Archive for the ‘Lazio’ Category

Roma, il sindaco Raggi annuncia: “Il nuovo stadio si fa”

martedì, Febbraio 5th, 2019

Il nuovo stadio della Roma ha avuto il via libera definitivo: lo ha annunciato Virginia Raggi durante la presentazione della relazione tecnica del Politecnico di Torino sull’impianto che dovrebbe essere costruito a Tor di Valle. “Lo stadio della Roma si fa e i proponenti se vogliono potranno aprire i cantieri già entro l’anno. Le modifiche richieste impatteranno in modo positivi sulla città” le parole del sindaco della Capitale.

Foto 1

Solo tre settimane fa, la Raggi aveva indicato ottimismo su Twitter, oggi l’annuncio ufficiale: “Non ero obbligata a richiedere questo parere del Politecnico, visto che la stessa procura aveva già detto che non c’erano problemi sul progetto ma siamo rassicurati dal fatto che la modifica richiesta rispetto al progetto iniziale vada ad impattare in modo positivo su Roma. Questa opera rispetta tutti gli standard a livello ambientale”.

Rating 3.00 out of 5

Sparatoria a Roma, chi è Manuel Bortuzzo, il nuotatore che sogna le Olimpiadi

lunedì, Febbraio 4th, 2019

di PAOLO ROSSI

Un ragazzo pieno di vita. Classe 1999. Nato a Trieste, ma di Treviso. “Un finto veneto” ama definirsi. Manuel Bortuzzo aveva deciso di prendere il nuoto di petto, una scelta fatta la scorsa estate. “Nel 2017 ho dovuto combattere la mononucleosi, dopo dei buoni tempi che avevo fatto in vasca. E allora mi sono detto che, se volevo recuperare, dovevo andare dai migliori”. Cioè: da Paltrinieri e Detti. Che si allenano però a Ostia.

Manuel ne ha parlato con la famiglia, che ne ha appoggiato la scelta e deciso di investire sul suo sogno, diventare un nuotatore vero. Bortuzzo, infatti, a 18 anni aveva nuotato i 400 stile libero in 3.47, tempo che può consentire di ambire anche a buone cose. Ma che va confermato, lavorandoci. Per questo si è rivolto all’Aurelia, circolo di Roma, e ha chiesto di potersi aggregare a Ostia. A sue spese. “Sì, ho detto loro che ero pronto a ‘sfondarmì di fatica, pur di stare tra i migliori, un pesciolino in mezzo agli squali. Una promessina che vuole diventare promessa”, spiegava.

Rating 3.00 out of 5

Dopo “Mafia Capitale” e gli Spada di Ostia arresti anche a Viterbo: 13 in manette

venerdì, Gennaio 25th, 2019

edoardo izzo roma

Dagli arresti di «Mafia Capitale» all’operazione che ha messo fuorigioco il clan dei Casamonica. Ma non solo. Nell’ultimo anno la Dda della procura di Roma ha «sgominato» anche il clan Spada di Ostia e i Di Silvio di Latina. E tra le indagini, apparentemente separate, c’è invece un grande legame: la mafia. Ed è per lo stesso reato che questa mattina 13 persone sono finite in manette a Viterbo, comune a nord della Capitale. Una maxi indagine dei carabinieri, coordinati dall’aggiunto Michele Prestipino, che hanno portato alla luce uno scenario inquietante e l’esistenza di un nuovo clan con importanti legami con la ’ndrangheta calabrese. Gli arrestati sono infatti accusati del pesante reato si associazione a delinquere di stampo mafioso per la commissione di diverse condotte delittuose. Il clan viterbese teneva in pugno l’economia locale controllando negozi per la vendita di preziosi usati («Compro oro»), locali notturni, ditte di trasloco ed altre attività delittuose come i recupero crediti, nella provincia di Viterbo.

Rating 3.00 out of 5

Tangenti per velocizzare le pratiche edilizie: blitz all’Eur, arrestati quattro dipendenti comunali

lunedì, Gennaio 14th, 2019

Blitz della guardia  di Finanza al dipartimento Urbanistica all’Eur. I militari sono arrivati in mattinata, appena i dipendenti del Municipio hanno aperto gli uffici. Le fiamme gialle hanno chiuso al struttura al pubblico e hanno effettuato alcune perquisizioni negli uffici. 

