalla Capitale, carichi di rifiuti, diretti oltre confine. Ma perché sia questa la soluzione alla crisi causata (ma sarebbe più giusto dire aggravata) dall’incendio dell’impianto di trattamento, serviranno molti passaggi. Nell’immediato Roma, come è ben visibile in queste ore, ha già la raccolta della spazzatura ingolfata (più del solito); si prepara a un Natale con i rifiuti per strada.

Arpa Lazio avverte che nell’aria c’è un alto livello di microinquinanti nocivi per la salute, come la diossina: è l’effetto del rogo. Ma c’è uno snodo chiave che nessuno, nelle istituzioni, ha il coraggio di rivelare: per trovare soluzioni rapide, che significa rifiuti in altre regioni o all’estero, serve che qualcuno dichiari ufficialmente l’emergenza. Ad oggi nessuno lo ha fatto.

Rating 3.00 out of 5

Incendio all’impianto per il trattamento dei rifiuti di via Salaria

martedì, Dicembre 11th, 2018

ROMA – I vigili del fuoco sono impegnati dalle 4,30 per l’incendio nello stabilimento di trattamento dei rifiuti in via Salaria 907, alla periferia nord-orientale di Roma. L’intervento nell’impianto di trattamento meccanico-biologico (Tmb) molto contestato dagli abitanti dei vicini quartieri è ancora in corso.

Secondo le prime informazioni, l’incendio interessa un capannone di 2 mila metri quadrati. Sul posto 12 squadre di vigili del fuoco, per un totale di circa 40 uomini. L’odore acre ha raggiunto tutte le aree abitate della zona, a partire dalla borgata Fidene, mentre il fumo che si leva dal centro di trattamento dei rifiuti è visibile anche a grande distanza. Sono intervenuti i carabinieri della Compagnia Roma Montesacro, che indagano sull’accaduto.

“Questa è l’ulteriore prova che questo impianto di via Salaria va chiuso. Noi lo stiamo dicendo da mesi, è obsoleto, vecchio. Non bisognava arrivare a queste situazioni”. A dirlo all’Adnkronos il presidente del III Municipio Giovanni Caudo.

REP.IT

Rating 3.00 out of 5

Roma, bus in fiamme sulla Pontina: autista si mette in salvo dal finestrino

sabato, Dicembre 8th, 2018

Bus in fiamme sulla Pontina, l’autista si è messo in salvo uscendo dal finestrino. Il mezzo Atac della linea 700 è andato a fuoco stamani alle 7 sulla via Pontina all’altezza della Cristoforo Colombo. A bordo non c’erano passeggeri. L’autista è riuscito a salvarsi uscendo dal finestrino. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, traffico in tilt. Dalla vettura, completamente avvolta dalle fiamme, si è levato un denso fumo nero.

Sull’incendio del bus Atac fa sapere che «avvierà tutti gli accertamenti necessari per individuare le ragioni dell’accaduto. La vettura era in servizio da oltre 15 anni. (altro…)

Rating 3.00 out of 5

Roma, vigilantes depredavano le biglietterie e i parcometri dellʼAtac: 11 arresti

mercoledì, Dicembre 5th, 2018

Approfittavano dell’obsolescenza delle macchine emettitrici di biglietti e con diversi stratagemmi riuscivano ad asportare banconote e monete, spesso anche non rendicontate dal contatore elettronico. Con questa accusa la gdf di Roma ha arrestato 11 guardie giurate addette al trasporto e alla vigilanza dei biglietti e del denaro di parcometri e biglietterie Atac. Secondo le indagini riuscivano a rubare tra i 250 e i 500 euro a testa al giorno.

TGCOM

Rating 3.00 out of 5

Roma, arriva l’albero di Natale. L’erede di “Spelacchio” diventa “Spezzacchio”

lunedì, Dicembre 3rd, 2018

L'abete che sarà allestito a piazza Venezia (Noca)

Roma, 3 dicembre 2018  – Ai romani sta venendo il complesso dell’albero di Natale. Anche quest’anno l’abete, l’erede del tanto contestato Spelacchio, è stato allestito dal Campidoglio in piazza Venezia, ma i diversi rami spezzati hanno fatto gridare a qualcuno:  “Ciarisémo!” (contrazione in romanseco di “ci risiamo”). E sui social network è già diventato ‘Spezzacchio’.

Subito però la Igp Decaux, la società che sta curando l’esecuzione del progetto per conto di Netflix, lo sponsor, ha spiegato: è un esemplare di “abies nordmanniana” conifera, e i rami di questa specie sono robusti, con un diametro importante dove il ramo si unisce al tronco. (altro…)

Rating 3.00 out of 5

Roma, abbattimento di una villa dei Casamonica: Salvini sale su una ruspa

lunedì, Novembre 26th, 2018

Il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, ha partecipato insieme al governatore del Lazio Nicola Zingaretti all’abbattimento di una villa confiscata alla famiglia Casamonica nella zona della Romanina, a Roma. Il vicepremier è salito su una ruspa dell’Esercito prima che il mezzo entrasse in azione. Dopo le foto di rito con il caschetto, è sceso.

Zingaretti: “Felice che Salvini sia qui” – “Sono felice che il ministro sia qui. Non c’è in corso una battaglia politico ma l’impegno dello Stato a riportare legalità. Questa unità dello Stato ha fatto la differenza in questi anni in questo quadrante della città”. Lo ha detto Zingaretti. (altro…)

Rating 3.00 out of 5

Marquee Powered By Know How Media.