Tre dipendenti di Roma capitale e uno della società «in house» Risorse per Roma Spa, tutti impiegati presso la direzione edilizia del Comune, del sono stati arrestati e messi ai domiciliari per corruzione dalla Guardia di finanza nell’ambito di un’indagine della Procura della Repubblica: Rocco Di Gironimo, 65 anni, Antonio Di Pietro, 63, 
Fabio Piccioni, 54 e Guido Federico, 65. Altre 9 persone, tra architetti, ingegneri e geometri, sono stati interdetti dall’esercizio della professione per un anno.

Rating 3.00 out of 5

Fontana di Trevi, la Raggi ci ripensa: le monetine alla Caritas

lunedì, Gennaio 14th, 2019

di Stefania Piras

Grande imbarazzo ieri in Campidoglio per le polemiche, e le critiche, legate alla scelta di tenersi tutte le monetine depositate sul fondo della Fontana di Trevi. Al punto che Virginia Raggi ha dovuto correre ai ripari facendo filtrare la sua irritazione e convocando una riunione con i servizi sociali, il dipartimento Cultura e i funzionari del bilancio per «chiedere chiarimenti» su come gestire quel milione e mezzo di euro che vengono recuperati ogni anno dai fondali. E soprattutto su come evitare la figuraccia. Tradotto: il Comune continuerà in qualche modo la collaborazione con la Caritas a cui erano tradizionalmente destinati gli spiccioli tuffati nell’acqua dai turisti. Alla fine lo strumento scelto potrebbe essere quello del protocollo con Caritas che sancirebbe un principio: quei soldi non sono di proprietà della Caritas e il Comune potrebbe esercitare un controllo di trasparenza. Tutto inizia con una memoria di giunta firmata Raggi che chiude il rapporto con Caritas a cui viene concessa una proroga di tre mesi a partire dal 31 dicembre «e comunque non oltre». Parole che hanno provocato il gelo e l’amarezza della diocesi romana abituata con quei soldi a realizzare progetti sociali dedicati ai più bisognosi. APPROFONDIMENTI

Monete di Trevi, dietrofront Raggi. Ma quell’obolo spetta a Cesare

Rating 3.00 out of 5

Buche a Roma, record di risarcimenti, allarme dei revisori dei conti

domenica, Gennaio 13th, 2019

di Lorenzo De Cicco

Tredici milioni di euro per ripagare cerchioni saltati sulle consolari come tappi di spumante, paraurti ammaccati, semiassi informi e un’infinità di gomme squarciate dalle trappole sull’asfalto. Nel 2018, in Campidoglio, è praticamente raddoppiato il “conto” dei risarcimenti per le buche, male atavico della Capitale e tarlo per i sindaci di ogni colore, che pure negli ultimi mesi sembra avere fatto più vittime del passato. Nel 2017 l’amministrazione di Roma aveva dovuto tirar fuori poco più di 7 milioni di euro, mentre nell’anno che si è appena concluso la cifra è lievitata fino a scavallare quota 13 milioni. Ed è andata perfino bene, considerato che il Comune, a inizio 2018, aveva ipotizzato perdite record da 15 milioni, peggio anche del 2016 (10 milioni). APPROFONDIMENTI

LEGGI ANCHE: Buche a Roma, il Comune costretto a risarcire replica: «Ormai ci sono, automobilisti siano più attenti»

Rating 3.00 out of 5

Sicurezza a Roma, in dieci anni persi tremila uomini delle forze dell’ordine

sabato, Gennaio 12th, 2019

di Camilla Mozzetti

Alla Magliana, periferia sud di Roma, non si sparava da anni. Giovedì scorso, invece, quattro colpi sono stati esplosi da una calibro 7.65 contro un pregiudicato, Andrea Gioacchini, morto a distanza di poche ore. E in un attimo nel quartiere – che tanti omicidi aveva conosciuto negli anni della banda dei “bravi ragazzi” – e in tutta la città molti si sono posti una domanda: «Quanto è davvero sicura Roma?». APPROFONDIMENTI

La percezione dei residenti non rincuora e a leggere i numeri delle forze dell’ordine presenti in campo per il controllo del territorio si prende atto del calo avvenuto nell’ultimo decennio e stimato intorno al 20%: con mille agenti di polizia e 2 mila caschi bianchi in meno. È vero comunque che nella Capitale sono diminuiti i reati – dalle rapine ai furti – ma non si è ridotta l’insicurezza percepita dai cittadini, come confermano fonti del Viminale, che si basa su un parametro diverso dal numero delle denunce effettivamente esposte.

Rating 3.00 out of 5

La discarica di Roma sarà a Cerveteri

mercoledì, Gennaio 9th, 2019

di Fernando M. Magliaro

La futura discarica di Roma potrebbe essere, quasi certamente, a Cerveteri. Mentre altre strutture per il trattamento dei rifiuti potrebbero essere realizzate nei Municipi XI, XIII e XIV di Roma e nell’area tiburtina verso Guidonia. Questo è quanto trapela dalla riunione di ieri sera della cabina di regia sul problema rifiuti che si è tenuta al Ministero dell’Ambiente e cui hanno preso parte Regione. Città Metropolitana e Campidoglio.

Rating 3.00 out of 5

Roma, l’immunologo Fernando Aiuti della lotta all’Aids muore al Gemelli: ipotesi suicidio

mercoledì, Gennaio 9th, 2019

È morto questa mattina al policlinico Gemelli il professor Fernando Aiuti, immunologo, 83 anni, fondatore dell’Anlaids (Associazione Nazionale per la lotta contro l’Aids). Si indaga sull’ipotesi del suicidio. Secondo una nota ufficiale del Gemelli la morte è derivata da “complicanze immediate di un trauma da caduta dalla rampa delle scale adiacente il reparto di degenza”. Aiuti era ricoverato nel reparto di Medicina Generale del Gemelli “per il trattamento di una grave cardiopatia ischemica da cui era da tempo affetto e che lo aveva già costretto ad altri ricoveri e a trattamenti anche invasivi.

“Più recentemente”, continua la nota del nosocomio romano, “il quadro cardiologico si era aggravato evolvendo verso un franco scompenso cardiaco, in trattamento polifarmacologico”.

Fernando Aiuti, per quasi trent’anni professore ordinario di Medicina Interna, Direttore e Docente della Scuola di Specializzazione in Allergologia e Immunologia Clinica, coordinatore del Dottorato di Ricerche in Scienze delle Terapie Immunologiche presso l’Università “La Sapienza” di Roma, era ancora in attività come specialista in Malattie Infettive e Immunologia Clinica.

Rating 3.00 out of 5

Caso rifiuti davanti alle scuole di Roma, la Grillo gela Raggi: «Il Comune pulisca»

domenica, Gennaio 6th, 2019

di Lorenzo De Cicco

Le pile di immondizia in strada, i ratti che fanno capolino nelle scuole, i presidi che minacciano di tener chiuse le aule per «rischi sanitari». La crisi della monnezza romana allarma anche il governo, perfino i ministri di segno grillino, colleghi (di partito) della sindaca Virginia Raggi. «Per Roma è un momento critico», ammette la titolare della Salute, Giulia Grillo, che tiene a precisare come a risolvere la situazione, subito, debba essere la sindaca. È affar suo, perché «la gestione dei rifiuti è di competenza comunale – rimarca la ministra – e spero che Virginia Raggi riesca a superare presto e bene questa fase critica». Per le scuole, dice, «è doverosa un’attenzione particolare, se i presidi segnalano criticità non rimarremo a guardare», è l’avvertimento. «Il ministero e i Nas – dice ancora Grillo – vigilano sulla situazione sanitaria di Roma in accordo con le Asl, come di ogni altra città». Messaggio chiaro, «attenzione alle polemiche strumentali», ma «il governo segue da vicino la situazione di Roma e, per la parte che mi compete, sono sempre attenta a ogni segnalazione». APPROFONDIMENTI

Rating 3.00 out of 5
Marquee Powered By Know How Media.